Asta del Serchio: Impianto di Corfino 2

Dedicato alle discussioni e reportage delle dighe e centrali della Toscana, Marche, Umbria, Lazio, Abruzzo e Molise

Asta del Serchio: Impianto di Corfino 2

Messaggioda Gioele Grandicelli » mar lug 31, 2012 2:19 pm

IMPIANTO DEL CORFINO 2


Generalità

L’Impianto di Corfino 2 fa parte dell’Asta idroelettrica di sfruttamento del Fiume Serchio e affluenti, realizzata nel corso della prima metà del Secolo XX° dalla SELT e poi dalla SESV.
Il sistema è stato parzialmente ricostruito nell'anno 1972 (galleria di derivazione; pozzo piezometrico; condotta forzata; centrale).

Scopo

Utilizzazione a bacino delle portate del T. Corfino e del T. Castiglione.

Caratteristiche

La captazione avviene a 485,00 m.s.m. e il rilascio a q. 308,38 nel T. Corfino

Bacino: Serchio
Superficie imbrifera: 52,00 Km^2
Portata max: 97,50 MOD
Portata med: 22,70 MOD
Salto netto: 188,62 m
Pw installata: 15.000 kW
Gruppi: 1 Francis
Volume di regolazione: 870.000 m^3


Opere

L'Impianto del Corfino è stato realizzato nel biennio 1913-'14 dalla SELT, su progetto dell'Ing. Angelo Omodeo; nel 1972 è stato parzialmente ricostruito ed ammodernato.

Opere pre-1972

a) Canale di gronda SX allacciante a MOD 20 le acque captate dalla Presa del T. Castiglione;
b) La realizzazione di un Bacino del volume di 870.000 m^3 (dei quali 800.000 utili) sul T. Corfino ottenuto sbarrando l'alveo da q. 480,00 a q. 515,50 con una diga in calcestruzzo a volta cilindrica a raggio minimo ed a centro unico;
c) La condotta metallica per la derivazione in pressione a MOD 97,50, in parte a mezza costa, in parte su ponte-tubo, della lunghezza di 2.537 e del diametro di 1.300 mm;
d) La torre piezometrica all'esterno dell'altezza di 56,00 m e del diametro di 4.000 mm, in calcestruzzo;
e) La condotta forzata metallica, a media pendenza ed a mezza costa;
f) La centrale di produzione, posta 0,5 Km a NE dell'abitato di Pontecosi, in fragio DX al T. Corfino.

Opere post-1972

Come sopra, tranne:

a) La sottensione della condotta di derivazione con una galleria in pressione in roccia, rivestita in calcestruzzo;
b) La costruzione di un nuovo pozzo piezometrico, in roccia;
c) La condotta forzata, a media-bassa pendenza ed a mezza costa, della lunghezza di 832 m e del diametro di 1.800 mm;
d) La centrale di produzione, posta a 0,2 Km dall'abitato di Pontecosi, realizzata su di un pianoro naturale in fregio DX al T. Corfino.

Particolarità

1. L'Impianto di Corfino 1 è stato il primo grande impianto realizzato nella nostra penisola;
2. La diga del Corfino ha rappresentato il prototipo delle dighe a volta in Italia, è stata costruita in 3 mesi ed ha resistito perfettamente al grande terremoto del 7 Settembre 1920, il quale distrusse completamente gli abitati dell'Alta Toscana (magnitudo 6,6)
Acqva perenne. Ottima e pessima.
Lavora dove l'vomo ti condvce.
E veemente come l'vragano
vigile come femmina che cvce
Rendi l'operare vmano
facile e grande come qvel del Sole.

G. PASCOLI
Avatar utente
Gioele Grandicelli
Comunista
 
Messaggi: 39
Iscritto il: lun lug 30, 2012 1:45 pm
Località: Apuania

Re: Asta del Serchio: Impianto di Corfino 2

Messaggioda pelton1989 » mar lug 31, 2012 2:55 pm

Un grande impianto!! ricco di storia, tecnica e particolarità! i primi grandi impianti della penisola :-)
dopo la "scheda tecnica" ovviamente aspetto/iamo le foto :mrgreen:
Avatar utente
pelton1989
Direttore di cantiere
 
Messaggi: 1351
Iscritto il: dom nov 01, 2009 10:12 pm

Re: Asta del Serchio: Impianto di Corfino 2

Messaggioda Gioele Grandicelli » mar lug 31, 2012 5:23 pm

Beh, certo, la descrizione l'ho fatta per la visita che effettuerò domenica.

Visita del 5 Agosto 2012 - preparativi

Opere da visitare: ex pozzo piezometrico; condotta forzata; Bacino del Corfino; Presa de Le Viane.

Extra: Bacino del Serchio (diga di Pontecosi)
Acqva perenne. Ottima e pessima.
Lavora dove l'vomo ti condvce.
E veemente come l'vragano
vigile come femmina che cvce
Rendi l'operare vmano
facile e grande come qvel del Sole.

G. PASCOLI
Avatar utente
Gioele Grandicelli
Comunista
 
Messaggi: 39
Iscritto il: lun lug 30, 2012 1:45 pm
Località: Apuania

Re: Asta del Serchio: Impianto di Corfino 2

Messaggioda Gioele Grandicelli » mer ago 08, 2012 11:36 am

Resoconto della visita: parte 1


Partiti alle h. 6:55 da Avenza (MS) arriviamo nella Valle del Frigido ad h. 6:10, ed al Passo del Vestito, e quindi nella Valle della Tùrrite Secca, alle 7:40. Essendo ben in anticipo rispetto alla tabella di marcia ne approfittiamo per fare il solito giretto di routine alla diga di Isola Santa. Essa si trova sulla Tùrrite Secca (che in garfagnino vuole dire torrente asciutto), 9,3 Km a SO dell'abitato di Castelnuovo Garfagnana;

La DIGA DI ISOLA SANTA sbarra l'alveo della Tùrrite Secca da q. 508 a 543 m.s.m. con una struttura a gravità massiccia in calcestruzzo a profilo triangolare, parzialmente tracimabile, e crea un bacino del volume di 1.050.000 mc, dei quali 1.000.000 utili; essa è stata costruita dalla SESV nel biennio 1948-'49 e progettata dall'Ing. Roberto Benetti.

- H [sul punto più depresso di fondazione]: 38,00 m
- H [sul piano generale di fondazione]: 36,00 m
- H [sull'alveo a valle]: 35,00 m
- Lh coronamento: 114,00 m
- Volume: 36.000 mc
- Spessore al coronamento: 5,50 m
- Spessore alla base: 27,50 m

L'invaso creato può avere due modalità di esercizio:

1) Allaccia per pompaggio i suoi 41,80 Kmq di bacino sotteso al Serbatoio di Vagli, garantendone l'alimentazione: le acque, captate con un'apposita luce di presa nel corpo diga verso la spalla DX, derivate insieme a quelle dell'Allacciamento Rimondina con condotte metalliche, pompate nella stazione di Isola Santa, percorrono la galleria di derivazione, arrivano al pozzo piezometrico ove si incontra con la galleria della Derivazione Edron e la risale per 6.400 m sino alla luce di presa del Serbatoio di Vagli;
2) Senza il Serbatoio di Vagli in servizio, il quale si trova circa 20 m più in alto rispetto a quello di Isola Santa, alimenta con una galleria della lunghezza di 6.300 m e del diametro di 2.400 mm la Centrale di Tòrrite, con disponibilità di regolazione giornaliera.

Foto 1: totale da valle

Immagine


Foto 2: coronamento

Immagine


Foto 3: vista da monte

Immagine


Foto 4: la stazione di pompaggio

Immagine


Foto 5: il sorpasso del by-pass per l'esercizio in pompaggio, e la Tùrrite Secca

Immagine


Foto 6: il Bacino visto dalla diga

Immagine
Acqva perenne. Ottima e pessima.
Lavora dove l'vomo ti condvce.
E veemente come l'vragano
vigile come femmina che cvce
Rendi l'operare vmano
facile e grande come qvel del Sole.

G. PASCOLI
Avatar utente
Gioele Grandicelli
Comunista
 
Messaggi: 39
Iscritto il: lun lug 30, 2012 1:45 pm
Località: Apuania

Re: Asta del Serchio: Impianto di Corfino 2

Messaggioda Gioele Grandicelli » mer ago 08, 2012 12:56 pm

Resoconto della visita: parte 2

Verso le 8:30 abbiamo lasciato il Bacino di Isola Santa e ci siamo diretti verso valle in direzione Castelnuovo, attraverso la profonda gola della Tùrrite Secca, tutta anse, e molto lussureggiante; immancabile la fermata tradizionale alla Centrale di Tòrrite, cuore pulsante dell'Asta del Serchio.

La CENTRALE DI TORRITE con i suoi 81 MW costituisce la maggiore centrale di generazione della Regione e del Centro-Nord Italia, e sorge con il suo moderato ma efficace razionalismo in fregio DX alla Tùrrite Secca, 2,6 Km a SO di Castelnuovo G. .

- Bacino imbrifero: 250 Kmq
- Portata massima: 300 MOD
- Portata media: 90,3 MOD
- H piezometrico: 54,94 m
- H geodetico: 198,26 m
- Pw installata: 81.000 kW
- Pw efficiente: 67.000 kW
- Produzione media/annua: 118,27 gW
- Gruppi: 3 Francis A/V da 27 MW cad.

Le due condotte forzate sono costituite da due tubazioni metalliche in acciaio saldato a mezza costa e ad alta pendenza lunghe entrambe 250 m e del diametro variabile fra uno di partenza 1.780 mm ad uno di arrivo 1.520 mm. Esse poggiano nei punti intermedi su arcate multiple in serie in calcestruzzo. Il sorpasso terminale della Tùrrite Secca avviene con ammaraggio su campata ad arco in calcestruzzo

Sul lato monte del piazzale di centrale si ha la stazione di trasformazione, dotata di tre trasformatori trifase da 27.000 kW cad., kV 8/135, e due linee da 130 kV.

Foto 7: totale da valle

Immagine


Foto 8: camera valvole, partenza condotte e arrivo teleferica

Immagine


Foto 9: condotte forzate

Immagine


Foto 10: la stazione di trasformazione

Immagine


Foto 11: i trifase da 27 mW

Immagine
Acqva perenne. Ottima e pessima.
Lavora dove l'vomo ti condvce.
E veemente come l'vragano
vigile come femmina che cvce
Rendi l'operare vmano
facile e grande come qvel del Sole.

G. PASCOLI
Avatar utente
Gioele Grandicelli
Comunista
 
Messaggi: 39
Iscritto il: lun lug 30, 2012 1:45 pm
Località: Apuania

Re: Asta del Serchio: Impianto di Corfino 2

Messaggioda pelton1989 » gio ago 09, 2012 12:18 am

Ottime foto e reportage su di uno dei più interessanti impianti d'italia! :-) bravo
Avatar utente
pelton1989
Direttore di cantiere
 
Messaggi: 1351
Iscritto il: dom nov 01, 2009 10:12 pm


Torna a Centro: Toscana, Marche, Umbria, Lazio, Abruzzo, Molise

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite