Romeo Melli - Farneta, Montefiorino (MO)

di




La centrale Romeo Melli, comunemente chiamata "centrale di Farneta" utilizza le acque del bacino imbrifero dei torrenti Dolo e Dragone.

  • Stato: Italia
  • Regione: Emilia Romagna
  • Provincia: Modena
  • Località: Farneta
  • Condizione: attiva
  • Concessionario: ENEL produzione s.p.a.
  • Anno di entrata in esercizio 1928
  • Tipologia di Turbine: Francis verticale da 34 MWA
  • Numero turbine: 1
  • Potenza Centrale: 30,3 MW
  • Salto: 330 m
  • Portata: 11m3/s
  • Producibilità: 78,9 GWh

La centrale è intitolata a Romeo Melli e si trova nella valle del torrente Dolo, sotto l’abitato di Farneta nel comune di Montefiorino, Modena.
essa funziona con l’acqua captata dal serbatoio di Gazzano, creato dalla diga di Fontanaluccia, sul T. Dolo e con le acque di scarico della centrale di Muschioso, che a sua volta funziona con l’acqua captata dal serbatoio di braglie sul T. Dragone.
La centrale, è caratterizzata da un’imponente corpo di fabbrica in stile liberty. dentro l’area recintata si trova l’enorme centrale, 4 edifici di cui 2 case, che un tempo ospitavano il capocentrale, e la stazione di trasformazione da cui partono svariati elettrodotti. La centrale ospita anche un’officina attrezzata per le riparazioni.
sulla facciata della centrale compare la scritta "consorzi emiliani di bonifica". Infatti questa centrale è stata costruita ( come tutto l’impianto idroelettrico dei torrenti Dolo e Dragone ) da questo consorzio, per rifornire di elettricità le idrovore della pianura.
La centrale è stata rimodernata nel 1990 e i macchinari storici sono ora conservati a scopo didattico in un’area della centrale adibita a museo.
La centrale apre regolarmente in occasione della manifestazione "centrali aperte" di ENEL.


info portfolio

scarico acque cartello enel Stazione di Trasformazione Centrale di Farneta condotta forzata

(pubblicato il Settembre 2010)