Pagina 1 di 8

E' arrivata la segretaria!!!

MessaggioInviato: gio gen 22, 2009 12:07 am
da Cristina Bacci
Eccomi qua!
Scrivete pure messaggi e domande per il Sig. Monti.
Appena possibile, riceverete una risposta!
La segretaria
P.S.
Sarei molto grata a coloro che hanno già posto dei quesiti sul topic dei cantieri, di ripetere l'operazione qui. :-D
Sapete, sono alle prime armi... non vorrei incasinarmi... :shock:
Grazie!
Notte!

MessaggioInviato: gio gen 22, 2009 10:00 am
da Il guardiano della diga
Mi ripeto ed aggiungo una domanda:

1) Questa foto:

Immagine

Da dove è stata scattata ed in che direzione?

2) Canaletta in legno presso S. Osvaldo. Dalle ricerche che ho effettuato mi risulta che sul passo la canala attraversasse la strada per passare sull'altro lato della valle. Come avveniva questo attraversamento?
Era sfruttato il muro per supportare la canala od era stato realizzato un ponteggio di sostegno? Se questa ipotesi fosse valida, dov'era ubicato?

Thanks :wink:

MessaggioInviato: gio gen 22, 2009 12:48 pm
da Aca_Kaiserschmarren
GRAZIE, GRAZIE, GRAZIE!!

MessaggioInviato: ven gen 23, 2009 8:37 pm
da Petar
Ciao Cristina:è vero che la mitica Impresa Monti ha lavorato nel cantiere della Centrale di Pelos nel lontano 1930?
Se sì:è possibile avere qualche meravigliosa foto di cantiere?
grazie

MessaggioInviato: sab gen 24, 2009 12:44 pm
da Cristina Bacci
Ciao ragazzi! :-D
Oggi o domani dovrei vedere Pirgiorgio ed inoltrargli le vostre domande.
Non l'ho beccato in ufficio... mi toccherà inseguirlo per le piste da sci...
Buona giornata!

Dimenticavo!!!! :shock:
Insieme alle foto mi ha dato anche questo libretto:

Immagine

Ma non c'è la data! :-x
Qualcuno può aiutarmi?

MessaggioInviato: sab gen 24, 2009 2:40 pm
da phante
Non è la prima volta che lo vedo e anzi è passato anche per le mie mani ma non sono in grado di risponderti :-(

MessaggioInviato: sab gen 24, 2009 9:44 pm
da Cristina Bacci
L'ho scansionato tutto in pdf.
Se interessa, fatemi sapere.
Ciao!

MessaggioInviato: sab gen 24, 2009 10:05 pm
da phante
Lo domandi? Invia pure al mio indirizzo ;-)

MessaggioInviato: dom gen 25, 2009 12:29 am
da Cristina Bacci
Ciao ragazzi!
Risposte in arrivo!

Per Aka:
A proposito dei cunicoli scavati dalla Monti per conto della SADE sul fianco del Toc.
Piergiorgio mi ha detto che, essendo ancora in corso gli scavi, tutta la documentazione si trovava in cantiere (vedi foto pubblicata di recente) al momento della tragedia.
Impossibile avere la certezza assoluta che i cunicoli raggiungessero il piano di scivolamento. La Monti faceva i tunnel. Dentro a fare i carotaggi ci andavano i geologi. Si trattava, comunque, di gallerie di ispezione, non di drenaggio. Piergiorgio dice che nonostante le tante ispezioni i geologi non sono riusciti a capire quanto fosse grande la frana.

A proposito dei lavori di rinforzo delle spalle.
Hai capito bene: i tiranti arrivavano fino a 100 metri nella montagna.

A proposito della tua affermazione: “direi che dal punto di vista ingegneristico hanno cercato di fare di tutto per salvare l’impianto…purtroppo non è basato…”
Piergiorgio dice che l’Impianto l’hanno salvato. Non ha ceduto! E aggiunge che, a suo parere, non hanno fatto di tutto solo per salvare l’impianto, ma anche per cercare di evitare la frana. Si temeva un distacco da 50.000.000 di mq. E per quello erano già corsi ai ripari. C’era chi diceva che fosse imminente, chi invece sosteneva che la frana sarebbe scesa chissà quando… Lui, il 9-10-63 era al cantiere e doveva passarci la notte. Suo padre lo chiamò e gli disse che doveva andare ad Auronzo per faccende di lavoro. Se ne andò verso le 18. 5 ore più tardi non c’era più niente.

Per Sergio:
Secondo Piergiorgio quello che preoccupava la SADE, e che l’aveva spinta a chiedere alla Monti di eseguire lavori di consolidamento delle spalle, era la spinta della frana prevista (1/5 del minimo calcolato di quella realmente scesa). Non gli risulta che i cunicoli scavati all’interno creassero problemi.
Come ho già detto ad Aka, i cunicoli realizzati in sponda sinistra, servivano solo per le ispezioni, non per i drenaggi.

Per il Guardiano:
1) La foto è stata scattata grossomodo da dove ora si trova la casetta del Parco Dolomiti Friulane (cioè dove c’erano gli uffici e le casette dei dirigenti) verso in pendio soprastante (sotto Casso e a sx della palestra di roccia, per intenderci). Ora c’è solo un pendio invaso dalla vegetazione. Del villaggio, di 20 Km di tubi Innocenti che si trovavano nei pressi e dei 18 operai della Monti che lo occupavano quella maledetta notte, non è rimasto nulla. Stessa sorte per le casette dei dirigenti e i loro occupanti. Spariti nel nulla!
2) Quando Piergiorgio sente parlare del lago C, sorride. Non può fare a meno di pensare alla frana che doveva cascarci dentro e distruggere Erto. Per i geologi era una cosa imminente. E invece non è scesa. E’ ancora lì…
La canala in legno è stata interamente costruita nella segheria Monti ad Auronzo. Piergiorgio, però, non ricorda esattamente dove passasse. Sicuramente non sul passo ma sopra. Non ricorda che vi fossero ponteggi di sostegno.

Per Petar:
La Monti ha realizzato le gallerie che partivano dal lago di Auronzo e portavano l’acqua alla centrale di Pelos. Piergiorgio, quando furono effettuati questi lavori, non era ancora nato. Non è in possesso di fotografie.

Per ora è tutto!
Tanti saluti a tutti da Piergiorgio Monti! :wink:
E da me! :wink:
Notte! :-D

MessaggioInviato: dom gen 25, 2009 12:30 am
da Cristina Bacci
phante ha scritto:Lo domandi? Invia pure al mio indirizzo ;-)


Appena posso, invio!
Notte!

MessaggioInviato: dom gen 25, 2009 12:35 pm
da Zampa
Grande Cristina!!! 6 una fonte preziosa di informazioni. Soprattutto mi fa un enorme piacere constatare che ci sono ancora persone come il Sig. Monti così disponibili nel dare informazioni tcniche sul Vajont e sulle costruzioni idrauliche da loro realizzate.

MessaggioInviato: lun gen 26, 2009 9:09 am
da destroyer
grazie mille per queste preziose e utili informazioni!! :-D

MessaggioInviato: lun gen 26, 2009 11:19 am
da Aca_Kaiserschmarren
Il mio ringraziamento a te e al Sig. Monti per la disponibilità dimostrata.
Avanzi le biglie colorate! :-)

MessaggioInviato: lun gen 26, 2009 12:18 pm
da Cristina Bacci
Aca_Kaiserschmarren ha scritto:Il mio ringraziamento a te e al Sig. Monti per la disponibilità dimostrata.
Avanzi le biglie colorate! :-)


I ringraziamenti vanno più al Sig. Monti che a me!
Grazie! Le biglie sono le mie preferite!!! :lol: :lol: :lol:
Ciao!

MessaggioInviato: lun gen 26, 2009 6:47 pm
da Petar
grazie Cristina! ....anche al Sig.Monti!

MessaggioInviato: lun gen 26, 2009 9:22 pm
da Il guardiano della diga
Ringraziamenti sinceri alla nostra segretaria ed al sig. Monti :-)

MessaggioInviato: lun gen 26, 2009 9:54 pm
da vicio74
Che storia ragazzi...da rimanere di sasso!! Grazie infinite Cristina, e sopratutto porta i ringraziamenti di tutto il FORUM al Sig. monti, per queste preziose notizie..sopratutto inerenti al Vajont!!

Quando ho letto che se non fosse stato suo Babbo a chiamarlo quella sera del 9 Ottobre,per farlo tornare ad Auronzo...........beh......sono rimasto di ghiaccio!! E ho pensato tanto......

Grazie, grazie, ed ancora grazie!!!

MessaggioInviato: lun gen 26, 2009 10:10 pm
da Cristina Bacci
vicio74 ha scritto:Quando ho letto che se non fosse stato suo Babbo a chiamarlo quella sera del 9 Ottobre,per farlo tornare ad Auronzo...........beh......sono rimasto di ghiaccio!! E ho pensato tanto......


Ciao Vicio!
Quando mi ha raccontato questa storia (una sera di settembre, a cena) non ho dormito... :shock:
E il giorno dopo...l'odissea per raggiungere il cantiere! Cioè: il luogo in cui sorgeva il cantiere... :shock: :shock: :shock:

MessaggioInviato: mar gen 27, 2009 12:45 pm
da sergio
Le nuove foto del cantiere del bypass postate da Cristina sono molto belle con un 'ottima definizione. Grazie!!

MessaggioInviato: mar gen 27, 2009 8:09 pm
da Il guardiano della diga
sergio ha scritto:Le nuove foto del cantiere del bypass postate da Cristina sono molto belle con un 'ottima definizione. Grazie!!


Veramente stupende!
Finalmente altre foto oltre alle solite della bibliografia sull'argomento!
Grazie, grazie e ancora grazie.