La diga di Corbara

Dedicato alle discussioni e reportage delle dighe e centrali della Toscana, Marche, Umbria, Lazio, Abruzzo e Molise
Avatar utente
cestò
Il grande Vajont
Messaggi: 6251
Iscritto il: 29 set 2009, 09:23
Località: Colleferro (Rm) ...ma con l'intenzione di trasferirmi prima o poi nel Vajont...
Contatta:

La diga di Corbara

Messaggio da cestò »

Dalle mie parti se dici diga dici Corbara.
Ma perché? Eppure Corbara dista un bel po'di km da qui (160), fortunatamente sono quasi tutti in autostrada.
Cos'è che ci fa' conoscere, almeno per sentito dire, una diga così lontana ed invece non ci fa' conoscere quelle più vicine, che pure si trovano nel nostro territorio?
Di preciso non lo so. Di certo è che nel lago formato dalla diga si pesca che è una bellezza!
E poi lo sfioro...uno sfioro pazzesco che crea una cascata d'acqua notevole che scende dallo scivolo per poi risalire, sparata per aria dal "trampolino", e poi di nuovo ricadere con un fragore possente, impressionante, nell'alveo del Tevere.
Uno spettacolo nello spettacolo quindi.
Io stesso, che ormai credo che di dighe ne abbia viste abbastanza, sentivo che mi mancava qualcosa, sentivo che non ero "completo", prima di aver visto Corbara.

Corbara è una frazione di Orvieto (Tr), quindi ci troviamo in un luogo carico di storia e ricchissimo di reperti archeologici e di insediamenti ad elevato contenuto artistico, come del resto lo è l'intera Umbria.

La diga si trova esattamente QUI e già dal satellite si può notare la particolarità di questa diga: per metà è in terra e metà in calcestruzzo. A dire il vero la proporzione dovrebbe essere differente: in rete c'è infatti scritto che la parte in terra è lunga 225 m e la parte in calcestruzzo 416 m. In totale quindi il suo coronamento raggiunge la lunghezza di 641 m. L'altezza è di 52 m.
Ma lo Sky Dam che ci sta a fare??
Diamogli un'occhiata... SKYdam :wink:
La parte in CLS è del tipo a gravità a speroni pieni ad eccezione del suo tratto centrale di 91 m che è tracimabile ed ha sulla sommità cinque grandi luci di sfioro con paratoie di due tipi, ossia a settore ed a ventola posizionate in modo alternato.
La parte di diga in terra ha un nucleo centrale che è costituito da materiali granulari e argillosi, da due aree di transizione che lo delimitano e da due settori estremi di valle e di monte formati con materiali a granulometria assortita privi di argilla.
I lavori, affidati all'impresa Astaldi, vennero consegnati nel novembre del 1959 e ultimati nel 1962.

E le foto??...eccole!

Immagine
Il solito cartello che ci certifica il nome ed il gestore della diga.


Lato monte:

Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine


Lato valle:
Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine
Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine
Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine


Gli sfioratori di superficie da vicino:

Immagine Immagine


L'opera di presa per la centrale di Baschi:

Immagine Immagine Immagine Immagine


Alcuni particolari:

Immagine Il coronamento dal lato del tratto in terra.
Immagine Una mira lungo la strada in sponda sinistra.
Immagine Una mira in sponda destra
Immagine Un'altra mira in sponda destra lungo la scalinata che porta verso la spalla destra.
Immagine Una strana opera, sempre lungo la scalinata, con un ingresso che non so a cosa serva :-?
Immagine La pietraia a valle in sponda destra che in occasione di sfiori notevoli viene inondata.
Immagine Il fiume Tevere visto verso il paramento di valle della diga.
Immagine Il ponte sul fiume Kwai...ehmm, scusate, volevo dire Tevere.
Immagine La centrale di Corbara proprio sotto la diga (non è la centrale principale!)
Immagine Lo scarico della centrale di cui sopra.
Immagine Il cartello della centrale di cui sopra sopra.


Panoramiche?? Ma si dai... :wink:

Immagine Immagine


Dopo un percorso di 4500 m, la condotta che parte dal bacino raggiunge la...

Immagine

che è questa:

Immagine La centrale vera e propria non si vede perchè in caverna :-(

...comunque posso offrirvi QUESTO :wink:

Credo che sia tutto... :roll:
GIORNATA DELLA MEMORIA PER LE VITTIME DEL VAJONT
Saluti da Marco
Avatar utente
phante
Camminatore dei cunicoli
Messaggi: 5049
Iscritto il: 30 giu 2005, 22:29
Località: Treviso (TV)
Contatta:

Messaggio da phante »

Adesso non ho tempo per godermi questo reportage ... ma posso solo dire finalmente! Non vedevo l'ora di ammirare meglio questo impianto famoso per i suoi favolosi scivoli e sfiori :-)
Siamo macchie d'olio pensante,
trasportate lungo corridoi d'ombra.
Da qualche parte abbiamo i corpi,
molto lontano, in una mansarda stipata
con il soffitto d'acciaio e vetro.

W.Gibson, La notte che bruciammo Chrome
Avatar utente
Il guardiano della diga
Colui che è andato oltre all'immaginabile dello scibile dighico
Messaggi: 10220
Iscritto il: 10 gen 2006, 17:44
Località: Adegliacco-UD (Casas in Adelliaco, 762 d.C.)
Contatta:

Messaggio da Il guardiano della diga »

Complimentoni cestò! Davvero bello ed interessante.
Ma il coronamento è normalmente transitabile in auto?
Belle davvero le foto.
Vivo la mia vita un quarto di diga alla volta,
e in mezzo a quei conci...mi sento libero!

LEDRARULE

Cence memorie nol è futûr...

LA FORZA DELL'ACQUA,
GOVERNATA DALL'UOMO
CREA LUCE E VITA
Avatar utente
pelton1989
Direttore di cantiere
Messaggi: 1367
Iscritto il: 01 nov 2009, 21:12

Messaggio da pelton1989 »

Interessanti le centrali, quella per il rilascio del DMV e quella di corbara, 120 MW! :shock:

spero ci tornerai in tempi di sfiori...
Avatar utente
cestò
Il grande Vajont
Messaggi: 6251
Iscritto il: 29 set 2009, 09:23
Località: Colleferro (Rm) ...ma con l'intenzione di trasferirmi prima o poi nel Vajont...
Contatta:

Messaggio da cestò »

Grazie a tutti!!! :-D
Il guardiano della diga ha scritto:...Ma il coronamento è normalmente transitabile in auto?...
Assolutamente NO! :evil:
Mi chiedo per quale motivo non sia stata concepita con un coronamento aperto alla libera circolazione di autoveicoli... :-?
Nell'accesso in sponda destra c'è questo:

Immagine
Il cartello è fissato proprio sul cancello.

...e dalla sponda sinistra, ossia da dove ho scattato questa foto:

Immagine

...anche qui c'è un cancello, che al momento era aperto ma ho evitato di intrufolarmi. Poco più a destra c'era la casupola del guardiano dove però non c'era nessuno a cui potevo chiedere un...lasciapassare.
I furgoni che hai visto sul coronamento appartenevano al personale che in quel momento si stava occupando delle manutenzioni.
Come si può vedere da questa foto stavano anche tagliando l'erba lungo il paramento di valle della diga in terra:

Immagine

pelton1989 ha scritto:Interessanti le centrali, quella per il rilascio del DMV e quella di corbara, 120 MW! :shock:

Allora... la centrale piccolina quando sono arrivato era in funzione quindi rilasciava il DMV; quando sono ripassato (avevo dimenticato di scattarmi una foto-ricordo con me e la diga sullo sfondo 8-)) la centrale non era in funzione...il DMV quindi non c'era :?: :-? :shock: eppure l'acqua sotto il ponte ci passava:

Immagine

Ci saranno altri scarichi da qualche parte? Però non ho visto proprio nulla... :-?

Lo schema dell'Endesa (l'ente che gestiva l'impianto prima di quello attuale) indica un'altra potenza:

Immagine Immagine :-?
pelton1989 ha scritto:spero ci tornerai in tempi di sfiori...

Lo spero anch'io! :wink:

Ah...una curiosità: dal satellite sembra che il tratto in terra sia più lungo di quello in calcestruzzo. Guardando la diga "dal vivo" invece, si distingue chiaramente che il tratto in calcestruzzo è circa 2/3 di quello in terra.
Da questa foto si vede abbastanza bene:

Immagine
Anche se la parte in terra non l'ho presa tutta, termina di pochissimo oltre il bordo della foto.

Chissà perchè dal satellite si ha questo strano effetto... :-?
GIORNATA DELLA MEMORIA PER LE VITTIME DEL VAJONT
Saluti da Marco
Avatar utente
francis
Geometra
Messaggi: 634
Iscritto il: 10 mag 2010, 19:12

Re: La diga di Corbara

Messaggio da francis »

cestò ha scritto:
Lato valle:
Immagine
Molto strani gli speroni del tratto a gravità così prolungati in avanti, con quel tratto da metà in giù che diventa orizzontale.
Avatar utente
cestò
Il grande Vajont
Messaggi: 6251
Iscritto il: 29 set 2009, 09:23
Località: Colleferro (Rm) ...ma con l'intenzione di trasferirmi prima o poi nel Vajont...
Contatta:

Re: La diga di Corbara

Messaggio da cestò »

francis ha scritto:
cestò ha scritto: Lato valle:
Immagine
Molto strani gli speroni del tratto a gravità così prolungati in avanti, con quel tratto da metà in giù che diventa orizzontale.
Quello che mi ha catturato di questa diga, oltre tutto il resto ovviamente, sono proprio quei lunghissimi e possenti speroni che, se non vado errato, sono lunghi intorno ai 90 metri. Le foto come al solito non rendono bene le dimensioni ma credetemi, sono davvero colossali!
Pensa poi che tutto quel tratto orizzontale viene "scavalcato" dall'acqua sparata in alto dallo scivolo in fase di sfioro, infatti ricade direttamente nel bacino di calma!
GIORNATA DELLA MEMORIA PER LE VITTIME DEL VAJONT
Saluti da Marco
Avatar utente
Darlazz
Geometra
Messaggi: 713
Iscritto il: 11 ago 2009, 21:23
Località: Vicenza - Veneto

Messaggio da Darlazz »

Troppo bello cestò! Quella condotta che esce dalla diga ... le paratoie ... una meraviglia! 8-)
Avatar utente
Macchia
Contadino
Messaggi: 84
Iscritto il: 22 ago 2011, 10:51
Località: Parma

Re: La diga di Corbara

Messaggio da Macchia »

La diga dopo le forti piogge dei giorni scorsi.
Avatar utente
cestò
Il grande Vajont
Messaggi: 6251
Iscritto il: 29 set 2009, 09:23
Località: Colleferro (Rm) ...ma con l'intenzione di trasferirmi prima o poi nel Vajont...
Contatta:

Re: La diga di Corbara

Messaggio da cestò »

Macchia ha scritto:La diga dopo le forti piogge dei giorni scorsi.
Ottimo Macchia! Attraversando il Tevere a Roma ho notato un notevole aumento della portata e subito ho pensato alla diga ed al suo sfioro! Peccato non aver avuto la possibilità di farci un salto...
C'è da dire che in questi casi, ossia quando lo sfioro provoca l'allagamento della strada ai piedi della diga, il coronamento della stessa diventa percorribile, questo per far sì che gli abitanti del luogo non si sobbarcassero chilometri di strada per raggiungere la sponda opposta.
GIORNATA DELLA MEMORIA PER LE VITTIME DEL VAJONT
Saluti da Marco
Avatar utente
Il guardiano della diga
Colui che è andato oltre all'immaginabile dello scibile dighico
Messaggi: 10220
Iscritto il: 10 gen 2006, 17:44
Località: Adegliacco-UD (Casas in Adelliaco, 762 d.C.)
Contatta:

Re: La diga di Corbara

Messaggio da Il guardiano della diga »

Beeeeellooo!
Splendidi spillways!
Quanto dista la strada a valle della diga?
Vivo la mia vita un quarto di diga alla volta,
e in mezzo a quei conci...mi sento libero!

LEDRARULE

Cence memorie nol è futûr...

LA FORZA DELL'ACQUA,
GOVERNATA DALL'UOMO
CREA LUCE E VITA
Avatar utente
Elettronico
Camminatore dei cunicoli
Messaggi: 698
Iscritto il: 19 set 2006, 23:20

Re: La diga di Corbara

Messaggio da Elettronico »

anche qui Corbara che scarica
solo foto, ma l'ultima è proprio bella
Avatar utente
Elettronico
Camminatore dei cunicoli
Messaggi: 698
Iscritto il: 19 set 2006, 23:20

Re: La diga di Corbara

Messaggio da Elettronico »

anche qui Corbara che scarica
solo foto, ma l'ultima è proprio bella

http://video.repubblica.it/dossier/emer ... ef=HRER3-1
Avatar utente
Il guardiano della diga
Colui che è andato oltre all'immaginabile dello scibile dighico
Messaggi: 10220
Iscritto il: 10 gen 2006, 17:44
Località: Adegliacco-UD (Casas in Adelliaco, 762 d.C.)
Contatta:

Re: La diga di Corbara

Messaggio da Il guardiano della diga »

Quoto! :-D
Vivo la mia vita un quarto di diga alla volta,
e in mezzo a quei conci...mi sento libero!

LEDRARULE

Cence memorie nol è futûr...

LA FORZA DELL'ACQUA,
GOVERNATA DALL'UOMO
CREA LUCE E VITA
Avatar utente
cestò
Il grande Vajont
Messaggi: 6251
Iscritto il: 29 set 2009, 09:23
Località: Colleferro (Rm) ...ma con l'intenzione di trasferirmi prima o poi nel Vajont...
Contatta:

Re: La diga di Corbara

Messaggio da cestò »

Il guardiano della diga ha scritto:Quanto dista la strada a valle della diga?
Quasi 230 metri CLICCA

In pratica è da dove ho scattato questa foto:
Immagine
...ossia da sopra questo ponte:
Immagine
Quest'area, in occasione di grandi sfiori come questi (si parla di +/- 1000 mc/s...), viene letteralmente sommersa :shock:
GIORNATA DELLA MEMORIA PER LE VITTIME DEL VAJONT
Saluti da Marco
Avatar utente
Il guardiano della diga
Colui che è andato oltre all'immaginabile dello scibile dighico
Messaggi: 10220
Iscritto il: 10 gen 2006, 17:44
Località: Adegliacco-UD (Casas in Adelliaco, 762 d.C.)
Contatta:

Re: La diga di Corbara

Messaggio da Il guardiano della diga »

Vicinissima!
Immagino quanto sia difficile, in quei momenti, transitare su quel ponticello :lol: :lol:
Vivo la mia vita un quarto di diga alla volta,
e in mezzo a quei conci...mi sento libero!

LEDRARULE

Cence memorie nol è futûr...

LA FORZA DELL'ACQUA,
GOVERNATA DALL'UOMO
CREA LUCE E VITA
Avatar utente
cestò
Il grande Vajont
Messaggi: 6251
Iscritto il: 29 set 2009, 09:23
Località: Colleferro (Rm) ...ma con l'intenzione di trasferirmi prima o poi nel Vajont...
Contatta:

Re: La diga di Corbara

Messaggio da cestò »

C'è anche questo video dove si vede molto bene :shock:
GIORNATA DELLA MEMORIA PER LE VITTIME DEL VAJONT
Saluti da Marco
Avatar utente
cestò
Il grande Vajont
Messaggi: 6251
Iscritto il: 29 set 2009, 09:23
Località: Colleferro (Rm) ...ma con l'intenzione di trasferirmi prima o poi nel Vajont...
Contatta:

Re: La diga di Corbara

Messaggio da cestò »

Pochi giorno fa si parlava della piena del fiume Tevere a Roma.

Beh...dovete sapere che quando a Roma è così: http://video.repubblica.it/dossier/emer ... 869/109257
...a Corbara è così: http://www.youtube.com/watch?v=yY_-yxSZ ... e=youtu.be :shock: :-o :wink:
GIORNATA DELLA MEMORIA PER LE VITTIME DEL VAJONT
Saluti da Marco
tetsuya31
Comunista
Messaggi: 16
Iscritto il: 12 nov 2013, 23:27

Re: La diga di Corbara

Messaggio da tetsuya31 »

Colgo l'occasione per presentarmi...

Sono Umbro e non vivo lontano da Corbara, così vi racconto un po' dell'invaso...
La diga è figlia di un progetto che è stato cambiato in corso d'opera per errori geologici e di calcolo, per questo vedete i grandi contrafforti e forse anche il fatto che metà è di cemento e metà di terra..

Da quanto mi è stato raccontato il progetto iniziale prevedeva che fosse tutta in cemento, poi però andando a scavare durante le fasi di fondazione ci si accorse che mentre il letto del fiume e una parete erano perfette per gli ancoraggi l'altra parete era geologicamente incompatibile con gli ancoraggi.
Allora si decise per la soluzione metà cemento e metà terra, soluzione abbastanza ardita tecnicamente parlando e fattibile solo vista la relativa poca altezza dell'invaso.
Purtroppo in fase di variante al progetto si sottovalutarono i calcoli per la parte muraria che non poteva contare per un lato su nessun ancoraggio visto che la parte in terra non poteva assolutamente essere usata come ancoraggio.
Cosi quando si inizio il collaudo si notarono preoccupanti movimenti della parte muraria, in particolare della parte più vicina alla parte in terra com'era prevedibile.
Cosi per molti anni non si è mai provveduto a collaudarla senza fornire spiegazioni, il lago era sempre misteriosamente vuoto o quasi nonostante la diga finita ma tutto venia tenuto in silenzio...
Finchè ci fu una piena record del tevere che allagò le campagne fino a Roma...ci furono una valanga di proteste sul perché non hanno usato la diga per invasare la piena e mitigare i danni, e tante denunce..
A quel punto all'enel furono costretti a dichiarare che la diga non poteva invasare perchè necessitava di modifiche di rinforzo...
Furono a quel punto realizzati e aumentati a dismisura i contrafforti che ora vedete, in modo da rinforzare la parte muraria che cedeva.
Finiti i lavori si è provveduto al collaudo senza più rilevare movimenti della diga pericolosi e ormai da 20 anni è in funzione senza problemi.

La strada che vedete sotto e che passa su quel ponticello a sforo d'acqua (e che a me fa una paura assurda percorrerla) è la vecchia strada che collega il paese di Corbara alla strada principale..
Quando aprono le paratie di sforo per le piene la strada viene ovviamente allagata e allora aprono alla circolazione stradale il coronamento della diga ma solo per i residenti che altrimenti sono isolati dal resto del mondo...

Anche a paratie di sfioro chiuse per legge dalla diga devono sempre rilasciare una minima quantità di acqua (che è quella che vedete scorrere sotto la stradina tutto l'anno) per motivi ecologici e cioè far asciugare del tutto il fiume nel tratto che va dalla diga alle turbine che riversano nel fiume qualche chilometro più in basso...
Avatar utente
Il guardiano della diga
Colui che è andato oltre all'immaginabile dello scibile dighico
Messaggi: 10220
Iscritto il: 10 gen 2006, 17:44
Località: Adegliacco-UD (Casas in Adelliaco, 762 d.C.)
Contatta:

Re: La diga di Corbara

Messaggio da Il guardiano della diga »

Benvenuto tetsuya31!
Devo dire che queste informazioni sono davvero molto, ma molto interessanti.
Grazie. :-D
Vivo la mia vita un quarto di diga alla volta,
e in mezzo a quei conci...mi sento libero!

LEDRARULE

Cence memorie nol è futûr...

LA FORZA DELL'ACQUA,
GOVERNATA DALL'UOMO
CREA LUCE E VITA
Rispondi