Ponte SACAIM

Un forum specifico, al di là della suddivisione regionale, dedicato esclusivamente alle discussioni, ai reportage e alle informazioni sulla diga, storia e tutto quello che riguarda direttamente il Vajont.

Re: Ponte SACAIM

Messaggioda cestò » dom set 06, 2015 9:54 am

Il ponte a lavori ultimati:

Immagine Vista verso valle.

Immagine Vista verso monte.
GIORNATA DELLA MEMORIA PER LE VITTIME DEL VAJONT
Saluti da Marco
Avatar utente
cestò
Il grande Vajont
 
Messaggi: 6254
Iscritto il: mar set 29, 2009 9:23 am
Località: Colleferro (Rm) ...ma con l'intenzione di trasferirmi prima o poi nel Vajont...

Re: Ponte SACAIM

Messaggioda Il guardiano della diga » dom set 06, 2015 12:34 pm

Magnifico, davvero magnifico.
Come tante immagini del resto! Anch'io non sapevo che il tratto di strada sul ponte fosse in pendenza... :roll:
Vivo la mia vita un quarto di diga alla volta,
e in mezzo a quei conci...mi sento libero!

LEDRARULE

Cence memorie nol è futûr...

LA FORZA DELL'ACQUA,
GOVERNATA DALL'UOMO
CREA LUCE E VITA
Avatar utente
Il guardiano della diga
Colui che è andato oltre all'immaginabile dello scibile dighico
 
Messaggi: 10221
Iscritto il: mar gen 10, 2006 6:44 pm
Località: Adegliacco-UD (Casas in Adelliaco, 762 d.C.)

Re: Ponte SACAIM

Messaggioda cestò » dom set 06, 2015 3:21 pm

La notte del 9 ottobre "63, l'onda che si era incamminata nella forra per andare a distruggere Longarone, aveva un'altezza ipotetica di 120-130 metri, se non di più, per cui al suo passaggio, considerando una forza distruttiva di immane potenza, ha letteralmente strappato questo magnifico ponte dalla roccia. Guardando e riguardano non si riesce a scorgere assolutamente nulla del manufatto, né i plinti di sostegno degli archi, né le strutture create per sostenere il piano stradale laddove era ancorato alle spalle.
Non solo, anche camminando nella forra non c'è nessun manufatto attinente a questa grandiosa opera. Si può individuare il sito solo perché in sponda dx c'è l'imbocco della galleria che seguiva il ponte e dove, sopra di esso, si può scorgere un piccolo manufatto in cemento che serviva per fissare le carrucole di rinvio dei potenti argani utilizzati per calare gli archi. Disintegrata e spazzata via, quel che resta sono solo le preziose immagini di operai e tecnici che, ignari di quello che sarebbe accaduto, contribuivano a dar lustro a quell'Italia che a pochi anni dalla guerra ha saputo dimostrare al mondo intero quello di cui erano capaci i suoi geniali costruttori.

Come si presenta attualmente l'area dove era ancorato il ponte in sponda dx:

Immagine Immagine

Più in dettaglio:

Immagine

Dettaglio del manufatto che doveva servire per ancorare le carrucole di rinvio dell'argano utilizzato per il varo:

Immagine
Notare i tondini tutti rivolti verso valle, piegati dal passaggio del muro d'acqua alto probabilmente oltre 120 metri.

A proposito degli argani... mi ricordavo di una foto storica dove si vede uno di questi argani utilizzati per il varo (posizionato lungo la vecchia carrozzabile, in sponda sx):

Immagine (Dal libro "Vajont, la diga" di Agostino Sacchet)
GIORNATA DELLA MEMORIA PER LE VITTIME DEL VAJONT
Saluti da Marco
Avatar utente
cestò
Il grande Vajont
 
Messaggi: 6254
Iscritto il: mar set 29, 2009 9:23 am
Località: Colleferro (Rm) ...ma con l'intenzione di trasferirmi prima o poi nel Vajont...

Re: Ponte SACAIM

Messaggioda sander » dom set 06, 2015 10:42 pm

Per quanto riguarda la pos. di ancoraggio dell'impalcato della passerella di cantiere in dx, la situazione dovrebbe essere la seguente:
Immagine

PS: più complicato è individuare attualmente il punto dove era stata predisposta la piccola caverna realizzata per ospitare le funi di tensionamento dell'opera (causa probabilmente a materiale strappato in parete).
«O xein', angéllein Lakedaimonìois hoti tede
kéimetha, tois kéinon hremasi peithòmenoi»
Avatar utente
sander
Direttore di cantiere
 
Messaggi: 1732
Iscritto il: ven mag 08, 2009 7:55 pm
Località: Maniago (PN)

Re: Ponte SACAIM

Messaggioda cestò » lun set 07, 2015 6:48 pm

Potrebbe darsi che oltre il muro in cemento vi siano delle aperture verso la galleria in modo da far passare le funi di tensionamento. Si dovrebbe fare una zoomata dall'alto...

Immagine
GIORNATA DELLA MEMORIA PER LE VITTIME DEL VAJONT
Saluti da Marco
Avatar utente
cestò
Il grande Vajont
 
Messaggi: 6254
Iscritto il: mar set 29, 2009 9:23 am
Località: Colleferro (Rm) ...ma con l'intenzione di trasferirmi prima o poi nel Vajont...

Re: Ponte SACAIM

Messaggioda paolog » lun set 07, 2015 10:41 pm

Stupendo il ponte... L'Impresa costruttrice ha realizzato anche un paio di lavori a Udine...
Ora è cosa comune il varo con le travi che durante l'operazione sono sottoposte a sollecitazioni contrarie a quelle della fase finale di esercizio. Sessanta anni fa certamente no....
E poi chissà perché, quel posto mi ricorda qualcosa che vedo spesso.....
Avatar utente
paolog
Dott. Ing.
 
Messaggi: 2810
Iscritto il: dom mag 13, 2007 8:50 am
Località: udine

Re: Ponte SACAIM

Messaggioda Il guardiano della diga » mar set 08, 2015 11:50 am

Vado un attimo OT e mi riprendo al contributo di sander; certo è che personalmente, non avendo mai visto il lago vuoto, non avrei mai pensato ad una tale profondità (altezza del ponte) in quel punto!

Immagine
Immagine
Vivo la mia vita un quarto di diga alla volta,
e in mezzo a quei conci...mi sento libero!

LEDRARULE

Cence memorie nol è futûr...

LA FORZA DELL'ACQUA,
GOVERNATA DALL'UOMO
CREA LUCE E VITA
Avatar utente
Il guardiano della diga
Colui che è andato oltre all'immaginabile dello scibile dighico
 
Messaggi: 10221
Iscritto il: mar gen 10, 2006 6:44 pm
Località: Adegliacco-UD (Casas in Adelliaco, 762 d.C.)

Re: Ponte SACAIM

Messaggioda sander » mar set 08, 2015 4:42 pm

Vero!
Personalmente ho percorso quel ponte un paio di volte ed anch'io, come te, non avrei mai supposto che quell'esile impalcato fosse sostenuto da quella serie di potenti e soprattutto alti piloni :shock:
«O xein', angéllein Lakedaimonìois hoti tede
kéimetha, tois kéinon hremasi peithòmenoi»
Avatar utente
sander
Direttore di cantiere
 
Messaggi: 1732
Iscritto il: ven mag 08, 2009 7:55 pm
Località: Maniago (PN)

Re: Ponte SACAIM

Messaggioda sander » mar set 08, 2015 7:43 pm

cestò ha scritto:Potrebbe darsi che oltre il muro in cemento vi siano delle aperture verso la galleria in modo da far passare le funi di tensionamento. Si dovrebbe fare una zoomata dall'alto...

Immagine

Il probabile tensionamento di cui scrivi, è però riferito alla passerella realizzata dall' ENEL nel 1964, nella stessa pos. dov'era impostato il ponte SACAIM
«O xein', angéllein Lakedaimonìois hoti tede
kéimetha, tois kéinon hremasi peithòmenoi»
Avatar utente
sander
Direttore di cantiere
 
Messaggi: 1732
Iscritto il: ven mag 08, 2009 7:55 pm
Località: Maniago (PN)

Re: Ponte SACAIM

Messaggioda Il guardiano della diga » mar set 08, 2015 8:52 pm

Ti riferisci a questo, sander?

Immagine

Questo era il punto di partenza della passerella post-Vajont, si vede bene il getto per l'ancoraggio delle funi centrali inferiori. la piccola galleria esisteva già, era stata realizzata per la costruzione del ponte, per accedere nella zona a sbalzo gettata all'imbocco della galleria carrozzabile.
Vivo la mia vita un quarto di diga alla volta,
e in mezzo a quei conci...mi sento libero!

LEDRARULE

Cence memorie nol è futûr...

LA FORZA DELL'ACQUA,
GOVERNATA DALL'UOMO
CREA LUCE E VITA
Avatar utente
Il guardiano della diga
Colui che è andato oltre all'immaginabile dello scibile dighico
 
Messaggi: 10221
Iscritto il: mar gen 10, 2006 6:44 pm
Località: Adegliacco-UD (Casas in Adelliaco, 762 d.C.)

Re: Ponte SACAIM

Messaggioda Il guardiano della diga » mar set 08, 2015 9:00 pm

Però rileggendo il post di cestò, mi pare di capire che lui si riferisse al rinvio delle funi degli argani che, non vorrei dire una cavolata, ma passavano la volta della galleria e giungevano in zona 'muretto' dove probabilmente c'erano delle carrucole multiple.
No ho mai visto però bibliografia che immortalasse proprio quel dettaglio. :-(
Vivo la mia vita un quarto di diga alla volta,
e in mezzo a quei conci...mi sento libero!

LEDRARULE

Cence memorie nol è futûr...

LA FORZA DELL'ACQUA,
GOVERNATA DALL'UOMO
CREA LUCE E VITA
Avatar utente
Il guardiano della diga
Colui che è andato oltre all'immaginabile dello scibile dighico
 
Messaggi: 10221
Iscritto il: mar gen 10, 2006 6:44 pm
Località: Adegliacco-UD (Casas in Adelliaco, 762 d.C.)

Re: Ponte SACAIM

Messaggioda sander » mar set 08, 2015 10:34 pm

Il guardiano della diga ha scritto:Però rileggendo il post di cestò, mi pare di capire che lui si riferisse al rinvio delle funi degli argani...

Hai ragione guardiano. Ho malamente interpretato il post dell'amico Marco. Mea culpa

Il guardiano della diga ha scritto:Ti riferisci a questo, sander?

Immagine

Questo era il punto di partenza della passerella post-Vajont, si vede bene il getto per l'ancoraggio delle funi centrali inferiori. la piccola galleria esisteva già, era stata realizzata per la costruzione del ponte, per accedere nella zona a sbalzo gettata all'imbocco della galleria carrozzabile.

Grazie mille per l'info :-D :-D
«O xein', angéllein Lakedaimonìois hoti tede
kéimetha, tois kéinon hremasi peithòmenoi»
Avatar utente
sander
Direttore di cantiere
 
Messaggi: 1732
Iscritto il: ven mag 08, 2009 7:55 pm
Località: Maniago (PN)

Re: Ponte SACAIM

Messaggioda cestò » mer set 09, 2015 12:50 pm

Il guardiano della diga ha scritto:Però rileggendo il post di cestò, mi pare di capire che lui si riferisse al rinvio delle funi degli argani che, non vorrei dire una cavolata, ma passavano la volta della galleria e giungevano in zona 'muretto' dove probabilmente c'erano delle carrucole multiple.
No ho mai visto però bibliografia che immortalasse proprio quel dettaglio. :-(

Volevo dire proprio questo Guardiano! In effetti è un gran peccato che non vi siano altre immagini o documenti che descrivano in dettaglio questa magnifica opera. In questo articolo ho riportato tutte le informazioni scritte a riguardo sul libro in mio possesso.
Nella roccia ci dovrebbero però essere dei fori passanti, attraverso la calotta dell'imbocco della galleria ma dalle postazioni comuni non si riesce a vedere niente. Ci vorrebbe un drone... :wink:

Il guardiano della diga ha scritto:Immagine

Questo era il punto di partenza della passerella post-Vajont, si vede bene il getto per l'ancoraggio delle funi centrali inferiori. la piccola galleria esisteva già, era stata realizzata per la costruzione del ponte, per accedere nella zona a sbalzo gettata all'imbocco della galleria carrozzabile.

Interessante questa immagine, mai visto il punto di ancoraggio della passerella...
Tra l'altro la passerella, o parti di essa, ancora giacciono nel fondo della forra perché quando è stata rimossa l'hanno semplicemente fatta cadere in basso...
GIORNATA DELLA MEMORIA PER LE VITTIME DEL VAJONT
Saluti da Marco
Avatar utente
cestò
Il grande Vajont
 
Messaggi: 6254
Iscritto il: mar set 29, 2009 9:23 am
Località: Colleferro (Rm) ...ma con l'intenzione di trasferirmi prima o poi nel Vajont...

Re: Ponte SACAIM

Messaggioda cestò » mer set 09, 2015 2:30 pm

Queste sono alcune immagini di una zona della forra dove poco più a monte, ed oltre cento metri più in alto, c'è il sito d'imposta del Sacaim, ed ovviamente anche della passerella:

Immagine Immagine Immagine Immagine

E' un groviglio di funi, reti ed altri materiali ferrosi. Chissà se si tratta dei resti di questa passerella. In principio pensai che facessero parte del vecchio ponte tubo, anche perché c'è una rete molto robusta che mi pareva quella posta per proteggere la condotta, ma la persona di nostra conoscenza mi disse che poteva trattarsi della passerella.


Aggiungo anche alcune foto del mitico Vicio dove si vedono molti bei particolari:

Immagine Immagine Immagine Immagine
GIORNATA DELLA MEMORIA PER LE VITTIME DEL VAJONT
Saluti da Marco
Avatar utente
cestò
Il grande Vajont
 
Messaggi: 6254
Iscritto il: mar set 29, 2009 9:23 am
Località: Colleferro (Rm) ...ma con l'intenzione di trasferirmi prima o poi nel Vajont...

Re: Ponte SACAIM

Messaggioda Camillo » mer set 09, 2015 4:12 pm

cestò ha scritto:
L'impresa costruttrice è la S.A.C.A.I.M. di Venezia. Il nome è l'acronimo di Società per Azioni Calcestruzzi Armati Ingegner Mantelli. Fondata nel 1920

[...]

il suo patron, Pierluigi Alessandri, è stato accusato di corruzione ...



Solo un appunto... Il patron della Sacaim per tutta la storia gloriosa che hai descritto era l'ing. Mantelli, affiancato da validissimi collaboratori.

Le traversie che descrivi riguardano una gestione molto più recente, sopravvenuta a seguito di cessioni e acquisizioni del marchio da parte di altri soggetti.
Avatar utente
Camillo
Muratore
 
Messaggi: 133
Iscritto il: sab ott 19, 2013 10:14 pm

Re: Ponte SACAIM

Messaggioda cestò » mer set 09, 2015 6:12 pm

Grazie per la precisazione Camillo. In effetti, rileggendo l'articolo l' Alessandri non viene definito "patron" ma comunque è scritto che è il nipote dei fondatori e nel titolo viene definito "Mister Sacaim". Chiedo scusa se ho trattato l'argomento in modo superficiale.
Ovviamente i problemi giudiziari sorti per mezzo delle scorrettezze commesse da uno soltanto dei dirigenti non va ad inficiare il passato glorioso di una grande impresa edile. Leggendo un altro articolo ho letto che nel 2013 ha subito dei notevoli cambiamenti: LEGGETE (se vi va)
GIORNATA DELLA MEMORIA PER LE VITTIME DEL VAJONT
Saluti da Marco
Avatar utente
cestò
Il grande Vajont
 
Messaggi: 6254
Iscritto il: mar set 29, 2009 9:23 am
Località: Colleferro (Rm) ...ma con l'intenzione di trasferirmi prima o poi nel Vajont...

Re: Ponte SACAIM

Messaggioda Nicola » dom nov 08, 2015 2:37 pm

sander ha scritto:Dettaglio sull'originario ponte che andrà inesorabilmente sommerso:

Immagine


Questa estate sono andato a fare una breve escursione ai piedi della diga, una tabella descrive un pò le caratteristiche del bacino e della diga, mi ha incuriosito che dal 15 Settembre al 30 Novembre la Regione Veneto ha richiesto che il lago rimanga quasi vuoto, oltre ad assicurare un adeguata quantità d'acqua nel fiume a valle della diga, il bacino di Piave assicura l'impianto territoriale delle piene, vedendo questo ponte mi chiedo se sia possibile ancora vederlo? se fosse mi piacerebbe fare una documentazione video.
Avatar utente
Nicola
Comunista
 
Messaggi: 21
Iscritto il: ven ott 30, 2015 7:42 pm
Località: Veneto

Re: Ponte SACAIM

Messaggioda Il guardiano della diga » dom nov 08, 2015 6:28 pm

La mia è solo un'ipotesi ma considerando anche la quota, credo che sia tutto ricoperto dal limo e/o depositi alluvionali.
Vivo la mia vita un quarto di diga alla volta,
e in mezzo a quei conci...mi sento libero!

LEDRARULE

Cence memorie nol è futûr...

LA FORZA DELL'ACQUA,
GOVERNATA DALL'UOMO
CREA LUCE E VITA
Avatar utente
Il guardiano della diga
Colui che è andato oltre all'immaginabile dello scibile dighico
 
Messaggi: 10221
Iscritto il: mar gen 10, 2006 6:44 pm
Località: Adegliacco-UD (Casas in Adelliaco, 762 d.C.)

Re: Ponte SACAIM

Messaggioda brigaboom » lun gen 18, 2016 7:18 pm

Forse qui c'è una mezza risposta...

Minuto 1:58
https://www.youtube.com/watch?v=_3kfMj5Zask
brigaboom
Montanaro
 
Messaggi: 278
Iscritto il: sab ott 26, 2013 8:27 pm

Re: Ponte SACAIM

Messaggioda Nicola » lun gen 18, 2016 9:23 pm

brigaboom ha scritto:Forse qui c'è una mezza risposta...

Minuto 1:58
https://www.youtube.com/watch?v=_3kfMj5Zask


Infatti, mi ero informato al campeggio la vicino e mi hanno detto che non c'è più niente da vedere, è stato tutto sommerso dal fango.
Avatar utente
Nicola
Comunista
 
Messaggi: 21
Iscritto il: ven ott 30, 2015 7:42 pm
Località: Veneto

PrecedenteProssimo

Torna a Vajont

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

cron