Diga di Genzano di Lucania e la diga di Locone

Dedicato alle discussioni e reportage delle dighe e centrali della Campania, Calabria, Puglia, Basilicata, Sicilia e Sardegna
Rispondi
bama1985
Comunista
Messaggi: 7
Iscritto il: 01 gen 2011, 14:10

Diga di Genzano di Lucania e la diga di Locone

Messaggio da bama1985 »

Volevo chiedervi un aiuto vitale: sto svolgendo una tesi sul monitoraggio di una diga, in particolare devo verificare i cedimenti verticale tramite tecnica interferometrica SAR. Le dighe che devo studiare sono dighe in terra battuta e sono la diga di Genzano di Lucania e la diga di Locone (la prima in Basilicata e l'altra al confine tra basilicata, campania e puglia). Vi chiedo dove è possibile reperire materiale riguardante la geologia, la tipologia di diga, le opere di captazione, curiosità, ecc... Su internet ci sono molte cose ma nulla, purtroppo, nello specifico!!!
Vi ringrazio sin da ora!
Un saluto!!!
Suomi

Messaggio da Suomi »

:shock:...ancora nessuna risposta? Il mio 'database' è ancora nel mondo dei sogni...appena si sveglia indago.. :-) :wink:

Mmmmhh..in seconda battuta mi accorgo che il topic è inserito in 'chiacchiere'...forse è per quello che non lo ha ancora adocchiato.. :-?
Avatar utente
Joey
Geometra
Messaggi: 879
Iscritto il: 02 ott 2009, 09:11
Località: Carrara
Contatta:

Messaggio da Joey »

Innanzitutto, benvenuto! :wink:

Pescando a destra e a manca informazioni sul Web, sono riuscito a mettere insieme una piccola descrizione; peccato, però, che la parte storica sia molto scarsa.... :-(

La diga di Genzano è stata progettata alla fine degli anni '80 per scopi irrigui.
La costruzione iniziò nel 1990 con la costruzione di una avandiga del tipo in terra omogenea con nucleo centrale in argilla e paramento di monte rivestito in bitume, che serviva per permettere che gli scavi di fondazione della diga vera e propria rimanessero protetti dall'acqua del corso d'acqua Fiumarella.
Essa possedeva le seguenti caratteristiche:

- Altezza: 17,00 m
- Lunghezza del coronamento: 138,30 m
- Volume: 120 000 mc

Le acque che venivano imbrigliate dall'avandiga, andavano a formare un piccolo bacino temporaneo di circa 300 000 mc le cui acque, tracimando attraverso una luce di 2,50 x 3,00 m ricavata in spalla sinistra, venivano incanalate nello scarico di deviazione, ricavato appunto in spalla sx, che possedeva una paratoia piana delle dimensioni di 3,10 x 5,00 m.
La galleria era rivestita in calcestruzzo armato e possedeva una lunghezza complessiva di 1 100 m e un diametro di 3,00 m.

A seguire, nel Febbraio del 1991 vennero ultimati i lavori di scavo delle imposte e delle fondazioni (che erano iniziati già da sette mesi) e così, potè iniziare la costruzione della diga e delle opere accessorie che venne ultimata rispettivamente nel Giugno 1993 e nell'Ottobre del 1994.
La diga venne collaudata ed entrò in servizio nel Marzo del 1996.

_____________________________________________________________

Immagine

La diga di Genzano fa parte del sistema irriguo del Bardano insieme a quelle di Aceanza e di San Giuliano, e al lago naturale di Serra del Corvo o Basentello.
Essa si trova sul fiume Fiumarella presso un restringimento della valle sotto il centro abitato di Genzano di Lucania, in loc. Massaria Ariaveta.

Il manufatto è del tipo in terra con nucleo centrale verticale in argilla e paramento di monte rivestito con pietrame.
Tra nucleo e paramenti sono previsti una zona di transizione a monte e filtri a doppio strato a valle.
Le varie altezze dello sbarramento sono le seguenti:

- Sul punto più depresso delle fondazioni: 81,00 m
- Sul piano generale di fondazione: 70,00 m
- Sull'alveo a valle/monte: 62,40/57,95 m

Il coronamento, il quale piano stradale è largo 12,00 m, ha una lunghezza complessiva di ben 935,00 m.
Lo spessore alla base presso il punto di massima altezza raggiunge 810 m circa.

Nel corpo diga è installata un'estesa rete di drenaggi che fanno capo presso un pozzetto di 2,00 m di diametro e 5,00 di altezza che scarica le acque direttamente nel letto nel fiume.

La diga è dotata di uno sfioratore a calice e di uno scarico di fondo:

Immagine

Sfioratore a calice: lo sfioratore a calice è formato da una struttura verticale avente conformazione a calice, alta 23,00 m che ha ciglio presso q. 441,00 m s.l.m..
Detto ciglio ha forma, naturalmente, circolare, e ha un diametro di 17,00 m.
Detto diametro diminuisce progressivamente da 17,00 fino a 7,40 m.
L'acqua, entrando nel "glory hole", viene incanalata in un pozzo verticale dell'altezza di 20 m e scaricata tramite una galleria di 450 m (ricavata nella diga) del diametro di 5,00 che ha sbocco a q. 435,00 m s.l.m.
Le acque di sfioro vengono poi immesse in un canale in calcestruzzo a forte pendenza che procede a mezza costa fra lo sbarramento e la spalla sinistra, per circa 550 m fino al letto del fiume a valle.

Scarico di fondo: lo scarico di fondo è formato da una galleria di 900 m circa del diametro di 4,30 m rivestita in calcestruzzo avente due paratoie piane di 5,00 x 6,00 m ricavata in spalla sinistra.
Il suo imbocco è posto presso il piede della diga a q. 890 m s.l.m. ed è costituito da una luce dotata di griglie di 7,00 x 8,50 m.
Lo sbocco avviene a 30 m a valle della diga, attraverso uno scivolo a lieve pendenza di 32 m, in una vasca rivestita in calcestruzzo delle dimensioni di 140 x 98 x 230 x 45 m ricavata nell'alveo.
"Dopo tanti lavori fortunati e tante costruzioni, anche imponenti, mi trovo veramente di fronte ad una cosa che per le sue dimensioni mi sembra sfuggire dalle nostre mani..."

Carlo Semenza, lettera all'Ing. Vincenzo Ferniani
Avatar utente
ienax_ridens
Direttore di cantiere
Messaggi: 1387
Iscritto il: 09 giu 2006, 13:55
Località: Torino (TO)

Messaggio da ienax_ridens »

Ammazza...un'enciclopedia!!! :shock: :-D

Grande Joey!!!
-Ienax Ridens-
bama1985
Comunista
Messaggi: 7
Iscritto il: 01 gen 2011, 14:10

Messaggio da bama1985 »

Salve!!! Scusate se vi rispondo ora ma in questi giorni ero preso nel calcolo di alcuni cedimenti e non ho pensato ad altro! Volevo ringraziarvi per l'aiuto e le informazioni che mi state offrendo!!! Grazie!!!!!!!! :-D
bama1985
Comunista
Messaggi: 7
Iscritto il: 01 gen 2011, 14:10

Messaggio da bama1985 »

Salve!!! Scusate ancora!!! Ma avete anche informazioni sulla diga di Locone?
Avatar utente
maxxx
Montanaro
Messaggi: 234
Iscritto il: 08 ago 2010, 13:41
Località: Castelfranco Veneto (TV)

Messaggio da maxxx »

Il Lago Locone è un invaso artificiale situato nel territorio di Minervino Murge (BT), nella parte bassa del bacino del fiume Ofanto. Si tratta di un invaso con diga in terra battuta sul torrente Locone. Il bacino ha un perimetro di 22.724,16 m un'estensione di 4.868.783,71 m^2 con una capacità massima di 108,00 milioni di metri cubi d'acqua. Rientra nell'ambito della schema idrico "Ofanto" insieme ad altre sette dighe (Lampeggiano, Rendina, Capacciotti, Osento, Saetta e Conza) e una grande traversa di derivazione, ubicata in località S.Venere a confine tra Puglia e Basilicata.

La Diga del Locone è la seconda diga in terra battuta più grande d'Europa. È alta 66,62 m e lunga 1,396 Km. Per la costruzione dello sbarramento sono occorsi circa 9 milioni di metri cubi di materiale.

http://it.wikipedia.org/wiki/Locone
Avatar utente
Joey
Geometra
Messaggi: 879
Iscritto il: 02 ott 2009, 09:11
Località: Carrara
Contatta:

Messaggio da Joey »

Scusa, ti volevo rispondere, ma devo scaricare urgentemente sulla gallery quasi 400 foto, cercare informazioni, fare i "progetti fatti in casa" e scrivere la lunghissima descrizione che trascriverò presto sul sito......tutto questo per il Nuovo Impianto del Cardoso (Ex Impianto del Rio di Lucca), uno, secondo me, dei più bei impianti idro ad acqua fluente in Italia.... 8-)
Vedrete....sarà interessante!
Intanto riflettete su di una data: 19 Giugno 1996....

Scusate per l'OT.... :oops:
"Dopo tanti lavori fortunati e tante costruzioni, anche imponenti, mi trovo veramente di fronte ad una cosa che per le sue dimensioni mi sembra sfuggire dalle nostre mani..."

Carlo Semenza, lettera all'Ing. Vincenzo Ferniani
Avatar utente
vicio74
Direttore di cantiere
Messaggi: 1227
Iscritto il: 24 set 2007, 23:14
Località: Longiano (FC)

Re:

Messaggio da vicio74 »

ienax_ridens ha scritto:Ammazza...un'enciclopedia!!! :shock: :-D

Grande Joey!!!
Mamma mia...non c'è niente che non riesca a trovare.Bravo Joey!

Cavolo...alla diga di Genzano ci sono passato di fianco proprio l'altro ieri...se sapevo, e se avessi avuto tempo, mi sarei fermato a fare qualche foto dell'invaso!
Su quella parete ancora nascosta,la frana e' ormai una massa inerte in movimento....da ore e' iniziata la fine.
(M. Passi)
Bailo
Muratore
Messaggi: 103
Iscritto il: 02 set 2014, 19:40

Re: Diga di Genzano di Lucania e la diga di Locone

Messaggio da Bailo »

Buonasera ragazzi, ci sono ancora, non sono sparito. Scusate la mia lunga assenza ma il tempo è sempre troppo poco......

Allora, questo post per dirvi che a gennaio di quest'anno (2017) abbiamo messo una nuova turbina al posto della "vecchia" e MAI utilizzata centrale costruita nel 93, posta sulla condotta da 3000 in uscita dalla diga del locone, e che và a alimentare, tramite una vssca, il potabilizzatore dell'acquedotto pugliese.

Piccolo cenno sulla diga; è la seconda diga in terra più grande d'europa, ultimata in ogni sua parte, ma mai stata collaudata, e col tempo depredata. L'invaso originale doveva arrivare a 40mt, ma quasi mai è stata concessa una quota superiore ai 20-25mt.

l'invaso da progetto doveva essere sui 120.000.000 di mc, siamo circa a metà da 30 anni..... l'impianto è enorme, lo sfioratore fà paura per imponenza e maestosità, visti i pozzi di 40mt con le paratoie sul fondo, il vecchio sgrigliatore, la torre di presa acqua,e molto altro..... ho girato col custode circa un'ora in macchina per vedere l'impianto. Sono ancora presenti tutti gli apparati di cantiere, dalle baracche agli uffici ai generatori, compreso un campo da tennis costruito ai tempi per gli operai che lavoravano alla diga.

Da quì partono due condotte da 3000. Una và alla vecchia/nuova centrale e poi potabilizzata, mentre l'altra và alla stazione di pompaggio, che pompa acqua a una vasca in collina per poter permettere l'irrigazione dei campi.

Le vecchie turbine erano delle ercole marelli, con generatori ASINCRONI a 6kv, il parallelo veniva fatto in MT e ogni macchina aveva un suo trasformatore dedicato; il gruppo piccolo da 600KW era una kaplan, adatta a funzionare con quote fra i 25 e i 30 mt, mentre il gruppo grosso era una francis orrizontale, potenza nominale 1,1MW, ideale per il livello invaso fra i 30 e i 40 mt.

La macchina nuova invece è una piccola francis verticale, potenza massima 350kw con 40mt di invaso, potenza costante di impiego siamo, dato il livello del lago sui 230kw costanti. L'apparato è semplice, generatore asincrono 400v raffreddato a aria, comando oleodinamico, quadro BT e comando, trasformatore in resina e cella MT.

Nel locale adiacente è presente la valvola a fuso regolante, che in caso di fuori servizio, si apre per mantenere inalterato il livello della vasca, che poi alimenta il potabilizzatore.

Ultimo particolare, la turbina lavora con lo scarico in pressione, con circa 4 metri di acqua sopra la quota di scarico.

Appena finisco di caricarle, posto le foto.

saluti
Bailo
Muratore
Messaggi: 103
Iscritto il: 02 set 2014, 19:40

Re: Diga di Genzano di Lucania e la diga di Locone

Messaggio da Bailo »

Tolta la kaplan per fare posto alla nuova, ridotta la condotta e montata una nuova valvola di intercettazione
Immagine
la girante della kaplan, come vedete è praticamente nuova
Immagine
le vecchie celle MT
Immagine
e i quadri di comando
Immagine
Ecco la francis ancora integra
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Bailo
Muratore
Messaggi: 103
Iscritto il: 02 set 2014, 19:40

Re: Diga di Genzano di Lucania e la diga di Locone

Messaggio da Bailo »

la vasca di scarico
Immagine
con sfioratore
Immagine
la condotta da 3000 con porta stagna
Immagine
canale dello sfioratore
Immagine
e lo sfioratore
Immagine
vista da monte
Immagine
vista lago
Immagine
la condotta che si distribuisce all'esterno della centrale
Immagine
pozzo paratoia
Immagine
Bailo
Muratore
Messaggi: 103
Iscritto il: 02 set 2014, 19:40

Re: Diga di Genzano di Lucania e la diga di Locone

Messaggio da Bailo »

valvola a fuso del bypass
Immagine
veduta d'insieme dei nuovi quadri
Immagine
e della turbina
Immagine
Immagine

bye
Avatar utente
cestò
Il grande Vajont
Messaggi: 6193
Iscritto il: 29 set 2009, 09:23
Località: Colleferro (Rm) ...ma con l'intenzione di trasferirmi prima o poi nel Vajont...
Contatta:

Re: Diga di Genzano di Lucania e la diga di Locone

Messaggio da cestò »

Bailo, non si vedono le foto... :-?
GIORNATA DELLA MEMORIA PER LE VITTIME DEL VAJONT
Saluti da Marco
Bailo
Muratore
Messaggi: 103
Iscritto il: 02 set 2014, 19:40

Re: Diga di Genzano di Lucania e la diga di Locone

Messaggio da Bailo »

Azz tempo fa andavano.... Devo cambiare hosting
Avatar utente
phante
Camminatore dei cunicoli
Messaggi: 4706
Iscritto il: 30 giu 2005, 22:29
Località: Treviso (TV)
Contatta:

Re: Diga di Genzano di Lucania e la diga di Locone

Messaggio da phante »

Bailo ha scritto:Azz tempo fa andavano.... Devo cambiare hosting
Potresti usare la gallery ;-)
Siamo macchie d'olio pensante,
trasportate lungo corridoi d'ombra.
Da qualche parte abbiamo i corpi,
molto lontano, in una mansarda stipata
con il soffitto d'acciaio e vetro.

W.Gibson, La notte che bruciammo Chrome
Rispondi