Canterno

Dedicato alle discussioni e reportage delle dighe e centrali della Toscana, Marche, Umbria, Lazio, Abruzzo e Molise

Re:

Messaggioda Gioele Grandicelli » gio ago 02, 2012 11:12 am

cestò ha scritto:A proposito...ma come si calcola il volume di un invaso? :-? ...non credo che bastino solo quei dati...

Beh, il calcolo di invaso è una procedura che purtroppo non potrà mai essere precisa a limiti estremi, come al mc. Nel senso che per convenzione si suddivide la zona di invaso in tante macro-zone, e queste vengono approssimate geometricamente a tantissimi poligoni...difatti se guardi i volumi degli invasi di medi proporzioni (diciamo sul milione di mc) le misure sono sempre approssimate ai k di m^3...quindi un motivo c'è. Difatti, usualmente, se osservi la precisione dei dati dei volumi di invaso, di norma la precisione diminuisce esponenzialmente all'aumentare del volume, poiché l'area di invaso aumenta proporzionalmente...
Per avere il volume istantaneo del bacino o serbatoio, sapendo con precisione la quota, si usa la curva dei livelli, che mette in proporzione l'altezza del serbatoio con il volume progressivo, ma sono sempre misure approssimative... :!:

Ti faccio un'esempio emblematico: di recente sono stato di fronte ad un dilemma, che è nato dalla valutazione del volume di invaso della vasca di carico di Vinchiana (che sarebbe però un invaso convenzionale con diga): i dati della Soc. costruttrice, la SESV, parlavano di 80.000 mc, mentre l'ENEL ed il RID parlano di 90.000 mc, e queste due misure differenti tra loro sono sicuramente dipese dalla qualità del lavoro di calcolo e dalla precisione dello stesso degli uni e degli altri...

Immagine

Quindi tutto quello che ti serve è avere una mappa del fondo del lago...che di solito, nel caso di questi naturali, è di forma approssimativamente conica, quindi dovrebbe risultarti facile. :-)
Acqva perenne. Ottima e pessima.
Lavora dove l'vomo ti condvce.
E veemente come l'vragano
vigile come femmina che cvce
Rendi l'operare vmano
facile e grande come qvel del Sole.

G. PASCOLI
Avatar utente
Gioele Grandicelli
Comunista
 
Messaggi: 39
Iscritto il: lun lug 30, 2012 1:45 pm
Località: Apuania

Re: Re:

Messaggioda Gioele Grandicelli » gio ago 02, 2012 2:19 pm

endriu ha scritto:
Gioele Grandicelli ha scritto:
cestò ha scritto:A proposito...ma come si calcola il volume di un invaso? :-? ...non credo che bastino solo quei dati...

Beh, il calcolo di invaso è una procedura che purtroppo non potrà mai essere precisa a limiti estremi, come al mc. Nel senso che per convenzione si suddivide la zona di invaso in tante macro-zone, e queste vengono approssimate geometricamente a tantissimi poligoni...difatti se guardi i volumi degli invasi di medi proporzioni (diciamo sul milione di mc) le misure sono sempre approssimate ai k di m^3...quindi un motivo c'è. Difatti, usualmente, se osservi la precisione dei dati dei volumi di invaso, di norma la precisione diminuisce esponenzialmente all'aumentare del volume, poiché l'area di invaso aumenta proporzionalmente...
Per avere il volume istantaneo del bacino o serbatoio, sapendo con precisione la quota, si usa la curva dei livelli, che mette in proporzione l'altezza del serbatoio con il volume progressivo, ma sono sempre misure approssimative... :!:

Ti faccio un'esempio emblematico: di recente sono stato di fronte ad un dilemma, che è nato dalla valutazione del volume di invaso della vasca di carico di Vinchiana (che sarebbe però un invaso convenzionale con diga): i dati della Soc. costruttrice, la SESV, parlavano di 80.000 mc, mentre l'ENEL ed il RID parlano di 90.000 mc, e queste due misure differenti tra loro sono sicuramente dipese dalla qualità del lavoro di calcolo e dalla precisione dello stesso degli uni e degli altri...

Immagine

Quindi tutto quello che ti serve è avere una mappa del fondo del lago...che di solito, nel caso di questi naturali, è di forma approssimativamente conica, quindi dovrebbe risultarti facile. :-)

Mi spiace ma non è propriamente cosi, le misure d'invaso sono reali e veritiere (logicamente un certo margine esiste), in questo mondo nulla è lasciato al caso ma tutto regolato da leggi matematiche e fisiche che vengono applicate in maniera precisa e non casuale.
Sapere la capacità utile d'invaso è fondamentale per il suo esercizio, come sapere poi la capacità reale dell' invaso ( diminuita in base all'interrimento dello stesso), saper quanta acqua hai disponibile è fondamentale per gestire in sicurezza l’impianto, ti serve per sapere la tua producibilità disponibile (è come andare in banca e sapere quanti soldi ai disponibili per le tue spese) nulla è lasciato al caso, in pratica con quanta acqua hai alle spalle sei in grado di fare una corretta programmazione dei carichi e un buon esercizio dell’impianto.
In ogni caso per calcolare la capacità di un invaso occorre effettuare un rilievo battimetrico e topografico, strumento utilizzato teodolite magari abbinato a sistemi gps, un bravo geometra e un buon Software per la gestione dei dati e il gioco è fatto.

Sì, lo immaginavo bene, ma era per farla semplice e per spiegare a lui come poter calcolare il volume del lago in maniera semplice ed "artigianale"... :wink:
Acqva perenne. Ottima e pessima.
Lavora dove l'vomo ti condvce.
E veemente come l'vragano
vigile come femmina che cvce
Rendi l'operare vmano
facile e grande come qvel del Sole.

G. PASCOLI
Avatar utente
Gioele Grandicelli
Comunista
 
Messaggi: 39
Iscritto il: lun lug 30, 2012 1:45 pm
Località: Apuania

Re: Canterno

Messaggioda cestò » dom mar 24, 2013 2:45 pm

Tempo fa, era dicembre 2011, vi avevo mostrato queste immagini che ritraevano le condizioni del lago in un periodo da secca record in cui il livello era di appena 536,46m slm...

cestò ha scritto:Immagine Immagine


Oggi invece vi mostro il lago in una piena record! :shock:

Immagine

Come si dimostra da questa foto, il livello ha raggiunto la notevole quota di 547,65m slm!! :shock:
Il rilevamento l'ho effettuato l'altro ieri (22/03) durante una giornata davvero favolosa.

Questo è il colpo d'occhio dall'alto della parte terminale del lago, dove si trovano la torretta, la presa e la cabina di manovra della paratoia:

Immagine Immagine

C'è una bella differenza dalla secca di dicembre 2011! :wink:
...ed anche la centrale, rimasta inattiva per parecchi mesi, è tornata a produrre i suoi circa 12 MW...

Canterno è rinato! :mrgreen:
GIORNATA DELLA MEMORIA PER LE VITTIME DEL VAJONT
Saluti da Marco
Avatar utente
cestò
Il grande Vajont
 
Messaggi: 6254
Iscritto il: mar set 29, 2009 9:23 am
Località: Colleferro (Rm) ...ma con l'intenzione di trasferirmi prima o poi nel Vajont...

Re: Canterno

Messaggioda Macchia » mar mar 26, 2013 2:55 am

Il colpo d'occhio è impressionante.
Avatar utente
Macchia
Contadino
 
Messaggi: 84
Iscritto il: lun ago 22, 2011 10:51 am
Località: Parma

Re: Canterno

Messaggioda cestò » mar mar 26, 2013 9:54 am

Già Macchia, peccato che no sono potuto salire su un monte dal quale si vede tutta l'estensione del lago...
Altre foto:

Immagine Immagine Immagine Immagine

Da come si può vedere nell'ultima foto il livello si attesta sui 547,65m slm, mentre la quota di sfioro si trova a m 548,50. Manca meno di un metro allo sfioro! :shock: Lo vedrò sfiorare un giorno? Mah...ne dubito... :-(
GIORNATA DELLA MEMORIA PER LE VITTIME DEL VAJONT
Saluti da Marco
Avatar utente
cestò
Il grande Vajont
 
Messaggi: 6254
Iscritto il: mar set 29, 2009 9:23 am
Località: Colleferro (Rm) ...ma con l'intenzione di trasferirmi prima o poi nel Vajont...

Re: Canterno

Messaggioda Cisky79 » gio mar 28, 2013 6:43 pm

Ma... lo sfioro dove avviene dalla torre di presa??
ciò che è bene è bene, ciò che è male.........a volte è bene!!
Avatar utente
Cisky79
Rabdomante delle dighe
 
Messaggi: 2332
Iscritto il: ven gen 27, 2006 8:14 pm
Località: Brianza

Re: Canterno

Messaggioda maxxx » gio mar 28, 2013 10:44 pm

... mi piacerebbe avere sotto mano le tabelle con le quote annuali, cestò.
Tanto per fare due stime... sul cambiamento. ;-)
Avatar utente
maxxx
Montanaro
 
Messaggi: 215
Iscritto il: dom ago 08, 2010 1:41 pm
Località: Marostica (VI)

Re: Canterno

Messaggioda Il guardiano della diga » ven mar 29, 2013 9:18 am

Davvero molto bello vedere il lago nella due "modalità"!
Vivo la mia vita un quarto di diga alla volta,
e in mezzo a quei conci...mi sento libero!

LEDRARULE

Cence memorie nol è futûr...

LA FORZA DELL'ACQUA,
GOVERNATA DALL'UOMO
CREA LUCE E VITA
Avatar utente
Il guardiano della diga
Colui che è andato oltre all'immaginabile dello scibile dighico
 
Messaggi: 10221
Iscritto il: mar gen 10, 2006 6:44 pm
Località: Adegliacco-UD (Casas in Adelliaco, 762 d.C.)

Re: Canterno

Messaggioda Darlazz » sab mar 30, 2013 2:09 pm

Veramente magnifico ... 8-) 8-) 8-)
Avatar utente
Darlazz
Geometra
 
Messaggi: 713
Iscritto il: mar ago 11, 2009 9:23 pm
Località: Vicenza - Veneto

Re: Canterno

Messaggioda cestò » mer set 11, 2013 3:25 pm

Mi sa che mi sono perso qualcosa... :oops:
Innanzitutto chiedo scusa a tutti voi per la mia mancanza poi vado a rispondere ai vostri quesiti/commenti.

@Cisky: Lo sfioro avviene in quella torre che poi non è una presa, questa si trova di fronte ad essa e si può vedere in qualche foto fa con il lago a "secco". La torretta non è altro che il classico "tubo" che nei vecchi lavatoi permetteva la fuoriuscita dell'acqua in eccesso. Ecco perché dico che Canterno è una diga con il bacino attorno.
L'acqua che dovrebbe, in caso di sfioro, cadere all'interno della torretta, verrebbe drenata naturalmente da un antico inghiottitoio presente alla base della torretta stessa, essendo questo un avvallamento di origine carsica. In pratica è come uno sfioratore a calice che invece di scaricare a valle diga, scarica nelle viscere della terra.

@Maxxx: Anche a me piacerebbe sapere qualcosa in più sulle quote, ma questo dato, insieme allo schema della torretta ed alla capacità di invaso, restano un mistero in quanto non sono riuscito a trovarli da nessuna parte... :-(

@Il Guardiano/Darlazz: Sono rimasto stupito anch'io dalla bellezza di questo lago durante la piena. Si passa da una desolazione, una sensazione di acqua stagnante, una moria di pesci...ad una situazione completamente diversa e gradevole. Non esagero dicendo che mi sembrava un lago di alta montagna...ed attualmente è ancora in questa situazione!

Da info di pochi giorni fa ho saputo, come rovescio della medaglia, che c'è molta acqua perché la centrale non è in piena efficienza per via dello scarso apporto d'acqua nonostante le abbondanti piogge degli ultimi periodi. Il problema potrebbe derivare da un eccesso di dispersione d'acqua verso il sottosuolo, sempre per il motivo che segnalavo prima ossia per il fenomeno carsico che a volte è minimo ed altre volte più marcato. Speriamo che un giorno si arrivi ad una possibilità maggiore di sfruttamento idrico... :-?
GIORNATA DELLA MEMORIA PER LE VITTIME DEL VAJONT
Saluti da Marco
Avatar utente
cestò
Il grande Vajont
 
Messaggi: 6254
Iscritto il: mar set 29, 2009 9:23 am
Località: Colleferro (Rm) ...ma con l'intenzione di trasferirmi prima o poi nel Vajont...

Re: Canterno

Messaggioda cestò » dom mag 10, 2015 8:10 pm

Proprio oggi sono andato a fare una passeggiato a Canterno dove, con immenso stupore, ho visto che è colmo d'acqua quasi allo sfioro della torretta! Purtroppo non portavo con me l'attrezzatura fotografica degna di essere chiamata tale, per cui ho fatto solo delle foto panoramiche al lago con il telefono ( :oops: ), quindi è anche superfluo caricarle visto che il livello è simile a quelle postate poco sopra.
Mia moglie, ha pensato subito che è così pieno per via dello scioglimento della neve (hai capito la mogliettina... :shock: ), però anche gli altri anni c'è stata la neve ma questo livello non è capitato spesso (vi ricordo che l'invaso non è molto grande e che con la centrale in funzione il suo livello può abbassarsi anche di alcuni metri dalla mattina alla sera). La mia deduzione invece è che la centrale sia stata di nuovo messa fuori servizio :-? .
Tornando a casa faccio un'altra strada che mi porta vicino alla centrale, una volta raggiunta do un'occhiata al suo interno e riesco a scorgere il gancio del carroponte abbassato e dei cartelli con le indicazioni delle norme antinfortunistiche. La turbina però ancora è lì al suo posto. Ovvio che stanno facendo dei lavori ma a che pro? Devono cambiare la turbina? L'alternatore? Chissà...
Ovviamente cercherò informazioni in merito e se ci sono novità non mancherò di tenervi aggiornati :wink:
GIORNATA DELLA MEMORIA PER LE VITTIME DEL VAJONT
Saluti da Marco
Avatar utente
cestò
Il grande Vajont
 
Messaggi: 6254
Iscritto il: mar set 29, 2009 9:23 am
Località: Colleferro (Rm) ...ma con l'intenzione di trasferirmi prima o poi nel Vajont...

Re: Canterno

Messaggioda cestò » gio nov 02, 2017 8:34 am

Riguardo i lavori in centrale non ho trovato nulla, però ho saputo, in occasione di un convegno sulle dighe un dato su Canterno che mi mancava: il volume di invaso al suo massimo è di circa 13 milioni di mc, ovviamente senza considerare l'interramento che in questo bacino è anche assai notevole e sicuramente ne ha diminuito la capacità. Comunque...è sempre un dato in più ed andava riportato!
GIORNATA DELLA MEMORIA PER LE VITTIME DEL VAJONT
Saluti da Marco
Avatar utente
cestò
Il grande Vajont
 
Messaggi: 6254
Iscritto il: mar set 29, 2009 9:23 am
Località: Colleferro (Rm) ...ma con l'intenzione di trasferirmi prima o poi nel Vajont...

Precedente

Torna a Centro: Toscana, Marche, Umbria, Lazio, Abruzzo, Molise

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite