Asta del Serchio: Impianto di Castelnuovo

Dedicato alle discussioni e reportage delle dighe e centrali della Toscana, Marche, Umbria, Lazio, Abruzzo e Molise
Rispondi
Avatar utente
Gioele Grandicelli
Comunista
Messaggi: 39
Iscritto il: 30 lug 2012, 13:45
Località: Apuania

Asta del Serchio: Impianto di Castelnuovo

Messaggio da Gioele Grandicelli »

IMPIANTO DI CASTELNUOVO


Generalità

L’Impianto di Corfino 2 fa parte dell’Asta idroelettrica di sfruttamento del Fiume Serchio e affluenti, realizzata nel corso della prima metà del Secolo XX° dalla SELT e poi dalla SESV.

Scopo

Utilizzazione a bacino delle portate del F. Serchio e del T. Castiglione.

Caratteristiche

La captazione avviene a 297,00 m.s.m. e il rilascio a q. 267,43 nel Bacino del Serchio II°.

Bacino: Serchio
Superficie imbrifera: 368,00 Km^2
Portata max: 150,00 MOD
Portata med: 80,19 MOD
Salto netto: 43,57 m
Pw installata: 9.000 kW
Gruppi: 2 Francis + 1 Francis ausiliaria
Volume di regolazione: 42.150.400 m^3 [+ B.Corfino, S.Vagli; B.Gramolazzo; B.Vicaglia + V.C. Sillano 2^].


Opere

L'Impianto del Corfino è stato realizzato nel periodo 1922-'26 dalla SELT, su progetto dell'Ing. Angelo Omodeo. Nel 1941 è stato realizzato l'allacciamento dei T. Sillico e Ceserana mediante l'Impianto di Sillico, il quale scarico nel T. Castiglione, allacciato al Bacino del Serchio.

Opere pre-1941

a) La realizzazione di un Bacino del volume di 2.950.000 m^3 (dei quali 2.300.000 utili) sul F. Serchio ottenuto sbarrando l'alveo da q. 290,00 a q. 314,00 con una diga in calcestruzzo a gravità massiccia speciale, ad andamento planimetrico rettilineo;
b) La derivazione a MOD 150,00, in parte in condotta metallica a mezza costa, in parte in galleria rivestita in calcestruzzo, in parte in ponte-tubo ed in briglia, della lunghezza di 2.548 m e del diametro di 2.850 mm;
c) Il pozzo piezometrico in roccia dell'altezza di 34,50 m e del diametro di 10.000 mm, rivestito internamente in calcestruzzo;
d) La condotta forzata a media pendenza ed in roccia, della lunghezza di 96,80 m e del diametro di 2.850 mm;
e) La centrale di produzione, posta 0,3 Km a NE dell'abitato di Castelnuovo Garfagnana, in fregio SX al Bacino del Serchio II°.

Opere post-1941

Come sopra, tranne:

a) La costruzione dell'Impianto di allacciamento e produzione del Sillico;
b) La costruzione del canale di gronda SX allacciante a MOD 30 le acque captate dalla Presa sul T. Castiglione.

Particolarità

1. Per la struttura diga di Pontecosi furono studiate modifiche molto particolari per la struttura a gravità, per permettere la creazione di un grande battente di scarico allo scopo di poter scaricare e smaltire i notevoli apporti detritici di piena del F. Serchio dal Bacino.
Acqva perenne. Ottima e pessima.
Lavora dove l'vomo ti condvce.
E veemente come l'vragano
vigile come femmina che cvce
Rendi l'operare vmano
facile e grande come qvel del Sole.

G. PASCOLI
Avatar utente
Gioele Grandicelli
Comunista
Messaggi: 39
Iscritto il: 30 lug 2012, 13:45
Località: Apuania

Re: Asta del Serchio: Impianto di Castelnuovo

Messaggio da Gioele Grandicelli »

Visita del 5 Agosto 2012 - preparativi

Opere da visitare: Bacino del Serchio; Presa del T. Castiglione.
Acqva perenne. Ottima e pessima.
Lavora dove l'vomo ti condvce.
E veemente come l'vragano
vigile come femmina che cvce
Rendi l'operare vmano
facile e grande come qvel del Sole.

G. PASCOLI
Rispondi