Barcis o del Cellina

di



Vedi on line: Foto Gallery


La diga di Barcis, detta anche del Cellina o Vecchia diga dopo la costruzione della diga di Ponte Antoi, è stata costruita all’inizio del 1900 per opera dell’allora appena costituita Società Promotrice per l’Utilizzazione delle forze Idrauliche del Torrente Cellina.

  • Nazione: Italia
  • Regione: Friuli Venezia-Giulia
  • Provincia: Pordenone
  • Corso d'acqua: Cellina
  • Condizione: dismessa
  • Uso: idroelettrico, irriguo
  • Concessionario:
  • Ufficio periferico RID:
  • Tipologia dello sbarramento: A gravità tracimabile, in muratura di pietrame con malta di cemento
  • Progettista: Salice e A. Zenari
  • Anni di costruzione: 1900-06
  • Quota di massima regolazione[m.s.m.]:
  • Altezza dello sbarramento[m]: 33.60
  • Lunghezza del coronamento[m]:
  • Volume della diga[migliaia di metri cubi]:
  • Capacità invaso[milioni di metri cubi]:
  • Quota autorizzata[m.s.m.]: 350.50
  • Volume autorizzato[milioni di metri cubi]: 10700
  • Capacità nominale dell'impianto idroelettrico[MWh]:

La diga aveva lo scopo principale di funzionare come opera di presa per il canale di derivazione che percorrendo tutta la valle andava ad alimentare la centrale di Malnisio e quella di Giais. Allo stesso tempo tempo la costruzione della diga si è rivelata molto importante per le popolazioni dei paesi nella vallata, in quanto con l’edificazione della diga è stata costruita anche la prima strada carrozzabile che collegava Andreis (e da lì, Barcis e gli altri paesi più a monte) con la pianura.
La diga, negli anni ’50 ha cessato la sua funzione con la creazione dello sbarramento a Ponte Antoi di fronte all’abitato di Barcis, ma nei suoi pressi è stata costruita la centrale per lo sfruttamento idroelettrico del bacino di quest’ ultima.


Come raggiungere la diga

La vecchia diga di Barcis si trova sulla vecchia strada della Valcellina. La strada attualmente è chiusa al traffico e senza manutenzione, è però possibile accedervi a propio rischio e pericolo.

Il punto di accesso più comodo è in località Molassa presso Andreis.
Arrivando da Montereale imboccando la SS521 Val di Zoldo-Valcellina, dopo aver passato la lunga galleria che porta verso Barcis, appena fuori la galleria c’è il bivio per Andreis, dopo aver svoltato in direzione di quest’ultimo proseguire verso destra in direzione Molassa.
Dopo aver passato una piccola e stretta galleria ci si trova ad un bivio, l’accesso alla vecchia strada è sulla sinistra, è chiusa al traffico e sbarrata da un cancello, però ad un centinaio di metri svoltando a destra si trova uno slargo comodo per parcheggiare.
Dal bivio, proseguendo a piedi, passando sotto il cancello che blocca l’accesso alla vecchia strada si continua diritti. Lungo la strada, sulla destra, si può vedere la condotta forzata che porta l’acqua dalla diga di ponte Antoi alla centrale di Barcis. Poco dopo la condottra forzara si giunge ad un bivio, girare a sinistra e proseguire fino a raggiungere lo sbarramento.
Se al bivio si svolta a destra si continua per la strada che porta fino a Barcis nei pressi della diga di ponte Antoi. In questo caso però la strada è chiusa alla fine con un cancello che blocca completamente il passaggio.
Strada da percorrere circa 8 Km in auto, 600 metri a piedi.

Come strada alternativa si può partire dall’imbocco a sud della vecchia strada (vedi Rugo Stella) e proseguendo per circa 5 chilometri si raggiunge la diga da valle.
Strada da percorrere da Montereale: 2 Km in auto, 5 Km a piedi

Riferimenti turistici

- Carta escursionistica: Tabacco n°012

Ambiente e sport

Tutta la zona si trova nel Parco delle dolomiti friulane e la zona della forra del Cellina è riserva naturale.

Interessanti nei dintorni di Barcis diversi percorsi escursionistici di facile portata, in particolare citiamo il sentiero del Dint e il sentiero delle grotte vecchia diga

Sul lago di Barcis ogni anno viene organizzata una gara di motonautica

Arte

A Andreis, l’architettura delle sue case, vero “unicum” ambientale, rappresenta una peculiarità; la struttura tipica della casa andreana, con all’interno della cucina il caratteristico “fogular furlan”, si sviluppa in altezza.

Gastronomia

Cucina povera ma impreziosita dalle erbe aromatiche di montagna, quella delle valli del Pordenonese.
Piatto tipico è la Peta (Petuccia, Petina o Pitina a seconda della località di produzione)

E’prodotta con carne di selvaggina; oggi, più spesso, di pecora o montone anche misturata con carne di manzo, tritata e impastata con una concia di sale, pepe, finocchio selvatico (caren in dialetto locale) o altre erbe, pressata o insaccata e quindi, fatta affumicare.

Viene prodotta nelle Valli del Pordenonese, più precisamente Val Tramontina, Valcellina, Val Colvera ed in particolare nel territorio dei comuni di Claut, Cimolais, Andreis, Barcis, Montereale Valcellina, Frisanco, Tramonti di Sopra e di Sotto, Meduno.

Ad Andreis, l’impasto viene insaccato nel budello di manzo; la peta si presenta quindi come un salame (20 cm di lunghezza, 4-5 cm di diametro) che viene appeso nell’affumicatoio.

Musei

- Museo della Civiltà Contadina ad Andreis: esposizione che testimonia, attraverso le sue raccolte, la lavorazione delle scarpetes, dell’osso, del cucchiaio, dello zoccolo, della lana, del latte.
Ripropone gli attrezzi del fabbro e del boscaiolo; conserva le antiche maschere del carnevale ed i giochi dei bambini; ricostruisce l’antica cucina andreana ed i tetti di paglia e di coppo delle abitazioni di un tempo.
Info e prenotazioni:
telefono: 0427 76007 municipio - Fax: 0427 76304
servizi@comune.andreis.pn.it
http://www.comune.andreis.pn.it/Il_...

Dove mangiare

- Osteria Ponte Antoi
Localita’ Ponte Antoi
33080 Barcis
tel. 042776224
posto consogliato e testato da ProgettoDighe ottimo dove degustare ottimi piatti tipici in una bella atmosfera e ad un prezzo contenuto. Ha il vantaggio di trovarsi poco lontano dalla diga di Ponte Antoi e all’ingresso della vecchia strada della Valcellina. Nei week end il locale è molto frequentato quindi è consigliata la prenotazione.

Dove mangiare

- Osteria Ponte Antoi
Localita’ Ponte Antoi
33080 Barcis
tel. 042776224
posto consogliato e testato da ProgettoDighe ottimo dove degustare ottimi piatti tipici in una bella atmosfera e ad un prezzo contenuto. Ha il vantaggio di trovarsi poco lontano dalla diga di Ponte Antoi e all’ingresso della vecchia strada della Valcellina. Nei week end il locale è molto frequentato quindi è consigliata la prenotazione.

Indirizzi e contatti utili
- Pro loco Barcis
Piazza V. Emanuele II, 5
33038 Barcis (PN) Italia
Tel. (+39)0427 76300
Fax (+39)0427 764735
- Pro loco Andreis tel. 0427 76312
- Itinerari “Parco naturale Dolomiti Friulane” tel. 0427 87333

Libri e siti internet

- Informazioni Turistiche Barcis
- Pordenone with love
- Sito ufficiale del turismo in Friuli Venezia Giulia
- Parco Dolomiti Friulane
- Riserva Naturale Regionale della Forra del Cellina
- Lo sfruttamento idroelettrico di Tagliamento, Cellina, Isonzo
- La vecchia Strada della Valcellina a cura di Luigini Zin


info portfolio

La vecchia diga a monte. La diga a valle con sopra la centrale di Barcis Vecchia diga di Barcis vista da valle Foto storica dell'impianto della vecchia diga di Barcis

(pubblicato il Aprile 2010)