Impianto idroelettrico sul fiume Oglio a Palazzolo (BS)

Dedicato alle discussioni e reportage delle dighe e centrali della Lombardia e Emilia Romagna

Impianto idroelettrico sul fiume Oglio a Palazzolo (BS)

Messaggioda Adriano » lun feb 03, 2020 3:33 pm

La società Italcementi, fin dalla fine del 1800 possedeva una centrale sul fiume Oglio come presa di forza per muovere i macchinari della sua cementeria di Palazzolo. Successivamente, attorno agli anni '30 del secolo scorso progettò e costruì un'altra centrale in sponda destra quasi sotto al ponte ferroviario della linea Bergamo-Brescia.
Durante i bombardamenti del ponte ferroviario nella seconda guerra mondiale, questa centrale andò distrutta. Pertanto, agli inizi degli anni '50, iniziò l'iter progettuale per la costruzione di un altro impianto idroelettrico che potesse sopperire alle aumentate richieste di energia elettrica per poter alimentare la cementeria.
I primi progetti prevedevano la costruzione di un impianto in società con il Calzificio Introini, che già possedeva una centrale idroelettrica poco a valle del ponte dell'autostrada A4 sul fiume Oglio in sponda sinistra. In questo progetto era prevista la costruzione di uno sbarramento appena più a valle dell'esistente, con un canale di adduzione che, in sponda destra avrebbe alimentato la centrale idroelettrica nei pressi di quella andata distrutta durante i bombardamenti. Era prevista l'installazione di due gruppi idroelettrici.
Successivamente, il Calzificio Introini si ritirò dal progetto e Italcementi acquisì il diritto di sfruttamento delle acque iniziando la costruzione dell'impianto.
Durante la costruzione, Italcementi venne a sapere che la società Niggeler & Kupfer con stabilimento e relativa centrale idroelettrica nei pressi del centro cittadino di Palazzolo sull'Oglio avrebbe chiuso la fabbrica e dismesso la centrale.
Pertanto Italcementi acquisì anche i diritti di sfruttamento di questa seconda centrale. Modificò il progetto in corso allungando di alcune centinaia di metri il canale di alimentazione spostando così la costruzione della centrale dove si trova tuttora.
Qui, visti gli spazi ridotti, venne rivisto il progetto e si pensò di installare un solo gruppo idroelettrico.
Una turbina Kaplan costruzione Franco Tosi con portata di 48 mc/sec e un salto di 9,60 metri, potenza resa 4010 kw alla quale era accoppiato un alternatore Breda da 5.500 KVA.
La costruzione dell'impianto ebbe il via verso l'anno 1955 e venne terminato il 3 dicembre 1958 con il primo parallelo del gruppo.

Arrivando ai giorni nostri, nel 2012 l'impianto fu oggetto di un profondo revamping e restyling delle opere murarie.
E proprio nella la circostanza della giornata di porte aperte per l'inaugurazione della rinnovata centrale montai un filmato (con i miei scarsi mezzi a disposizione e le mie scarse nozioni di videomaker) nel quale erano condensati questi momenti. Ovvero la costruzione della centrale, grazie alle fotografie che l'ufficio progetti mi fece avere qualche anno prima e i lavori di revamping. Qui invece misi una telecamera in centrale e registrai tutte le fasi di smontaggio del vecchio gruppo e montaggio del nuovo condensato questi ultimi in un time lapse con vari sottofondi musicali che finora, grazie al cielo Youtube non mi ha ancora censurato. In poche parole in questo filmato ho messo tutta la passione e l'amore che avevo per il lavoro che ho svolto in questa centrale.
La durata del filmato è di circa venti minuti. Se volete vederlo mettetevi comodi con audio acceso.
https://youtu.be/3WUwE1KIh3I

Se avete domande, curiosità varie e vedere altre immagini o documenti sarò ben lieto di fornirveli. :wink:
Adriano
Comunista
 
Messaggi: 3
Iscritto il: ven gen 31, 2020 8:16 pm

Re: Impianto idroelettrico sul fiume Oglio a Palazzolo (BS)

Messaggioda Andr3A » mar feb 04, 2020 8:26 pm

complimenti... veramente... sono senza parole !
progettodighe.it :)
Avatar utente
Andr3A
Perito
 
Messaggi: 444
Iscritto il: gio feb 09, 2006 10:30 pm
Località: Udine

Re: Impianto idroelettrico sul fiume Oglio a Palazzolo (BS)

Messaggioda colomber » gio feb 06, 2020 10:28 am

Salve Adriano,

benvenuto nel forum e complimenti per il l'interessante filmato, in cui ben si coniugano tecnica e sentimento. Bravo!
Avatar utente
colomber
Contadino
 
Messaggi: 40
Iscritto il: sab set 01, 2018 9:35 am

Re: Impianto idroelettrico sul fiume Oglio a Palazzolo (BS)

Messaggioda Adriano » gio feb 06, 2020 12:41 pm

Grazie per gli apprezzamenti che mi fanno piacere. Ma non avevo motivo di dubitare, essendo questo un forum del quale argomento sono dighe e centrali. Come detto nel post di apertura, il filmato è stato montato utilizzando immagini e riprese filmate con videocamera e cellulare. Purtroppo la ripresa dell'ultima fermata del gruppo è risultata fuori fuoco in quanto la telecamera l'avevo posizionata alla sera sul cavalletto e sembrava che fosse a fuoco. Ma probabilmente il calore che emanava la centrale ancora in servizio e il caldo delle temperature di quei giorni, erano i primi di agosto, hanno fatto sì che quando il mio collega ha avviato il filmato, la telecamera fosse fuori fuoco. Io infatti sono arrivato in centrale un poco più tardi, a gruppo fermo e canale quasi in asciutta.
Ci sono poi molte riprese in verticale. Sia quella della fermata che smontaggio e rimontaggio del gruppo sono state effettuate in questo modo per una miglior ripresa. Infatti se la ripresa fosse stata in orizzontale non sarebbe entrata nell'inquadratura la parte dove venivano depositati i pezzi usciti dallo smontaggio e in entrata al rimontaggio. Ovviamente le riprese sono state effettuate con una videocamera commerciale da poche centinaia di euro. Pertanto mi son dovuto accontentare di quello che ne è uscito fuori. Certo, le riprese in orizzontale avrebbero avuto una resa migliore in video. Tuttavia ho dovuto fare di necessità virtù, coniugando la spesa alla resa.
Alcune parti delle riprese le ho scartate per accorciare il filmato. Ad esempio, lo smontaggio del distributore, direttrici e mantello inferiore della turbina non compaiono nel filmato, come pure qualche parte finale del montaggio del nuovo gruppo.
Per il resto, come si può vedere dal filmato, lo smontaggio del gruppo è stato eseguito senza alcuna "pietà" con l'ausilio di fiamma ossidrica. Avrei desiderato una sorte migliore a quel gruppo al quale, bene o male, dopo tanti anni di onorato servizio mi ci ero affezionato. La turbina, ad esempio, poteva rimanere depositata in qualche luogo quale esempio di una sorta di "archeologia industriale". Ma purtroppo così non è stato e credo che ormai sia andata a finire smembrata a pezzi in qualche forno fusorio.
L'alternatore invece è stato portato via impacchettato, in quanto si sospettava che al suo interno ci fosse dell'amianto.
Vi è inoltre da dire che il vecchio gruppo, in tanti anni di onorata carriera non aveva mai dato gravi problemi di sorta e marciava ancora come un orologio. Certamente avrebbe avuto bisogno impellente di revisione profonda. Ma credo che, tutto sommato, potesse tranquillamente funzionare per altre decine di anni una volta rimesso a nuovo.
Fatto sta che invece in nuovo gruppo qualche grattacapo ce l'abbia dato, e non cose di poco conto. Ad esempio si è dovuto provvedere a più fermate in asciutta per tentare di fissare il rivestimento del mantello della girante che, scostandosi dall'anello in fusione, andava a cozzare contro le pale della turbina. Tuttavia il problema si sta trascinando tuttora e sicuramente non sarà di facile soluzione se non dover smontare completamente l'impianto fino in fondo. Si tratta infatti del secondo e terzo pezzo che si vede scendere nella cava durante il filmato del montaggio.
Per il resto, ovviamente la centrale è completamente automatizzata cosicché l'intervento del personale è ridotto al minimo. Va detto che, per chi ha lavorato sui vecchi impianti, vedersi catapultati nella nuova realtà ci si sente quasi inutili nel dover semplicemente sorvegliare che tutto proceda per il meglio senza mettere qualcosa di tuo nel funzionamento della centrale!
Adriano
Comunista
 
Messaggi: 3
Iscritto il: ven gen 31, 2020 8:16 pm

Re: Impianto idroelettrico sul fiume Oglio a Palazzolo (BS)

Messaggioda pelton1989 » mer feb 12, 2020 9:38 pm

Avevo già visto i tuoi video su YouTube. Molto interessante comunque, ormai poche aziende investono così per rifare gli impianti. Una delle cose che mi ha colpito di più è il bellissimo pavimento nuovo. Complimenti!
Avatar utente
pelton1989
Direttore di cantiere
 
Messaggi: 1356
Iscritto il: dom nov 01, 2009 10:12 pm


Torna a Nord-centro: Lombardia, Emilia Romagna

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 1 ospite

cron