ProgettoDighe Logo
ProgettoDighe Il punto di riferimento per gli appassionati di dighe, centrali idroelettriche e opere idrauliche.

Le dighe - Cancano

Tempo di lettura 2 minuti

pubblicato in — modificato nel

Condizione
Esercizio normale
Uso
Idroelettrico
Tipologia dello sbarramento
Arco gravità
Anno di costruzione
1956
Altezza dello sbarramento [m]
125.5
Lunghezza del coronamento [m]
381
Capacità invaso [milioni di metri cubi]
124.1

Come raggiungere la diga

Arrivati a Bormio (SO) si imbocca la statale SS 301 in direzione Livigno. In prossimita di Valdidentro e poco oltre Premadio (in loc. Madonna della Pietà), si lascia la statale svoltando a destra in un bivio ben segnalato (indicazioni Torri di Fraele e Lago di Cancano) ma poco visibile.

Ci si trova quindi su una strada che comincia ad arrampicarsi lungo il versante, con un primo tratto rettilineo e quindi con una sequenza di tornanti impressionante. La strada è sterrata, (anche se in fase di asfaltatura), e a causa del passaggio di mezzi pesanti sulle curve appare dissestata, è comunque percorribile con qualsiasi vettura prestando le dovute attenzioni.

Raggiunto il crinale, la strada si fa largo attraverso la roccia con una breve galleria, e lasciando a destra le Torri di Fraele e il laghetto "delle Scale", grossa riserva di pesca privata, si arriva nell'immensa valle formata dalle dighe di Cancano e San Giacomo.

La prima diga che appare è la diga di Cancano riconoscibile per la sua struttura ad arco, e vi si accede svoltando a destra al primo bivio che si incontra. Il coronamento e' carrozzabile e a poca distanza e' possibile visitare la chiesa di San Giacomo (1953), eretta a protezione delle dighe stesse. Proseguendo dritti al bivio invece si costeggia l'intera sponda sinistra del lago del Cancano sino a raggiungere la diga di San Giacomo, strutturata a speroni e anch'essa carrabile. Occorre comunque prestare attenzione alla segnaletica perché c'è la concreta possibilità che la strade intorno ai laghi vengano chiuse al traffico.

Viste le ampie possibilità escursionistiche del luogo non mancano i punti di ristoro presso rifugi e crotti sparsi nella zona e le possibilità di parcheggio, ma è meglio comunque evitare i giorni piu' affollati.

Elvis Del Tedesco

Forum phante
+39 340 2905384

Nasce a Pordenone il 11/02/1979, frequenta l’istituto tecnico industriale J.F. Kennedy di Pordenone, dove consegue il diploma di perito informatico. In seguito frequenta il corso di laurea in Ingegneria Informatica presso l’università degli studi di Padova.

Attualmente impegnato presso Generali Business Solutions.

E’ appassionato di fotografia, tecnologia, cultura del periodo delle guerre mondiali e del dopoguerra nelle zone del triveneto.

Nel 2005 fonda ProgettoDighe e attualmente si occupa di tutte le attività tecnologiche e della gestione sia amministrativa che dei contenuti dello stesso.