ProgettoDighe Logo
ProgettoDighe Il punto di riferimento per gli appassionati di dighe, centrali idroelettriche e opere idrauliche.

Le dighe - Busa

Tempo di lettura 2 minuti

pubblicato in — modificato nel

Condizione
Esercizio normale
Uso
Idroelettrico
Tipologia dello sbarramento
Arco semplice
Anno di costruzione
1957
Altezza dello sbarramento [m]
25.5
Lunghezza del coronamento [m]
55
Capacità invaso [milioni di metri cubi]
0.27

A valle della diga di Speccheri si trova la piccola, invisibile e poco diga di Busa. Raccoglie le acque in uscita da Speccheri dai vari scarichi più quelle di altri torrenti. Le acque in alcune ore sono pompate per un dislivello di almeno un paio di centinaia di metri fino a raggiungere la galleria proveniente da Speccheri sotto il promontorio Parmesan. AGSM afferma che le acque tornano a Speccheri, ma si dice che le acque vengono convogliate direttamente verso la centrale di Ala.

In corrispondenza dell'ingresso della condotta in galleria verso quella di Speccheri, sul fianco del promontorio Parmesan, si trova una stazione dall'utilizzo sconosciuto e poi più in alto, collegato da una piccola condotta superficiale che parte dalla stazione che ho appena citato, il pozzo piezometrico.

Tre le particolarità di questa piccola diga ce ne sono 3 interessanti:

  • Parte della sponda sinistra è interessata da un movimento franoso che nel corso degli anni l'ha fatta entrare nel piccolo lago per molti metri e le strade pedonali che la percorrevano sono ora inservibili. Il materiale è molto argilloso e la zona è ricca d'acqua. La condotta proveniente dalle pompe era interrata proprio in questa zona e si è reso necessario sopraelevarla. Inoltre tutta l'area è stata dotata di canali superficiali per permettere lo scorrimento dell'acqua. Tutta la zona è dotata di strumenti di misura, pozzi, segnature del terreno, etc.

  • La parte di montagna che con la diga "chiude" la valle è strettamente monitorata: in allegato le foto di strumenti dei queli non conosco esattamente la funzione

  • Nonostante i numerosi sforzi è stato impossibile fotografare frontalmente la diga. La gola dove è incassata è molto stretta, anzi è stata scavata quasi artificialmente e per percorrerla verso la diga occorre entrare nel torrente, ho quindi rinunciato per non essere travolto da qualche onda di piena. Sono riuscito a scattare delle foto solo dall'interno.


Elvis Del Tedesco

Forum phante
+39 340 2905384

Nasce a Pordenone il 11/02/1979, frequenta l’istituto tecnico industriale J.F. Kennedy di Pordenone, dove consegue il diploma di perito informatico. In seguito frequenta il corso di laurea in Ingegneria Informatica presso l’università degli studi di Padova.

Attualmente impegnato presso Generali Business Solutions.

E’ appassionato di fotografia, tecnologia, cultura del periodo delle guerre mondiali e del dopoguerra nelle zone del triveneto.

Nel 2005 fonda ProgettoDighe e attualmente si occupa di tutte le attività tecnologiche e della gestione sia amministrativa che dei contenuti dello stesso.