Rimozione tronchi dagli invasi

Dove parlare di tecnica associata alle dighe e alle centrali

Rimozione tronchi dagli invasi

Messaggioda Funivie.org » dom nov 04, 2018 7:21 pm

Avrete visto tutti queste immagini tragiche
https://www.youreporter.it/maltempo-bel ... dei-droni/

i tronchi sono caduti anche nei calici sfioratori. Come si può pensare di rimuoverli e fare pulizia nel lago?
Avatar utente
Funivie.org
Montanaro
 
Messaggi: 250
Iscritto il: sab feb 11, 2006 11:43 pm

Re: Rimozione tronchi dagli invasi

Messaggioda valentino_furlan » dom nov 04, 2018 11:52 pm

Ho sentito dire che ci metteranno un'imbarcazione e butteranno il legname giù per i calici, tagliando i tronchi più grandi sul posto...

Inviato dal mio moto g(6) plus utilizzando Tapatalk
valentino_furlan
Comunista
 
Messaggi: 4
Iscritto il: gio lug 27, 2017 6:54 pm

Re: Rimozione tronchi dagli invasi

Messaggioda phante » lun nov 05, 2018 3:20 pm

valentino_furlan ha scritto:Ho sentito dire che ci metteranno un'imbarcazione e butteranno il legname giù per i calici, tagliando i tronchi più grandi sul posto...

Inviato dal mio moto g(6) plus utilizzando Tapatalk


Buttarli giù per i calici con il rischio che intasino tutto non penso sia la soluzione migliore. Secondo me per la pulizia del lago con una ruspa su una chiatta per raccoglierli e portarli a riva e da li via con i camion non dovrebbe essere una cosa troppo complessa una volta che la perturbazione si è stabilizzata.

Per quelli eventualmente dentro i calici è più rognoso perché gli imbocchi sono molti ma lo scarico in realtà è solo uno

Immagine

ma da delle foto che abbiamo in gallery non si tratta di una condizione così eccezionale

Immagine
Siamo macchie d'olio pensante,
trasportate lungo corridoi d'ombra.
Da qualche parte abbiamo i corpi,
molto lontano, in una mansarda stipata
con il soffitto d'acciaio e vetro.

W.Gibson, La notte che bruciammo Chrome
Avatar utente
phante
Camminatore dei cunicoli
 
Messaggi: 5028
Iscritto il: gio giu 30, 2005 10:29 pm
Località: Treviso (TV)

Re: Rimozione tronchi dagli invasi

Messaggioda Orazio » lun nov 05, 2018 7:19 pm

Sono convinto che gli scarichi a calice non potranno essere utilizzati; probabilmente l'ing. responsabile e lo stesso servizio dighe del MIT, non lo consentirebbero. Troppo rischioso.
Penso piuttosto che si tratti di un equivoco.
Infatti lo "scarico" in parola, potrebbe essere la galleria pedonale esistente in destra idraulica che, suppergiù da quota coronamento, scende ai piedi della diga, con una curva ad ampio raggio. Questa galleria contiene una scala pedonale di cemento e, su lato destro, un'ampia canaletta che può servire come scivolo forzato immettendo acqua da monte.
Penso che, in origine, lo scivolo servisse proprio per la fluitazione del legno.
Infatti, all'epoca della costruzione della diga (1929 - 1932), la fluitazione era ancora praticata in Comelico. E' probabile che i progettisti ne abbiano tenuto conto.
Portando - con tanta pazienza e attenzione - i tronchi sulla riva destra, è possibile tagliarli in pezzi brandeggiabili, adatti a essere convogliati a valle della diga con lo scivolo; ai piedi della diga i tronchi potrebbero essere smaltiti con autocarri. Infatti è possibile realizzare, con poca spesa, una pista nell'alveo del Piave partendo dal ponte tubo (circa 200 m più a valle). In passato venne fatto anche in altre circostanze.
Non credo invece che si possa scendere a quota serbatoio a monte della diga: le sponde sono troppo ripide.
Orazio
Comunista
 
Messaggi: 17
Iscritto il: ven giu 01, 2018 12:06 am

Re: Rimozione tronchi dagli invasi

Messaggioda Funivie.org » lun nov 05, 2018 7:27 pm

Ottime informazioni
Avatar utente
Funivie.org
Montanaro
 
Messaggi: 250
Iscritto il: sab feb 11, 2006 11:43 pm

Re: Rimozione tronchi dagli invasi

Messaggioda sander » mer nov 07, 2018 10:19 pm

Molto interessanti queste info riportate da Orazio!
Infatti, nella seguente, che ritrae l'origine a monte dell'opera, si nota a sx: la luce di scarico del materiale, presidiata dalla paratoia. Mentre immediatamente a dx si distingue la porta metallica d'accesso alla scala pedonale

Immagine

Orazio ha scritto:...la galleria pedonale esistente in destra idraulica che, suppergiù da quota coronamento, scende ai piedi della diga, con una curva ad ampio raggio. Questa galleria contiene una scala pedonale di cemento e, su lato destro, un'ampia canaletta che può servire come scivolo forzato immettendo acqua da monte...

Molto probabilmente: lato sinistro
Come si può apprezzare anche dal seguente dettaglio...

Immagine
«O xein', angéllein Lakedaimonìois hoti tede
kéimetha, tois kéinon hremasi peithòmenoi»
Avatar utente
sander
Direttore di cantiere
 
Messaggi: 1704
Iscritto il: ven mag 08, 2009 7:55 pm
Località: Maniago (PN)


Torna a La tecnica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite