Silenzio pre-frana?

Un forum specifico, al di là della suddivisione regionale, dedicato esclusivamente alle discussioni, ai reportage e alle informazioni sulla diga, storia e tutto quello che riguarda direttamente il Vajont.

Silenzio pre-frana?

Messaggioda EnricoP » sab giu 04, 2016 3:56 am

C'e` un dettaglio insignificante sulla vicenda del Vajont, che pero` mi ha sempre colpito, anche se mi rendo conto che e` praticamente impossibile avere una risposta, ma qui ho trovato informazioni incredibili, per cui ci provo lo stesso.

In piu` occasioni ho letto o sentito (nel film di Martinelli) che subito prima della frana ci fu un silenzio surreale.
Ma come facciamo a saperlo, visto che chi era alla diga non e` sopravvissuto?!
E, ammesso che cio` sia accaduto veramente e non sia solo abbellimento cinematografico, fu una semplice e del tutto casuale mancanza di vento o puo` esistere una spiegazione tecnica di un simile fenomeno?
EnricoP
Comunista
 
Messaggi: 21
Iscritto il: mer mag 25, 2016 11:16 pm
Località: Panama City, Panama

Re: Silenzio pre-frana?

Messaggioda sander » sab giu 04, 2016 7:14 pm

Ehi EnricoP; i dati in oggetto sono disponibili per tutti nella Gallery di ProgettoDighe.
Percorso: Gallery > (scorri in basso) Vajont > Disegni e altri documenti.
Il nostro, schema - planimetria, si trova nella prima pg.
Link diretto: CLICCA
RiCLIC sulla miniatura per ingrandire :-D
«O xein', angéllein Lakedaimonìois hoti tede
kéimetha, tois kéinon hremasi peithòmenoi»
Avatar utente
sander
Direttore di cantiere
 
Messaggi: 1732
Iscritto il: ven mag 08, 2009 7:55 pm
Località: Maniago (PN)

Re: Silenzio pre-frana?

Messaggioda EnricoP » dom giu 05, 2016 3:08 am

Ma, sander... Questa e` una risposta all'altro mio thread, molto piu` "normale" di questo!
Ti ringrazio comunque per la segnalazione!
EnricoP
Comunista
 
Messaggi: 21
Iscritto il: mer mag 25, 2016 11:16 pm
Località: Panama City, Panama

Re: Silenzio pre-frana?

Messaggioda cestò » mar giu 07, 2016 7:17 pm

EnricoP ha scritto:Ma, sander... Questa e` una risposta all'altro mio thread, molto piu` "normale" di questo!
Ti ringrazio comunque per la segnalazione!
:lol: ...e ma il nostro caro Sander dove sta piazza sempre qualcosa di interessante! :wink:
Comunque, rispondendo alla domanda (devo dire molto strana :roll: ) di EnricoP, mi pare che questo...silenzio sia stato "avvertito" solo dal regista. Forse per creare della suspense in più (il silenzio a volte è sinonimo di attesa, ovvero incrementa ancor di più il battito cardiaco nello spettatore). Nel film questo silenzio è accompagnato da totale immobilità del fenomeno di frana, il che mi sembra alquanto strano visto che la frana begli ultimi momenti accelerava sempre di più fino al distacco repentino delle 22:39, per cui penso che almeno qualche rumore doveva farlo per via dello spostamento e sicuramente di piccoli franamenti di rocce ed alberi.
GIORNATA DELLA MEMORIA PER LE VITTIME DEL VAJONT
Saluti da Marco
Avatar utente
cestò
Il grande Vajont
 
Messaggi: 6254
Iscritto il: mar set 29, 2009 9:23 am
Località: Colleferro (Rm) ...ma con l'intenzione di trasferirmi prima o poi nel Vajont...

Re: Silenzio pre-frana?

Messaggioda EnricoP » mer giu 08, 2016 4:54 pm

Eppure sono sicuro di averlo letto anche da qualche altra parte.... Non era solo nel film... Comunque, cio` che hai scritto e` quello che ho sempre pensato pure io...
EnricoP
Comunista
 
Messaggi: 21
Iscritto il: mer mag 25, 2016 11:16 pm
Località: Panama City, Panama

Re: Silenzio pre-frana?

Messaggioda phante » lun giu 20, 2016 5:52 pm

Citando il libro di Casagrande, pagina 136:

"Alle 22.38 si ebbe una serie di deboli scosse, dapprima solo strumentali, intervallate da pause di alcuni secondi; ad ogni ripresa la scossa era un po' più forte. I testimoni, nella Valle del Vajont, ricordano di aver dapprima udito un brusio sommesso, cupo, prolungato. Le scosse si susseguirono sempre più forti fino a diventare continue. In tutta la valle del Vajont si sviluppò un rombo assordante"
Siamo macchie d'olio pensante,
trasportate lungo corridoi d'ombra.
Da qualche parte abbiamo i corpi,
molto lontano, in una mansarda stipata
con il soffitto d'acciaio e vetro.

W.Gibson, La notte che bruciammo Chrome
Avatar utente
phante
Camminatore dei cunicoli
 
Messaggi: 5040
Iscritto il: gio giu 30, 2005 10:29 pm
Località: Treviso (TV)


Torna a Vajont

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 12 ospiti

cron