Buona sera a tutta la comunità

Il luogo giusto dove entrare la prima volta per presentarsi alla comunità
Rispondi
orsoyoghi48
Comunista
Messaggi: 16
Iscritto il: 02 ago 2018, 08:57

Buona sera a tutta la comunità

Messaggio da orsoyoghi48 »

Mi presento, ORSOYOGHI48, sono un ex dipendente Enel, 35 anni di servizio di cui 18 nel campo idroelettrico trascorso tra le centrali di Narni, Galleto, (Monte Sant'Anelo) Monte Argento e per ultima la centrale di Cotilia dove ho trascorso quasi un decennio , prima come Capo turno, poi Vice Capo Centrale con ripetute missioni di Capo Centrale.
Sono uscito dall'idroelettrico nel 1982, per passare al CTN (Centro termico e Nucleare)per la revisione ed inserimento di nuove tecnologie presso la centrale di Caorso con Reattore BWR sino al famigerato referendum (politico,) partecipando alla costruzione della centrale nucleare di Montalto di Castro, per poi passare alle sperimentazione della desolforazione dei fumi con i tre sistemi "Rigenerativo" (produzione di zolfo dai fumi, "Solfato Ammoniacale" produzione di concime (Solfato Ammonico) per l'agricoltura sempre dai fumi e quindi quello voluto dai politici il "Calcare/Gesso dove macini montagne di calcaree per produrre gesso che serve poco o niente (sempre dai fumi.
Poi sono passato all'eolico sperimentale. Nel 2001 mi sono licenziato dall'ENEL e percorsa la libera professione da Agricoltore a Sindaco di un Comune della Calabria (Orsomarso, arrivato lì per l'avviamento di una idroelettrica da 50MW (720mt di salto), Poi ritornato sempre come libera professione nel campo delle costruzione ed avviamenti di Impianti,toccando vari continenti, dall'Africa ( Marocco e Congo) Idroelettrico, Sud Africa e Mozambico (Reti elettriche), Cile (Eolico da 100MW, +fotovoltaico da 40+80+160MW) Repubblica Dominicana (Stazioni elettriche a 138,345kV-60HZ) . Da circa 20 giorni sono rientrato in Italia dalla repubblica Dominicana e attualmente sono nel Beneventano per una nuova stazione elettrica per Terna.
Avatar utente
pelton1989
Direttore di cantiere
Messaggi: 1363
Iscritto il: 01 nov 2009, 21:12

Re: Buona sera a tutta la comunità

Messaggio da pelton1989 »

Complimenti per la carriera, hai sicuramente un grande bagaglio di conoscenze ed esperienze da condividere!
Avatar utente
steveh86
Geometra
Messaggi: 711
Iscritto il: 12 lug 2009, 16:22
Località: Esine

Re: Buona sera a tutta la comunità

Messaggio da steveh86 »

Complimentoni!!! Un esperto avviatore sia nell'idroelettrico che nel termico tradizionale e pure nel nucleare!! E infine tecnico di commissioning di reti AT... che dire! Un curriculum da capogiro!
Cedegolo, San Fiorano, Campellio, Salarno, Baitone; Pantano, Edolo; Dossi, Gavazzo, Aviasco, Gromo; Sardegnana, Carona, Bordogna, Lenna; Vobarno, Gargnano. Campo Moro, Lanzada, Sondrio, Pedesina, Trona, Gerola, Monastero, Talamona; Creva, Roncovalgrande.
orsoyoghi48
Comunista
Messaggi: 16
Iscritto il: 02 ago 2018, 08:57

Re: Buona sera a tutta la comunità

Messaggio da orsoyoghi48 »

Grazie, avrei voluto avere almeno vent'anni di meno e la stessa esperienza.
orsoyoghi48
Comunista
Messaggi: 16
Iscritto il: 02 ago 2018, 08:57

Re: Buona sera a tutta la comunità

Messaggio da orsoyoghi48 »

Quando vorremo parlare di dighe (quelle che conosco sono la diga del Salto e quella del Turano) dove diversi anni fa esisteva la figura del Guardia Dighe conoscitore dell'opera e del suo funzionamento (oggi sormontata da figure in appalto) in simbiosi con il Capo Centrale conoscitore del suo intero sistema a cui era preposto, conoscenze approfondite che andavano dal macchinario della centrale alla permeabilità dei terreni facenti parte del bacino imbrifero del lago o laghi del sistema idrico , altra figura scomparsa per logiche di risparmio. La diga ed il suo lago (più o meno grande) è un grande contenitore di riserva di energia come è un regolatore di flussi a valle se ben gestito, come potrebbe essere invece un devastatore di valli se mal gestito. Tutto questo prendendo in considerazione che il clima è cambiato (noi addetti all'idroelettrico ce ne siamo accorti più di 35 anni fa, e oggi sta andando verso il culmine visto sotto il profilo dell'intensità delle piogge nel tempo e nella quantità per mq di suolo. Ricordo sempre mio padre (vengo da una famiglia da molti decenni in questo campo) quando mi raccontava che negli anni 50 per produrre più energia idroelettrica c'era bisogno di piogge, e una società elettrica molto attiva sotto il profilo energetico faceva in modo di far piovere sui monti prospicienti i laghi, sembra una favola ma era così, certo non facevano la danza della pioggia, ma con i loro bruciatori creavano una colonna di aria calda contenente tra l'altro Ioduro d'Argento, oggi usato dagli arei Israeliani per far piovere nel deserto. In questo modo anche gli agricoltori di Pescantina/Bussolengo negli anni 50 sparavano candelotti in mezzo alle nuvole per far piovere disintegrando la grandine, proteggendo così i loro pescheti.
Tornando a noi, oggi non siamo messi troppo bene sotto il profilo della prevenzione, tutto è lasciato alla coputerizzazione mancando dell'elemento principe la "sensibilizzazione degli eventi". Oggi assistiamo ad eventi catastrofici causati molte volte della superficialità degli addetti, canalizzando o intubando torrenti, senza tener conto del suolo prospiciente a questo. Ci hanno sempre insegnato che in ogni modifica od aggiustamento di un torrente bisogna tener conto dell'intensità della pioggia che può verificarsi entro i mille anni e della sua superficie di terreno prospiciente.
Ora tornando alle dighe, o agli sbarramenti tutto è affidato all'elettronica grave errore dettato esclusivamente dal risparmio. Oggi creare un'onda di piena a valle è come bere un bicchier d'acqua perché gli strumenti preposti funzionano sulla logica di una derivata.
Prendiamo per esempio il lago Turano con la sua diga. Esso è collegato al lago Salto tramite una galleria lunga poco più di 9km, diametro circa 2mt a conformazione di schiena d'asino non rivestita con forti perdite per attrito. Perché l'acqua fluisca verso il Salto dobbiamo avere un lago Salto a quota inferiore rispetto al Turano.

La continuazione nei prossimi giorni
Saluti a tutti
Avatar utente
BianConiglio
Muratore
Messaggi: 147
Iscritto il: 05 set 2013, 18:39
Località: Milano
Contatta:

Re: Buona sera a tutta la comunità

Messaggio da BianConiglio »

orsoyoghi48 ha scritto:... tra le centrali di Narni, Galleto...
Ciao Orso, complimenti anche da me per l'impressionante curriculum.
Sono passato lungo il corso del Nera un mese e mezzo fa scoprendo casualmete la centrale di Preci che di certo conoscerai. Siccome non mi risulta ci sia un thread sulle aste del Neta, del Velino e del medio Tevere in forza al nucleo di Terni, lo apro io, magari potrai correggere le informazioni che ho racolto molto empiricamente.
Augurati il sole, ma costruisci dighe
(Mao Tse-tung)
orsoyoghi48
Comunista
Messaggi: 16
Iscritto il: 02 ago 2018, 08:57

Re: Buona sera a tutta la comunità

Messaggio da orsoyoghi48 »

Ciao, conosco l'asta Velino/Preci ho un ricordo non esaltante ma come sai sono cose che i vivi trovano sulla propria strada, era il 1978 "Bando di concorso per capo centrale p asta PRECI- primo classificato ..xx.., secondo classificato ....XXX.. (Orso yoghi)sbalordito dal risultato chiesi spiegazioni al dirigente che mi esaminò, si giustificò "Lei è troppo giovane" Puttanate risposi io. In quanto ero già vice Capo Centrale di Cotilia con mansione ripetuta da Capo Centrale, e Cotilia era molto più grande di tutta l'asta Preci, tanto più che al quel tempo Cotilia era anche una centrale di pompaggio, cioè durante i surplus di energia si pompava l'acqua delle sorgenti del Peschiera (che normalmente alimentavano il 4° gruppo) e tramite la condotta si pompava acqua nel lago Salto- 20mc/s con spinta di 160mt.
Comunque le acque di scarico di detta centrale per mezzo di una galleria/canale concorrono ad alimentare il lago di Piediluco, sulla stessa poi c'è la centrale di pompaggio di Triponzo, questa pompa le acque sorgive del fiume Velino molto più a valle della centrale di Preci.
(Orso Yoghi)
Avatar utente
cestò
Il grande Vajont
Messaggi: 6206
Iscritto il: 29 set 2009, 09:23
Località: Colleferro (Rm) ...ma con l'intenzione di trasferirmi prima o poi nel Vajont...
Contatta:

Re: Buona sera a tutta la comunità

Messaggio da cestò »

Benvenuto orsoyoghi e complimenti per le tue esperienze lavorative tutte molto interessanti!
Ho avuto il piacere di visitare e documentare su questo forum l'impianto Salto/Turano - Cotilia ( LEGGI QUI ). Spero di averlo descritto come merita! :roll:
Buona giornata!
GIORNATA DELLA MEMORIA PER LE VITTIME DEL VAJONT
Saluti da Marco
Rispondi