Val di Lei

Un forum dedicato alle discussioni e reportage sulle dighe e alle centrale poste al di fuori dei confini italiani

Re: Val di Lei

Messaggioda pelton1989 » gio ago 02, 2018 10:43 pm

Complimenti per il grande lavoro che stai facendo! L'impianto della val di lei è un capolavoro svizzero di progettazione italiana! Un metro largo 5 :-)
Avatar utente
pelton1989
Direttore di cantiere
 
Messaggi: 1366
Iscritto il: dom nov 01, 2009 10:12 pm

Re: Val di Lei

Messaggioda steveh86 » gio ago 02, 2018 11:28 pm

FuniValdiLei57 ha scritto:Buonasera ho letto la discussione, io ho alcuni disegni delle varie centrali nonche' i disegni originali di tutte le varianti della diga in Val di Lei e delle sezioni varie + calcoli tutti firmati dal Grande Ing. Claudio Marcello.
L'anno scorso ho conosciuto di persona l'ing. Pellegrini che ha seguito i cantieri e progettato le parti civili della funivia e della teleferica utilizzate per il trasporto di persone e di cemento al cantiere. L'ing Pellegrini, e' un libro aperto sulla diga di Lei, si e' ricordato moltissime cose, e ha risposto alle mie domande (al momento sto scrivendo i capitoli riguardanti: il progetto, il cantiere, le funivie e la diga del libro "Storia per immagini della Val di Lei 2").
Tramite altre conoscenze sono riuscito a rilevare l'intero archivio fotografico "Ex-Edison" e alcuni disegni delle centrali del complesso idroelettrico KHR. Stasera o domani vedo di fare alcune scansioni ai disegni
:wink:



Per "ex Edison" intendi la parte relativa a quegli impianti o anche altre centrali in Italia?
Cedegolo, San Fiorano, Campellio, Salarno, Baitone; Pantano, Edolo; Dossi, Gavazzo, Aviasco, Gromo; Sardegnana, Carona, Bordogna, Lenna; Vobarno, Gargnano. Campo Moro, Lanzada, Sondrio, Pedesina, Trona, Gerola, Monastero, Talamona; Creva, Roncovalgrande.
Avatar utente
steveh86
Geometra
 
Messaggi: 707
Iscritto il: dom lug 12, 2009 4:22 pm
Località: Esine

Re: Val di Lei

Messaggioda FuniValdiLei57 » sab ago 04, 2018 7:30 pm

steveh86 ha scritto:
FuniValdiLei57 ha scritto:Buonasera ho letto la discussione, io ho alcuni disegni delle varie centrali nonche' i disegni originali di tutte le varianti della diga in Val di Lei e delle sezioni varie + calcoli tutti firmati dal Grande Ing. Claudio Marcello.
L'anno scorso ho conosciuto di persona l'ing. Pellegrini che ha seguito i cantieri e progettato le parti civili della funivia e della teleferica utilizzate per il trasporto di persone e di cemento al cantiere. L'ing Pellegrini, e' un libro aperto sulla diga di Lei, si e' ricordato moltissime cose, e ha risposto alle mie domande (al momento sto scrivendo i capitoli riguardanti: il progetto, il cantiere, le funivie e la diga del libro "Storia per immagini della Val di Lei 2").
Tramite altre conoscenze sono riuscito a rilevare l'intero archivio fotografico "Ex-Edison" e alcuni disegni delle centrali del complesso idroelettrico KHR. Stasera o domani vedo di fare alcune scansioni ai disegni
:wink:



Per "ex Edison" intendi la parte relativa a quegli impianti o anche altre centrali in Italia?


Solo la parte che riguarda la diga in Val di Lei e alcune centrali e dighe della Valle Spluga. + qualche foto della funivia di servizio alla diga Malga Bissina
Avatar utente
FuniValdiLei57
Comunista
 
Messaggi: 9
Iscritto il: mar lug 31, 2018 6:39 pm
Località: Como, Campodolcino

Re: Val di Lei

Messaggioda FuniValdiLei57 » sab ago 04, 2018 7:46 pm

pelton1989 ha scritto:Complimenti per il grande lavoro che stai facendo! L'impianto della val di lei è un capolavoro svizzero di progettazione italiana! Un metro largo 5 :-)


Di progettazione e di Costruzione Italiana.
Ricordo che la GI.LO.VA.L. (societa' formata apposta per la costruzione della diga e le opere accessorie) aveva sede a Milano. La societa' era formata dall'impresa U.Girola e Impresa Lodigiani (VA.L. sta per Valle di Lei). La direzione e il progetto era commissionato dalla societa' svizzera KHR con sede a Thusis e Milano (per via dei trattati internazioneli tra Svizzera e Italia), alla societa' Edison, in particolare all'ufficio milanese DCII (Direzione Costruzione Impianti Idroelettrici). Tutto il progetto della diga, degli scarichi e delle funivie fu seguito dal noto Ing. Marcello che defini' tale opera come vanto per gli italiani e in particolare rimase impressa nei suoi ricordi, tanto che nel suo vecchio ufficio vi era una gigantografia-poster della diga in costruzione.
Altre imprese che presero parte ai lavori furono la Rodio di Milano per le impermeabilizzazioni, la Garatti per gli scavi in galleria di derivazione e la SACCI (di Sondrio) per la costruzione delle parti edili delle funivie e delle teleferiche. La Ceretti e Tanfani di Milano per la progettazione e la costruzione delle funivie Campodolcino-Val di Lei e l'Agudio di Torino per la progettazione e la costruzione delle teleferiche Campodolcino-Val di Lei - Cantiere. La Falk per la fornitura delle funi portanti e Le Acciaierie Piemontesi per la fornitura di funi traenti dei derricks e dei Blondins. La Italcementi per la fornitura dei cementi direttamente dal cementificio di Calusco d'Adda, la T.M. per l'autotrasporto del cemento da Chiavenna a Campodolcino e le FS per il trasporto ferroviario del cemento da Calusco a Chiavenna.
Queste sono solo alcune imprese italiane che hanno collaborato, ve ne sono moltissime altre che troverete (spero presto) nel libro storico
Avatar utente
FuniValdiLei57
Comunista
 
Messaggi: 9
Iscritto il: mar lug 31, 2018 6:39 pm
Località: Como, Campodolcino

Re: Val di Lei

Messaggioda FuniValdiLei57 » ven ago 24, 2018 3:13 pm

Ho ricontrollato il progetto definitivo del 1957 lo sviluppo del coronamento risulta essere di 635 m e non 690 m come descritto sopra.
Cosí come la cubatura che risulta essere pari a 806.500,00 mc di calcestruzzo e non 840.000 mc
(domanda off-topic come faccio ad inserire le immagini sul forum?)
Grazie :-D
Avatar utente
FuniValdiLei57
Comunista
 
Messaggi: 9
Iscritto il: mar lug 31, 2018 6:39 pm
Località: Como, Campodolcino

Re: Val di Lei

Messaggioda FuniValdiLei57 » lun dic 09, 2019 12:35 am

Presto in uscita il nuovo volume "La Val di Lei. Una valle ricca di storia e energia".
Alcuni lo definiscono la parte 2 di "Storia per immagini per la Val di Lei" pubblicato nel 2008, ma non è affatto così.
Copertina rigida, ricchi testi, rilegatura di buona fattura e moltissime immagini indedite racchiuse in 288 pagine, raccontano la Val di Lei dal XIV secolo ad oggi.
Ben integrata la seconda parte che illustra i lavori idroelettrici in valle, la diga ed una novità assoluta da scoprire all'interno del volume.
Il linguaggio utilizzato è molto semplice e non entra molto sul tecnico per via del bacino a cui è indirizzato.

Presto saranno pubblicate le date di presentazione del volume

Buonaserata :wink: :-D
Avatar utente
FuniValdiLei57
Comunista
 
Messaggi: 9
Iscritto il: mar lug 31, 2018 6:39 pm
Località: Como, Campodolcino

Re: Val di Lei

Messaggioda FuniValdiLei57 » sab dic 21, 2019 11:53 am

Da oggi è possibile contattando tramite questo indirizzo e-mail: fanetti@fanetti.eu, ordinare, pagare e farsi spedire la copia cartacea.
Il libro in alternativa si trova in vendita a 29,90 Euro nelle librerie ed edicole della valle:
Crai/Moiola a Campodolcino
Cartoleria Bonazzi a Chiavenna
Cartolibreria Paiarola a Chiavenna
Alimentari Trussoni a Fraciscio
Il Miscuglio a Madesimo
Trovate tutte le informazioni
-sul sito www.valdilei.it
-Facebook: https://www.facebook.com/lavaldilei/
-Facebook: https://www.facebook.com/funiviacampodolcinovaldilei/
-codice ISBN 9791220056847
Avatar utente
FuniValdiLei57
Comunista
 
Messaggi: 9
Iscritto il: mar lug 31, 2018 6:39 pm
Località: Como, Campodolcino

Precedente

Torna a Resto del mondo: Austria, Svizzera, Slovenia, Francia e altri

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

cron