Problema Ghiaia Lago Residuo

Un forum specifico, al di là della suddivisione regionale, dedicato esclusivamente alle discussioni, ai reportage e alle informazioni sulla diga, storia e tutto quello che riguarda direttamente il Vajont.
Avatar utente
cestò
Il grande Vajont
Messaggi: 6193
Iscritto il: 29 set 2009, 09:23
Località: Colleferro (Rm) ...ma con l'intenzione di trasferirmi prima o poi nel Vajont...
Contatta:

Re: Problema Ghiaia Lago Residuo

Messaggio da cestò »

paulaner ha scritto:le solite approssimazioni giornalistiche....mah, staremo a vedere!
Sì infatti, vedremo gli sviluppi...
GIORNATA DELLA MEMORIA PER LE VITTIME DEL VAJONT
Saluti da Marco
markguar85
Muratore
Messaggi: 163
Iscritto il: 07 lug 2014, 12:46

Re: Problema Ghiaia Lago Residuo

Messaggio da markguar85 »

Ciao a tutti,
qualcuno sa com'è la situazione Lago C in questi giorni di piene eccezionali?

Comunque in merito al Thread principale, ho letto qualche articolo e sembra si proceda ad un semplice (ennesimo) sghiaiamento della presa a quota 640 verso la valcellina.
Avatar utente
cestò
Il grande Vajont
Messaggi: 6193
Iscritto il: 29 set 2009, 09:23
Località: Colleferro (Rm) ...ma con l'intenzione di trasferirmi prima o poi nel Vajont...
Contatta:

Re: Problema Ghiaia Lago Residuo

Messaggio da cestò »

markguar85 ha scritto:Ciao a tutti,
qualcuno sa com'è la situazione Lago C in questi giorni di piene eccezionali?

Comunque in merito al Thread principale, ho letto qualche articolo e sembra si proceda ad un semplice (ennesimo) sghiaiamento della presa a quota 640 verso la valcellina.
Credo che ora serva più di un semplice sghiaiamento...con le piogge di questi giorni quella presa sarà finita sott'acqua :shock:
Questa era la condizione nella giornata di ieri, 29 ottobre 2018:

Immagine
Foto scattata da Deborah Corona il 29 ottobre 2018 (per sua gentile concessione)
GIORNATA DELLA MEMORIA PER LE VITTIME DEL VAJONT
Saluti da Marco
markguar85
Muratore
Messaggi: 163
Iscritto il: 07 lug 2014, 12:46

Re: Problema Ghiaia Lago Residuo

Messaggio da markguar85 »

Se avessi tempo verrei a fare una spedizione per visitare le due prese 640 e 635 ... :twisted: :twisted:
Avatar utente
cestò
Il grande Vajont
Messaggi: 6193
Iscritto il: 29 set 2009, 09:23
Località: Colleferro (Rm) ...ma con l'intenzione di trasferirmi prima o poi nel Vajont...
Contatta:

Re: Problema Ghiaia Lago Residuo

Messaggio da cestò »

markguar85 ha scritto:Se avessi tempo verrei a fare una spedizione per visitare le due prese 640 e 635 ... :twisted: :twisted:
A chi lo dici!! Di questi eventi ne accadono davvero pochi... (e meno male... :roll: )
GIORNATA DELLA MEMORIA PER LE VITTIME DEL VAJONT
Saluti da Marco
pierluigifavero

Re: Problema Ghiaia Lago Residuo

Messaggio da pierluigifavero »

ma se la frana è caduta e si comporta da "diga" essa stessa perche' non si invasa ancora e non si ripristina la centrale di Colomber?
Aca_Kaiserschmarren
Perito
Messaggi: 383
Iscritto il: 22 ott 2008, 18:24

Re: Problema Ghiaia Lago Residuo

Messaggio da Aca_Kaiserschmarren »

Concedendo il beneficio del dubbio (sperando non si tratti di un post 'trollesco'), direi che il riutilizzo delle portate residue del Vajont sia un tema quanto meno 'sensibile':
nel tempo si sono susseguite varie proposte mai concretizzatesi.
Cfr. l'apposita discussione
viewtopic.php?f=18&t=611

Se da un punto di vista meramente tecnico potrebbe (sottolineo la forma dubitativa) essere fattibile quanto da te suggerito, (ma come facciamo con la galleria di sorpasso in frana?) ricordo che ci sono delle sensibilita' e del dolore da rispettare.
A mio parere, questo ha contribuito a far abbandonare le ipotesi, anche quelle meno invasive e 'invisibili', formulate in passato.
Avatar utente
phante
Camminatore dei cunicoli
Messaggi: 4706
Iscritto il: 30 giu 2005, 22:29
Località: Treviso (TV)
Contatta:

Re: Problema Ghiaia Lago Residuo

Messaggio da phante »

Infatti la questione non è tecnica, le soluzioni possibili sono diverse e alcune vagliate a suo tempo da enel, il bypass funziona e aggiungere delle eventuali paratoie a monte non la vedo impossibile.

Come diceva giustamente anche Aca_Kaiserschmarren la questione va vista dal punto di vista umano.
Siamo macchie d'olio pensante,
trasportate lungo corridoi d'ombra.
Da qualche parte abbiamo i corpi,
molto lontano, in una mansarda stipata
con il soffitto d'acciaio e vetro.

W.Gibson, La notte che bruciammo Chrome
markguar85
Muratore
Messaggi: 163
Iscritto il: 07 lug 2014, 12:46

Re: Problema Ghiaia Lago Residuo

Messaggio da markguar85 »

Ciao,
ma del problema della ghiaia sul lago residuo non ne ha parlato più nessun giornale?
Sembrava un problema urgente e da risolvere nel breve....
markguar85
Muratore
Messaggi: 163
Iscritto il: 07 lug 2014, 12:46

Re: Problema Ghiaia Lago Residuo

Messaggio da markguar85 »

erto casso. Il lavoro di smassamento della ghiaia in eccesso svolto da alcuni mesi all’interno del lago del Vajont va rifatto. Gli inerti rimossi dalla briglia di scarico dell’invaso si sono infatti riformati velocemente.

Di fatto si tratta della stessa ghiaia ammassata nelle vicinanze della conduttura che dovrebbe far defluire il bacino sul Cimoliana (la frana del 9 ottobre 1963 ha creato un tappo e il mantenimento di un livello costante viene garantito da due by pass, uno in direzione del Friuli e uno sul Piave). La corrente dei torrenti Vajont, Zemola e Mesazzo ha fatto collassare i cumuli realizzati nelle ultime settimane dalle ruspe e ha spinto a fondovalle altro pietrame. Così che la briglia ripulita dall’Enel dopo anni di polemiche è nuovamente ricoperta di materiale.

Il cantiere era stato disposto per rimettere in funzione lo scarico. In realtà l’originario tubo di deflusso è talmente bloccato dalla ghiaia che i tecnici hanno deciso di abbandonarlo: al suo posto è stata bonificata una vecchia galleria di sfiato, situata alcuni metri più in alto rispetto al primo tunnel. Per accelerare i tempi di esecuzione delle opere non è stata commissionata l’asportazione delle pietre in sovrannumero.

Il loro trasporto fuori dalla valle si sarebbe rivelato logisticamente complicato. Ma il maltempo ci ha messo lo zampino, azzerando ogni tentativo di sgomberare l’area. Riflettori puntati anche sulla vecchia strada postale che dal centro storico di Erto porta alla chiesetta di San Rocco, nelle vicinanze del cimitero. Alcuni mesi fa sarebbero dovuti decollare i lavori di mitigazione del rischio idrogeologico. Le recenti piogge hanno aggravato il quadro di dissesto franoso. —
Altro articolo dell'anno scorso.

Non ho capito cosa intendono quando scrivono:
Il cantiere era stato disposto per rimettere in funzione lo scarico. In realtà l’originario tubo di deflusso è talmente bloccato dalla ghiaia che i tecnici hanno deciso di abbandonarlo: al suo posto è stata bonificata una vecchia galleria di sfiato, situata alcuni metri più in alto rispetto al primo tunnel. Per accelerare i tempi di esecuzione delle opere non è stata commissionata l’asportazione delle pietre in sovrannumero.
Avatar utente
sander
Direttore di cantiere
Messaggi: 1747
Iscritto il: 08 mag 2009, 19:55
Località: Maniago (PN)

Re: Problema Ghiaia Lago Residuo

Messaggio da sander »

markguar85 ha scritto: 23 dic 2020, 14:44 Non ho capito cosa intendono quando scrivono:
Il cantiere era stato disposto per rimettere in funzione lo scarico. In realtà l’originario tubo di deflusso è talmente bloccato dalla ghiaia che i tecnici hanno deciso di abbandonarlo: al suo posto è stata bonificata una vecchia galleria di sfiato, situata alcuni metri più in alto rispetto al primo tunnel. Per accelerare i tempi di esecuzione delle opere non è stata commissionata l’asportazione delle pietre in sovrannumero.
Credo proprio che si scrive, si riferisca alla presa sussidiaria (q.ta 675) ed al successivo tratto di galleria di raccordo
Osserva nella seguente, datata 01-12-2017, come si sia provveduto alla pulizia della piazzola antistante l'imbocco di presa

Immagine
«O xein', angéllein Lakedaimonìois hoti tede
kéimetha, tois kéinon hremasi peithòmenoi»
markguar85
Muratore
Messaggi: 163
Iscritto il: 07 lug 2014, 12:46

Re: Problema Ghiaia Lago Residuo

Messaggio da markguar85 »

Ciao,
grazie delle ottime info,
però, se non ho capito male, questo comporterebbe innalzare il livello del lago a 675 ???
E con il bypass come farebbero ???
Ale73
Contadino
Messaggi: 61
Iscritto il: 24 set 2012, 20:59
Località: Belluno

Re: Problema Ghiaia Lago Residuo

Messaggio da Ale73 »

Curiosando nel weeb link articolo del Coriere delle Alpi
https://corrierealpi.gelocal.it/belluno ... 1.40624462
Avatar utente
Fabio
Contadino
Messaggi: 52
Iscritto il: 02 set 2019, 15:17
Località: Villorba (TV)

Re: Problema Ghiaia Lago Residuo

Messaggio da Fabio »

Questo è lo stato attuale, per quel che si può vedere ovviamente:
Galleria.JPG
Galleria dettaglio.JPG
markguar85
Muratore
Messaggi: 163
Iscritto il: 07 lug 2014, 12:46

Re: Problema Ghiaia Lago Residuo

Messaggio da markguar85 »

Ale73 ha scritto: 14 set 2021, 20:51 Curiosando nel weeb link articolo del Coriere delle Alpi
https://corrierealpi.gelocal.it/belluno ... 1.40624462
Ma qualcuno sa in cosa consisterebbero questi lavori di cui si parla nell'articolo?
In cosa consiste la fase 1 (che sembra essere già stata fatta)?
E la fase 2 (addirittura riconversione manufatti fatta negli anni 50)?

Per lo stato attuale mi sembra che il livello nella briglia sia abbastanza alto, questo indica che la parte sottostante è abbastanza "intasata"?
Avatar utente
Fabio
Contadino
Messaggi: 52
Iscritto il: 02 set 2019, 15:17
Località: Villorba (TV)

Re: Problema Ghiaia Lago Residuo

Messaggio da Fabio »

Anche a vista, per effetto della rifrazione, non si riesce a percepire la profondità dell'acqua, ma personalmente ritengo che potrebbe superare il metro e mezzo, le foto rappresentano semplicemente ciò che vede un osservatore di passaggio ma non possono fornire dettagli riguardo l'eventuale ghiaia presente sul fondo e tanto meno l'eventuale ghiaia presente all'interno della galleria. Però io faccio due ipotesi, la prima riguarda i lavori di messa in sicurezza in caso di emergenza (fase 1) di cui parla l'articolo, potrebbero essere i muri di sassi e rete che assieme a un piccolo argine di ghiaia proteggono l'ingresso della galleria. La seconda ipotesi che faccio è che comunque la paratoia è chiusa, la camera di manovra è visibile in foto anche se è lontana e quindi piccola.
Rispondi