lago squincio

Dedicato alle discussioni e reportage delle dighe e centrali della Toscana, Marche, Umbria, Lazio, Abruzzo e Molise
Rispondi
steton76
Comunista
Messaggi: 4
Iscritto il: 06 gen 2016, 20:13

lago squincio

Messaggio da steton76 »

Salve A tutti.
sono nuovo del forum che mi sebra estrememente interessante e pieno di passione.
Chiedo aiuto nella ricerca di ogni tipo di informazione riguardo alla diga su lago squincio al confine tra emilia e toscana.
Ho visto che diversi utenti hanno a disposizione i volumi anidel e sarei molto grato se riuscissero a fotografarmi le pagine e relative.
Mi interessano sia info costruttive che di portata se esistenti.. e soprattutto vorrei sapere dove finisce l'acqua e chi la utilizza.
In ultimo, sapete sotto che giurisdizione sia la diga? enel?
Ringrazio fin da ora per ogni tipo di risposta che sarà assolutamente gradita.
Saluti a tutti.
Avatar utente
pelton1989
Direttore di cantiere
Messaggi: 1367
Iscritto il: 01 nov 2009, 21:12

Re: lago squincio

Messaggio da pelton1989 »

Ciao,

Del lago squincio ne abbiamo parlato qui:

http://www.progettodighe.it/forum/viewt ... 2&start=20

Dato la dimensione della piccola diga, non è riportata nell'Anidel.. quindi di dati non ce n'è - L'unica cosa da fare in questi casi e rilevarli sul posto o chiedere a qualcuno dell'Enel dell'impianto.

La diga è fuori esercizio ( non c'è neanche il guardiano ) per quanto riguarda l'accumulo di acqua, funge da presa e deriva l'acqua dentro il lago della diga di Paduli ( Lagastrello ) poco distante tramite una tubazione ( secondo gli schemi Enel ) e quindi l'acqua poi viene turbinata a Rimagna e nelle centrali sottostanti.

La diga è di Enel Produzione S.p.A. e fa parte degli impianti dell'Unità Esercizio Isola Palanzano facente parte dell'Unità Buisness Hydro Emilia-Toscana.

P.S. la diga è in territorio emiliano
steton76
Comunista
Messaggi: 4
Iscritto il: 06 gen 2016, 20:13

Re: lago squincio

Messaggio da steton76 »

grazie mille delle info, da come parli sembra tu ci sia stato ...
ma secondo te la diga è in buone condizioni ?
potrebbe essere riutilizzata con qualche manutenzione oppure no ?

saluti
Avatar utente
pelton1989
Direttore di cantiere
Messaggi: 1367
Iscritto il: 01 nov 2009, 21:12

Re: lago squincio

Messaggio da pelton1989 »

Non ci sono stato ma conosco gli impianti abbastanza bene. La diga che ha andamento rettilineo sembra in condizioni abbastanza accettabili anche perché di acqua non ne deve sbarrare dato che il lago rimane a livello naturale e non bagna il piede della struttura. Rimane una diga degli anni 10 quindi non credo che reinvasare al massimo livello non porti problemi in considerazione anche dei problemi strutturali delle vicine dighe di verde e ballano, di comune progettazione e costruzione. In ogni caso con sicurezza non lo so.

Rimetterla in esercizio in ogni caso non avrebbe senso in quanto il bacino imbrifero è molto limitato e le acque vengono già invasate nel sottostante invaso del Lagastrello. E comunque è ancora di proprietà di Enel che la utilizza come presa.

Che idee hai riguardo a questa dighetta?
steton76
Comunista
Messaggi: 4
Iscritto il: 06 gen 2016, 20:13

Re: lago squincio

Messaggio da steton76 »

grazie,
stavo per l'appunto valutando se fosse possibile utilizzare l'acqua e la diga per una piccola turbina che sfrutti il salto sottostante per andare poi restituire l'acqua ad ENEL più sotto.
ma da quanto capisco non la vedi molto come opportunità sia per mancanza di salto che di quantità di acqua ? è così ?
Avatar utente
pelton1989
Direttore di cantiere
Messaggi: 1367
Iscritto il: 01 nov 2009, 21:12

Re: lago squincio

Messaggio da pelton1989 »

Sì potrebbe fare un impiantimo fluente ma più di 70-80 kw max non credo saltino fuori. Poi dovrei fare un conto appena più accurato.

Ma questo è il problema minore. La concessione per quelle acque è già dell'Enel che non credo proprio sia disposta a consentire ad un privato di usarla...

Se vuoi fare degli impianti l'Enza a valle dello scarico della centrale di selvanizza è tutta libera.
steton76
Comunista
Messaggi: 4
Iscritto il: 06 gen 2016, 20:13

Re: lago squincio

Messaggio da steton76 »

ciao,
concordo con te che se concessione è di enel chi va a discutere .... che la usino o no non è un tema importante per loro.
invece hai idea delle portate a valle della centrale di Selvanizza ? ci sono salti interessanti per un mini-idroelettrico ?
Avatar utente
pelton1989
Direttore di cantiere
Messaggi: 1367
Iscritto il: 01 nov 2009, 21:12

Re: lago squincio

Messaggio da pelton1989 »

Dipende da che tipo di progetto vorresti fare e qual'e la tua disponibilità economica ( non lo voglio sapere ) - poi ovviamente valuta tu..

Ti porto ad esempio delle centraline a basso salto che stiamo realizzando sull'Ozola e Secchia ( in provincia di Reggio Emilia ) che utilizzando il salto di una briglia ( dai 4 fino a 6/7 metri ) - utilizzano una portata variabile da 1 fino a 6 mc/s tutto con una turbina kaplan verticale che nel caso più potente produce fino a 280 kW. La turbina è alloggiata in un piccolo edificio che viene a realizzarsi immediatamente a valle della briglia a ridosso di quest'ultima, quindi l'impatto ambientale è minimo e il tratto interessato dalla derivazione anche ( aspetto non trascurabile per gli impianti moderni.. anche perchè se gli impianti sono troppo invasivi la Regione non li approva. ) tutto questo viene a costare attorno agli 800.000 per centralina mi sembra o poco meno. Sull'Enza un'impianto fotocopia di questi sarebbe realizzabile visto che a valle di Selvanizza si hanno le stesse caratteristiche di portata.

Al lago squincio non credo che assolutamente concedano realizzazioni ad esempio, visto che è territorio compreso nel parco nazionale, quindi sotto pesante tutela.

Tipo su questa briglia si può tranquillamente farne uno:

http://www.flashearth.com/?lat=44.44313 ... =0&src=msl

Se l'opzione che ti ho detto è troppo costosa puoi valutare un'impianto del genere magari con potenza attorno ai 100 kw utilizzando una coclea al posto di una Kaplan ( che richiede minori opere civili e quindi meno costi ) e ti verrebbe a costare la metà. in ogni caso senti da qualche ditta del settore e fatti fare un preventivo.

Io non sono un tecnico di una ditta, però ricordati di considerare sempre un DMV abbondante e di rispettare i vincoli paesaggistici etc per non andare incontro a problemi di varia natura
Rispondi