Il trio delle meraviglie: Campotosto, Provvidenza, Piaganini

Dedicato alle discussioni e reportage delle dighe e centrali della Toscana, Marche, Umbria, Lazio, Abruzzo e Molise
Avatar utente
Darlazz
Geometra
Messaggi: 713
Iscritto il: 11 ago 2009, 21:23
Località: Vicenza - Veneto

Messaggio da Darlazz »

Ottimo il riferimento al topic esistente ... sei un utente attento! :-D

Questo sistema di impianti é una delle colonne della rete italiana, che cifre! :-o
Avatar utente
cestò
Il grande Vajont
Messaggi: 6251
Iscritto il: 29 set 2009, 09:23
Località: Colleferro (Rm) ...ma con l'intenzione di trasferirmi prima o poi nel Vajont...
Contatta:

Messaggio da cestò »

Darlazz ha scritto:Ottimo il riferimento al topic esistente ... sei un utente attento! :-D
Veramente me l'ha fatto notare Pelton, io proprio non ci avevo fatto caso, anzi, davo per scontato che per quanto riguarda l'Abruzzo non ci fosse nulla su questo forum per via della mancanza di album. Ed invece...
Darlazz ha scritto:Questo sistema di impianti é una delle colonne della rete italiana, che cifre! :-o
Verissimo! ...ed a quanto pare è anche un sistema incredibilmente funzionale visto che le prime due centrali sono a pompaggio (Provvidenza - San Giacomo). Pensando poi che il tutto è stato realizzato tra gli anni "40 e "50... :shock:
L'impatto ambientale è ridotto proprio al minimo: non si vedono né centrali né condotte! (questo in parte mi dispiace).
Anche se a dire il vero una condotta si vede, ma di questa ne parlerò in seguito...
E la potenza poi, che dire...è ai massimi livelli per un sistema idroelettrico!


Localizziamo il...localizzabile, il punto in cui gli scarichi della centrale di San Giacomo raggiungono il bacino di Piaganini si trovano QUI
La centrale vera e propria si trova all'interno della montagna, ossia all'incirca due chilometri dagli scarichi.
GIORNATA DELLA MEMORIA PER LE VITTIME DEL VAJONT
Saluti da Marco
Avatar utente
cestò
Il grande Vajont
Messaggi: 6251
Iscritto il: 29 set 2009, 09:23
Località: Colleferro (Rm) ...ma con l'intenzione di trasferirmi prima o poi nel Vajont...
Contatta:

Messaggio da cestò »

Ok, dopo Campotosto e Provvidenza, non mi resta che mostrarvi il terzo ed ultimo bacino, ossia...

PIAGANINI

Anche questa diga è, come quella di Provvidenza, incastonata lungo la stretta gola scavata dal fiume Vomano, in un paesaggio molto bello e tranquillo, nonostante sia attraversato dalla statale 80.
Questa diga forma un bacino da 1.450.000 mc ed è alimentato, oltre che dal fiume Vomano, anche dal suo affluente San Giacomo e dallo scarico dell'omonima centrale.

Passo a linkare subito satellite e skydam (sennò me ne dimentico :roll:)


Dopo ciò direi di passare subito alle foto...


Cartello e descrizione dell'opera:

Immagine Immagine


La diga:

Immagine Immagine


Il bacino:

Immagine Immagine


Sfioratore e scarico:

Immagine Immagine


Vari particolari:

Immagine Immagine
(una galleria oltre il coronamento e la passerella che porta allo sfioratore)


Due strane vasche lungo la sponda destra del bacino:

Immagine Immagine
Queste due strane vasche che si trovano QUI e che contengono acqua putrida non so a cosa servano, ma può anche darsi che con l'impianto non c'entrino nulla.

Il bacino di Piaganini, anche se di piccole dimensioni e con un affluente in quel punto ancora modesto, può permettersi di alimentare, con una portata massima di 54 mc/s, cinque turbine Francis di una centrale di tutto rispetto, ossia quella di Montorio al Vomano, che ha una potenza di 110 MW ed una producibilità di 195,1 GWh/annui.
La galleria di adduzione è lunga 13,85 km.
C'è da dire però che questo bacino viene utilizzato anche per scopi irrigui e fa in mo do che regoli la portata del fiume Vomano.
Il segreto di questa efficienza sta nel fatto che, come già scritto, questo bacino riceve anche altre adduzioni, non solo, nella condotta Piaganini - Montorio, durante il suo percorso verso la centrale, si innesta anche lo scarico di una centrale, quest'ultima alimentata da un canale che intercetta l'acqua di alcuni fiumi.
Quest'ultima è la centrale Piaganini che si trova QUI ma per la quale non ho potuto scattare delle foto oltre a queste qui sotto per via della sua posizione nascosta:

Immagine Immagine Immagine

Per l'occasione ripropongo questo schema secondo me molto utile a comprendere meglio tutto l'impianto:
Immagine

Da questo schema si può notare in oltre i punti da cui i canali di gronda intercettano acqua dai numerosi torrenti della zona.

La centrale di Montorio è anch'essa in caverna, quindi niente foto, a parte queste due del solito cartello e dell'ingresso, o meglio...quello che si vede dell'ingresso:

Immagine Immagine

L'acqua di scarico della centrale di Montorio viene restituita al fiume Vomano in questo punto, ossia a monte di un invaso di proprietà del Consorzio di Bonifica Nord utilizzato per l’irrigazione, mediante un canale in galleria lungo 5,22 km, come da schema:

Immagine

Con l'asta idroelettrica del fiume Vomano ho terminato, salvo eventuali ritorni in discussione... :roll:

Ciao e grazie per l'attenzione! :wink:
GIORNATA DELLA MEMORIA PER LE VITTIME DEL VAJONT
Saluti da Marco
Avatar utente
Darlazz
Geometra
Messaggi: 713
Iscritto il: 11 ago 2009, 21:23
Località: Vicenza - Veneto

Messaggio da Darlazz »

Tutto chiaro :wink: .... quante info, un report davvero completo!

Un bel mistero quelle vasche ... hanno uno scarico di troppo pieno e una cabina vicino con pannello solare, il che fa pensare ad un controllo automatico, quelle due file di assi di legno all'interno vicino al bordo ... :roll: misteri.
Magari é la più banale delle cavolate.. :lol:

Ma ho un senso di deja-vue con queste immagini, le hai inserite tempo fa vero?
Avatar utente
cestò
Il grande Vajont
Messaggi: 6251
Iscritto il: 29 set 2009, 09:23
Località: Colleferro (Rm) ...ma con l'intenzione di trasferirmi prima o poi nel Vajont...
Contatta:

Messaggio da cestò »

Darlazz ha scritto:Ma ho un senso di deja-vue con queste immagini, le hai inserite tempo fa vero?
Esatto, sei proprio uno attento! Infatti risalgono al 23 agosto scorso.
Questo è uno dei numerosi reportage che ho effettuato durante l'estate...ed ho ancora parecchio materiale a disposizione ancora da postare! 8-) :wink:
Darlazz ha scritto:Tutto chiaro :wink: .... quante info, un report davvero completo!

Un bel mistero quelle vasche ... hanno uno scarico di troppo pieno e una cabina vicino con pannello solare, il che fa pensare ad un controllo automatico, quelle due file di assi di legno all'interno vicino al bordo ... :roll: misteri.
Magari é la più banale delle cavolate.. :lol:
Grazie! Meno male che, nonostante la mia vaga conoscenza in materia, riesca tuttavia a farmi capire... :roll:

Niente, quelle vasche non mi dicono proprio niente. Il contenuto poi mi fa pensare al ristagno di semplice acqua piovana, anche se poi c'è persino un tubo che scarica acqua dal troppo pieno. La cabina con sopra il pannellino solare non ha nessuna scritta, anche questa quindi non so a che serva e non è detto poi che manovri qualche sistema annesso alle vasche.
Comunque mi sono accorto di avere un'altra foto che riguarda queste "benedette" vasche:

Immagine
Questa è la stradina dalla quale si accede al piazzaletto con le vasche che si trova lungo la sponda destra del bacino.
Si notano due cordoli in cemento con quattro tirafondi, chissà a che servivano... :-?

Vabbè...lascio stare queste due vasche per aggiungere qualcosa che avevo tralasciato prima.
cestò ha scritto:Con l'asta idroelettrica del fiume Vomano ho terminato, salvo eventuali ritorni in discussione... :roll: ....
Appunto! :wink:

Immagine Schema dell'impianto nel tratto in cui lo scarico della centrale Piaganini si innesta nella condotta Bacino Piaganini - Centrale Montorio.

Immagine Schema di QUASI l'intero impianto lungo il Vomano. Manca solo l'ultimo tratto, ossia quello che riguarda la centrale Montorio. Chissà perchè non hanno pensato di aggiungere anche quest'ultimo tratto, del resto mancava pochissimo... :roll:

Ed ora vorrei postare alcune chicche...

Video degli scarichi con il bacino Piaganini in piena (video non mio)

Poi...scusatemi ma ci tengo...alcune foto "turistiche" dei luoghi che ho visitato lungo questo lungo e meraviglioso viaggio in terra d'Abruzzo. Spero vi piacciano...

Immagine Spettacolo! Una cavalla ed il suo puledrino in totale libertà lungo le sponde del lago di Campotosto.

Immagine Il Corno Grande del Gran Sasso (2912m) visto lungo la A24. Versante nord.

Immagine L'imbocco del traforo del Gran Sasso

Immagine Però...lunghetto... :shock:

Immagine Vetta del Gran Sasso vista dal versante sud

Immagine Il guardiano di Provvidenza si appresta a fare conoscenza con il nuovo ospite.

Immagine Il guardiano si riposa.

Un paio di video:

Il guardiano di Provvidenza

Il traforo del Gran Sasso (a 2:00 si vede l'ingresso ai laboratori dell' Istituto Nazionale di Fisica Nucleare).

Questa volta ho terminato (:roll:)
GIORNATA DELLA MEMORIA PER LE VITTIME DEL VAJONT
Saluti da Marco
Avatar utente
Il guardiano della diga
Colui che è andato oltre all'immaginabile dello scibile dighico
Messaggi: 10220
Iscritto il: 10 gen 2006, 17:44
Località: Adegliacco-UD (Casas in Adelliaco, 762 d.C.)
Contatta:

Re: Il trio delle meraviglie: Campotosto, Provvidenza, Piaga

Messaggio da Il guardiano della diga »

Eh, eh, eh...Luogo che vai guardiano che incontri!... :wink:
Vivo la mia vita un quarto di diga alla volta,
e in mezzo a quei conci...mi sento libero!

LEDRARULE

Cence memorie nol è futûr...

LA FORZA DELL'ACQUA,
GOVERNATA DALL'UOMO
CREA LUCE E VITA
Avatar utente
cestò
Il grande Vajont
Messaggi: 6251
Iscritto il: 29 set 2009, 09:23
Località: Colleferro (Rm) ...ma con l'intenzione di trasferirmi prima o poi nel Vajont...
Contatta:

Re: Il trio delle meraviglie: Campotosto, Provvidenza, Piaga

Messaggio da cestò »

Il guardiano della diga ha scritto:Eh, eh, eh...Luogo che vai guardiano che incontri!... :wink:
Infatti! :lol:
Questo cane poi, appena ho aperto la portiera, me lo son visto entrare all'improvviso quasi dentro la macchina. Ho avuto un leggero sussulto, ma ho capito subito le sue buone intenzioni perché molto docile, quindi sono sceso in tutta sicurezza.
Ho molti bei ricordi di questo lungo giro in terra d'Abruzzo. Una giornata indimenticabile.
GIORNATA DELLA MEMORIA PER LE VITTIME DEL VAJONT
Saluti da Marco
Avatar utente
Gioele Grandicelli
Comunista
Messaggi: 39
Iscritto il: 30 lug 2012, 13:45
Località: Apuania

Re: Il trio delle meraviglie: Campotosto, Provvidenza, Piaga

Messaggio da Gioele Grandicelli »

Innanzitutto complimenti a Marco per il magnifico reportage, è uno splendido impianto.
Ma però devo fare un'osservazione particolare, ovvero che il sistema Provvidenza-S.Giacomo in due fasi per motivazioni storiche:

La prima: comprendente la costruzione di due prime dighe pel Serbatoio di Campotosto, alte rispettivamente 15 e 36 m, nel periodo '40-43 e '50-51, con un invaso di 153.300k m^3 ed utile di 148.920k m^3. Accorgimenti speciali furono attuati per la diga del Rio Fucino, la quale venne costruita con gradoni sul paramento di valle per facilitare i futuri getti di rialzo. E' stata la medesima tecnica attuata per la prima diga di Vagli.

La seconda, completata nel 1971, comprendeva un rialzo di 13 m del livello del serbatoio con un conseguente delta di volume di 170.980k m^3.

Poi posto alcune foto d'epoca della prima fase, più la corografia dell'Impianto, così possiamo discutere dei canali d'allacciamento al Serbatoio :wink:
Acqva perenne. Ottima e pessima.
Lavora dove l'vomo ti condvce.
E veemente come l'vragano
vigile come femmina che cvce
Rendi l'operare vmano
facile e grande come qvel del Sole.

G. PASCOLI
Avatar utente
cestò
Il grande Vajont
Messaggi: 6251
Iscritto il: 29 set 2009, 09:23
Località: Colleferro (Rm) ...ma con l'intenzione di trasferirmi prima o poi nel Vajont...
Contatta:

Re: Il trio delle meraviglie: Campotosto, Provvidenza, Piaga

Messaggio da cestò »

Grazie Gioele e davvero tanti complimenti anche a te!! :shock: Hai aggiunto informazioni a dir poco interessanti contribuendo ad arricchire questo mio reportage. Sinceramente ignoravo l'esistenza di informazioni storiche a riguardo, quindi non vedo l'ora di ammirare le foto d'epoca!
Grande Joey!!! 8-) :wink:
GIORNATA DELLA MEMORIA PER LE VITTIME DEL VAJONT
Saluti da Marco
Avatar utente
Gioele Grandicelli
Comunista
Messaggi: 39
Iscritto il: 30 lug 2012, 13:45
Località: Apuania

Re: Il trio delle meraviglie: Campotosto, Provvidenza, Piaga

Messaggio da Gioele Grandicelli »

cestò ha scritto:Grazie Gioele e davvero tanti complimenti anche a te!! :shock: Hai aggiunto informazioni a dir poco interessanti contribuendo ad arricchire questo mio reportage. Sinceramente ignoravo l'esistenza di informazioni storiche a riguardo, quindi non vedo l'ora di ammirare le foto d'epoca!
Grande Joey!!! 8-) :wink:
Dovere da impiantista. Naturalmente quando elvis mi approva le foto allegherò alcuni dati aggiuntivi...in particolare mi stuzzicano tantissimo quei canali collettori (a me ed a Enrico gli allacciamenti piacciono un casino) :wink:

Cmq è dovere da impiantista! :-)
Acqva perenne. Ottima e pessima.
Lavora dove l'vomo ti condvce.
E veemente come l'vragano
vigile come femmina che cvce
Rendi l'operare vmano
facile e grande come qvel del Sole.

G. PASCOLI
Avatar utente
Gioele Grandicelli
Comunista
Messaggi: 39
Iscritto il: 30 lug 2012, 13:45
Località: Apuania

Re: Il trio delle meraviglie: Campotosto, Provvidenza, Piaga

Messaggio da Gioele Grandicelli »

Gioele Grandicelli ha scritto:
cestò ha scritto:Grazie Gioele e davvero tanti complimenti anche a te!! :shock: Hai aggiunto informazioni a dir poco interessanti contribuendo ad arricchire questo mio reportage. Sinceramente ignoravo l'esistenza di informazioni storiche a riguardo, quindi non vedo l'ora di ammirare le foto d'epoca!
Grande Joey!!! 8-) :wink:
Dovere da impiantista. Naturalmente quando elvis mi approva le foto allegherò alcuni dati aggiuntivi...in particolare mi stuzzicano tantissimo quei canali collettori (a me ed a Enrico gli allacciamenti piacciono un casino) :wink:

Cmq è dovere da impiantista! :-)
Ecco qua:

Corografia dell'Asta

Immagine

Diga di Poggio Cancelli 1

Diga in terra con paramento impermeabile in calcestruzzo.

- H [sul punto più depresso di fondazione]: 17,00 m
- H [sul piano generale di fondazione]: 15,00 m
- H [sull'alveo a valle]: 15,00 m
- Lh coronamento: 440,00 m
- Volume: 176.570 m^3 [terra 130.000; nucleo 18.000; muratura a secco 21.370; calcestruzzo 7.200]
- Spessore al coronamento: 3,00 m
- Spessore alla base: 70,98 m

ImmagineImmagineImmagineImmagine

Diga del Rio Fucino 1

Diga a gravità massiccia in calcestruzzo, a profilo triangolare, planimetricamente rettilinea. Centralmente tracimabile

- H [sul punto più depresso di fondazione]: 38,00 m
- H [sul piano generale di fondazione]: 36,00 m
- H [sull'alveo a valle]: 25,60 m
- Lh coronamento: 116,90 m
- Volume: 36.800 m^3
- Spessore al coronamento: 6,00 m

ImmagineImmagine
Acqva perenne. Ottima e pessima.
Lavora dove l'vomo ti condvce.
E veemente come l'vragano
vigile come femmina che cvce
Rendi l'operare vmano
facile e grande come qvel del Sole.

G. PASCOLI
fabioCossu
Comunista
Messaggi: 2
Iscritto il: 27 ago 2013, 09:41

Re:

Messaggio da fabioCossu »

francis ha scritto:Ma non è che per caso Campotosto soffre di limitazioni d'invaso?
Guardiamo l'altezza dello scarico sul coronamento della diga e confrontiamola con quella del "vaso da notte", quest'ultimo è molto più basso.
Si direbbe di costruzione successiva o comunque successivamente modificato per evitare un eccessivo rialzo del livello.
Sono nuovo e mi trovo quì per curiosità... e non ne so niente di dighe e laghi. Ma in quel posto ci sono praticmaente cresciuto e ci torno ogni volta che posso.

Le limitazioni di invaso sono dovute a ciò che successe una notte del 1986. quando il lago rischiò di andarsene giù per la valle. (allego il link ad un vecchio articoletto in fondo a destra della pagina scannerizzata del giornale dell'epoca )
http://archiviostorico.unita.it/cgi-bin ... ery=PIZZUL

in pratica.. la collina che si trova sulla sinistra guardando il lago da sopra la diga, alta alcune decine di metri dal pelo dell'acqua, se ne stava andando giù. Durante la notte a causa delle piogge e conseguente innalzamento del lago si formarono dei torrenti che spuntavano improvvisamente dal fianco della montagna e furono costretti ad evacquare in fretta e furia gli abitanti del paese immediatamente a valle. (allego il link alla visione dall'alto del punto)

http://www.flashearth.com/?lat=42.52980 ... 44&src=msl

questo evento costrinse l'ENEL a costruire un "muro" scavato a grande profondita nella collina che impermealizzasse la stessa. Questo è visibile in alcuni tratti non ricoperti ancora da terra ed erba e scorre proprio a fianco della strada che si vede nel link davanti alla costruzione li dove potete notare la fila dei camper parcheggiati. La trattoria "Serena" (mangiateci se capitate li. Contemporaneamente partirono i lavori per la costruzione di quello che voi chiamata "sfioratore" e gli abitanti del luogo "imbuto rovescio" ad un'altezza di sicurezza notevolmente inferiore a quella delle luci della diga.

Se volete qualche foto del posto.. ne ho molte ... e tra 15 giorni ci torno .. posso scattare quello che volete...

p.s. da bambino mi incuteva timore questa costruzione.... sembra una vasca... sapete dirmi cos'è? Il pozzo piezometrico di provvidenza?

http://www.flashearth.com/?lat=42.51534 ... 44&src=msl
Avatar utente
Il guardiano della diga
Colui che è andato oltre all'immaginabile dello scibile dighico
Messaggi: 10220
Iscritto il: 10 gen 2006, 17:44
Località: Adegliacco-UD (Casas in Adelliaco, 762 d.C.)
Contatta:

Re: Il trio delle meraviglie: Campotosto, Provvidenza, Piaga

Messaggio da Il guardiano della diga »

Benvenuto tra noi Fabio!
Davvero interessante questa perla storica! Ed anche ben documentata!
Quello che si vede su FlashEarth dovrebbe essere il pozzo della centrale sopra la camera valvole, con annessa vasca di espansione.
Vivo la mia vita un quarto di diga alla volta,
e in mezzo a quei conci...mi sento libero!

LEDRARULE

Cence memorie nol è futûr...

LA FORZA DELL'ACQUA,
GOVERNATA DALL'UOMO
CREA LUCE E VITA
fabioCossu
Comunista
Messaggi: 2
Iscritto il: 27 ago 2013, 09:41

Re: Il trio delle meraviglie: Campotosto, Provvidenza, Piaga

Messaggio da fabioCossu »

da quello che ho letto quì.. la centrale non dovrebbe trovarsi circa 250 metri in profondità in quel punto?
Avatar utente
cestò
Il grande Vajont
Messaggi: 6251
Iscritto il: 29 set 2009, 09:23
Località: Colleferro (Rm) ...ma con l'intenzione di trasferirmi prima o poi nel Vajont...
Contatta:

Re: Il trio delle meraviglie: Campotosto, Provvidenza, Piaga

Messaggio da cestò »

Benvenuto FabioCossu (di chiare origini sarde... :wink: ) e grazie davvero per le tue interessanti informazioni in merito a questo magnifico impianto! Questo ancora lo ricordo come uno dei più bei reportage che mi sono capitati, sia per la grandiosità dell'opera che per il luogo davvero molto bello e selvaggio. Un giorno vorrei portarci tutta la famiglia per una gita.

Riguardo alla vasca di carico...credo che la condotta scenda giù in verticale, "a pozzo", in quanto la centrale di Provvidenza è in caverna e se non ricordo male sta proprio a +/- 700 dalla strada, ossia la distanza che misurata su google earth va dalla strada alla vasca di carico. Sempre su earth misurando le varie quote danno proprio quella profondità che hai menzionato tu.
Grazie ancora e spero di vedere presto le tue foto! :wink:
GIORNATA DELLA MEMORIA PER LE VITTIME DEL VAJONT
Saluti da Marco
Avatar utente
cestò
Il grande Vajont
Messaggi: 6251
Iscritto il: 29 set 2009, 09:23
Località: Colleferro (Rm) ...ma con l'intenzione di trasferirmi prima o poi nel Vajont...
Contatta:

Re: Il trio delle meraviglie: Campotosto, Provvidenza, Piaga

Messaggio da cestò »

Proprio ora mi è giunta notizia di una scossa tellurica di poco fa in questa zona!
http://tellus.statodiallerta.it/terremo ... ruzzo.html

Nell'immagine si vede anche il lago di Campotosto poco più sopra l'epicentro!
GIORNATA DELLA MEMORIA PER LE VITTIME DEL VAJONT
Saluti da Marco
Aca_Kaiserschmarren
Perito
Messaggi: 367
Iscritto il: 22 ott 2008, 18:24

Re: Il trio delle meraviglie: Campotosto, Provvidenza, Piaga

Messaggio da Aca_Kaiserschmarren »

http://www.ilfattoquotidiano.it/2017/01 ... e/3333184/


(Pausa di riflessione e profondo respiro)
Facciamo la tara al tono scandalistico sempre presente negli articoli della testata.
Cosideriamo anche le conseguenze dell'inchiesta e del processo sui componenti della commissione a seguito del "mancato allarme" (come se si potessero prevedere i terremoti) per i tragici eventi dell'Aquila.
Mettiamoci però nei panni di chi, dopo tutto quello che ha passato negli scorsi giorni e mesi, sente in televisione e sui giornali (per esempio: http://www.ilmessaggero.it/rieti/rieti_ ... 11391.html) qualcuno che evoca il Vajont per descrivere ciò che potrebbe succedere (?) se nel lago finisse una grande massa di terra (cfr. anche il precedente post di FabioCossu) e ditemi voi se non si scatena il panico assoluto!

Cosa ne pensate?
Avatar utente
phante
Camminatore dei cunicoli
Messaggi: 5049
Iscritto il: 30 giu 2005, 22:29
Località: Treviso (TV)
Contatta:

Re: Il trio delle meraviglie: Campotosto, Provvidenza, Piaga

Messaggio da phante »

Anche se con enorme ritardo rispondo sul tema.

E' ormai chiaro e palese che l'apparato informativo italiano cerca sempre il sensazionalismo perché altrimenti la gente non li bada e se non li bada un motivo c'è.

Se c'è un problema anche solo vicino ad un centrale nucleare, anche se si tratta di zone non radioattive e senza rischio i titoli sono già pronti con "Nuova Fukushima", se nell'arco di 20 km di dove succede qualcosa c'è una diga allora scatta il "Pericolo Vajont" e tutto questo senza nemmeno poi cercare un minimo di corretta informazione nell'articolo collegato.

Nel caso della diga di Campostosto è salita agli onori della cronaca bene due volte negli ultimi mesi.
L'ultima la conosciamo, quando a fronte di una diga ben controllata e monitorata già dal sisma di agosto si è scelto la via dello svuotamento per un possibile effetto Vajont a settimane dal sisma, con uno sciame in diminuzione (o comunque non prevedibile) e ci hanno messo quasi una settimana prima di decidere di svuotare.
La volta precedente risalente all'autunno dell'anno scorso il richiamato alla diga a rischio e il Vajont era per un ponte presente sul lago, ben distante della diga. Viadotto pericolante da anni, costruito alla bene e già critico già da subito. Ma la paura era per la diga, non per il pilastro del ponte costruito in cartapesta.

E per citare un fatto di cronaca recentissimo, ovvero quanto sta avvenendo in California presso la diga di Oroville si nota chiaramente come la stampa italiana la segnala come "Oroville, lotta contro il tempo per frenare il crollo della diga" - Corriere.it, "Diga in California, Oroville a rischio." - La Repubblica che lascia la sensazione che ci troviamo di fronte ad un nuovo Gleno, quando invece la stampa americana indica più correttamente "Damage to Oroville Dam spillway sparks flood fears" - CNN, "Northern California dam forced to use emergency spillway for first time as water tops capacity" - CNBC, titoli che parlano correttamente di problemi agli sfioratori dando la giusta informazione.
Siamo macchie d'olio pensante,
trasportate lungo corridoi d'ombra.
Da qualche parte abbiamo i corpi,
molto lontano, in una mansarda stipata
con il soffitto d'acciaio e vetro.

W.Gibson, La notte che bruciammo Chrome
Rispondi