Il trio delle meraviglie: Campotosto, Provvidenza, Piaganini

Dedicato alle discussioni e reportage delle dighe e centrali della Toscana, Marche, Umbria, Lazio, Abruzzo e Molise
Avatar utente
cestò
Il grande Vajont
Messaggi: 6251
Iscritto il: 29 set 2009, 09:23
Località: Colleferro (Rm) ...ma con l'intenzione di trasferirmi prima o poi nel Vajont...
Contatta:

Il trio delle meraviglie: Campotosto, Provvidenza, Piaganini

Messaggio da cestò »

Innanzitutto cosa sono Campotosto, Provvidenza e Piaganini?
- Sono tre bacini artificiali.

...e perchè li ho definiti "delle meraviglie"?
- Perchè alimentano quattro centrali che insieme arrivano a toccare i 700 MW di potenza ed una producibilità di 561,38 GWh

Non solo: per ottimizzare al meglio le risorse idriche, le centrali alimentate dai bacini di cui sopra, svolgono, tutte tranne una, anche la funzione di pompaggio.
In questo modo si riesce a modulare i tre bacini in modo indipendente.

Ma ora passiamo alla descrizione di questa meraviglia d'ingegno...

E' d'obbligo, ovviamente, iniziare dal bacino più a monte.


Campotosto

Sottotitolo: "Tre dighe per un bacino"

Non una ma ben tre dighe danno vita a questo bacino. Chissà se conviene costruire tre dighe per creare un solo invaso...beh...dipende, se il bacino è da 216.000.000 milioni di mc credo che ne valga proprio la pena! :shock:
Non per niente Campotosto è il bacino artificiale più grande del centro Italia...

Localizziamo innanzitutto il Lago di Campotosto premendo QUI
Ora invece cerchiamo di individuare le tre dighe, che si chiamano Poggio Cancelli, Rio Fucino e Sella Pedicate, guardando questo screen shot adattato all'uopo:

Immagine

...ed ora credo che sia arrivato il momento di parlare più dettagliatamente delle dighe, e lo faccio cominciando da quella che si trova più in alto:

Poggio Cancelli

Coordinate

Questa è una diga in terra e pietrame che chiude la valle nel ramo superiore del lago. L'altezza e la lunghezza mi sono per ora sconosciute :roll:
Lasciamo quindi il posto alle foto:

Immagine Immagine Immagine Immagine
Immagine Immagine Immagine Immagine

Alla prossima! :wink:
GIORNATA DELLA MEMORIA PER LE VITTIME DEL VAJONT
Saluti da Marco
Avatar utente
phante
Camminatore dei cunicoli
Messaggi: 5047
Iscritto il: 30 giu 2005, 22:29
Località: Treviso (TV)
Contatta:

Messaggio da phante »

Attendo con trepidazione la descrizione di questo trittico :-)
Siamo macchie d'olio pensante,
trasportate lungo corridoi d'ombra.
Da qualche parte abbiamo i corpi,
molto lontano, in una mansarda stipata
con il soffitto d'acciaio e vetro.

W.Gibson, La notte che bruciammo Chrome
Avatar utente
Il guardiano della diga
Colui che è andato oltre all'immaginabile dello scibile dighico
Messaggi: 10220
Iscritto il: 10 gen 2006, 17:44
Località: Adegliacco-UD (Casas in Adelliaco, 762 d.C.)
Contatta:

Messaggio da Il guardiano della diga »

Un bel bacino, non c'è che dire.
Dalle foto pare un paesaggio bello e tranquillo; almeno in zona Poggio Cancelli.
Vivo la mia vita un quarto di diga alla volta,
e in mezzo a quei conci...mi sento libero!

LEDRARULE

Cence memorie nol è futûr...

LA FORZA DELL'ACQUA,
GOVERNATA DALL'UOMO
CREA LUCE E VITA
Avatar utente
francis
Geometra
Messaggi: 634
Iscritto il: 10 mag 2010, 19:12

Messaggio da francis »

216 milioni di mc d'acqua non li recuperi facilmente su un altopiano, nemmeno col pompaggio... mi aspetto almeno un paio di canali di gronda :wink:
Avatar utente
pelton1989
Direttore di cantiere
Messaggi: 1367
Iscritto il: 01 nov 2009, 21:12

Messaggio da pelton1989 »

francis ha scritto:mi aspetto almeno un paio di canali di gronda :wink:
ce ne sono 2, uno prende l'acqua dalle pendici del gran sasso... :wink:
Avatar utente
cestò
Il grande Vajont
Messaggi: 6251
Iscritto il: 29 set 2009, 09:23
Località: Colleferro (Rm) ...ma con l'intenzione di trasferirmi prima o poi nel Vajont...
Contatta:

Messaggio da cestò »

Non sapevo di questi canali...grazie per avermelo fatto notare.
Il problema è che non li ho individuati, anche perchè in quella zona Google Earth non ha molta risoluzione. Se me li segnalate magari in futuro, con la scusa di portarci la famiglia (:mrgreen:), potrei fotografarli.
Ma non è che per caso sono i due affluenti che si vedono nella parte superiore del lago??
Passando ci avevo pure fatto caso, però non mi sembrava utile fermarsi perchè di acqua ce n'era poca o niente...
Purtroppo il centro Italia, anche se ha montagne abbastanza alte (il Gran Sasso sfiora i 3000), non ha grandi ghiacciai quindi grandi riserve d'acqua come nell'arco alpino. E le piogge durante la stagione estiva sono rarissime.
Quando ho visto il lago in effetti mi sono chiesto dove prendesse tutta quell'acqua, perchè oltre il lago, se ti guardi attorno, non vedi altra acqua ma solo monti aridi. Ripompare l'acqua quindi ha la sua grande utilità...

Il guardiano della diga ha scritto:Un bel bacino, non c'è che dire.
Dalle foto pare un paesaggio bello e tranquillo; almeno in zona Poggio Cancelli.
Si, hai proprio ragione! L'ideale per trascorre una vacanza rilassante.
Quello che mi piace di questo posto è proprio lo stato ancora "selvaggio" della natura. Non offre molti servizi ma proprio per questo conserva ancora la tradizione montana di un tempo. Tra l'altro di una regione splendida come l'Abruzzo.
A me ha fatto una bellissima impressione!

Per quanto riguarda la lunghezza della diga di Poggio Cancelli, ho semplicemente misurato con il righello di Google Earth ed ho visto che mi ha dato una misura di circa 500m.
I dati di queste tre dighe purtroppo non li ho trovati da nessuna parte.


Bene, credo che sia arrivato il momento di passare alla prossima diga...

Diga di Rio Fucino

Una bella diga in calcestruzzo, a gravità, di modesta altezza.
La sua lunghezza dovrebbe essere di 165m (+/-) ed ha nella sua parte centrale, lo scivolo che permette alla stessa di sfiorare.
Il suo coronamento, a differenza di quella di Poggio Cancelli e di Sella Pedicate, permette la normale circolazione dei veicoli, infatti è attraversata dalla strada che percorre il lago lungo tutta la sua circonferenza. Nel punto più stretto c'è anche un ponte.

Vi ricordo che la diga in questione si trova esattamente QUI!


Foto:

Immagine Immagine Immagine Immagine
Il paramento di valle non si vede molto bene


Immagine Immagine Immagine
Il paramento di monte. Nell'ultima foto si vede una parte del paramento di monte e lo sfioratore con una forma che io definirei a..."vasino da notte".

Lo sfioratore da vicino:

Immagine Immagine

Una foto della spalla sinistra con alcune opere in cls per il consolidamento della sponda:

Immagine


Immagine
In questa foto si vede una parte del bellissimo lago, dove si intuisce che questo è il vertice della "V", quello a destra è un "ramo" e quello a sinistra è l'altro "ramo". In fondo al ramo di destra si intravede il ponte.

Altra panoramica:

Immagine
In quest'ultima foto ho immortalato il lago da questo punto QUI
Dalla foto si può notare, in basso a sinistra, un altro piccolo affluente che apporta una quantità d'acqua irrisoria, almeno in questo periodo.

Alla prossima puntata vedrete la terza ed ultima diga di questo bacino! :wink:
GIORNATA DELLA MEMORIA PER LE VITTIME DEL VAJONT
Saluti da Marco
Avatar utente
francis
Geometra
Messaggi: 634
Iscritto il: 10 mag 2010, 19:12

Messaggio da francis »

Ma non è che per caso Campotosto soffre di limitazioni d'invaso?
Guardiamo l'altezza dello scarico sul coronamento della diga e confrontiamola con quella del "vaso da notte", quest'ultimo è molto più basso.
Si direbbe di costruzione successiva o comunque successivamente modificato per evitare un eccessivo rialzo del livello.
Avatar utente
cestò
Il grande Vajont
Messaggi: 6251
Iscritto il: 29 set 2009, 09:23
Località: Colleferro (Rm) ...ma con l'intenzione di trasferirmi prima o poi nel Vajont...
Contatta:

Messaggio da cestò »

francis ha scritto:Ma non è che per caso Campotosto soffre di limitazioni d'invaso?
Guardiamo l'altezza dello scarico sul coronamento della diga e confrontiamola con quella del "vaso da notte", quest'ultimo è molto più basso.
Si direbbe di costruzione successiva o comunque successivamente modificato per evitare un eccessivo rialzo del livello.
Credo proprio di si, ossia che il serbatoio venga sfruttato in modo limitato.
Basta vedere le sponde del lago. Di solito la parte di dilavamento non dovrebbe essere ricoperta di vegetazione, invece qui di vegetazione ce n'è molta.
Non vorrei che questo sia dovuto alle conseguenze del terremoto del 2006 che, anche se non ha danneggiato le strutture, il bacino viene tenuto più basso del dovuto per motivi precauzionali... :-?
GIORNATA DELLA MEMORIA PER LE VITTIME DEL VAJONT
Saluti da Marco
Avatar utente
pelton1989
Direttore di cantiere
Messaggi: 1367
Iscritto il: 01 nov 2009, 21:12

Messaggio da pelton1989 »

La storia dei canali di gronda l'ho saputa dall'anidel n. 6 ( quano l'avevo ) sono molto lunghi e il più importante è quello che prende l'acqua alle pendici del gran sasso, quindi ci sono anche un bel pò di prese. l'immissione è nei pressi della diga in terra...

da quel che mi ricordo i canali seguono più o meno questi percorsi...

Immagine


e i dati delle dighe li puoi trovare sullo Skydam! è fatto apposta :wink:

http://www.progettodighe.it/skydam/inde ... inoabruzzo
Avatar utente
cestò
Il grande Vajont
Messaggi: 6251
Iscritto il: 29 set 2009, 09:23
Località: Colleferro (Rm) ...ma con l'intenzione di trasferirmi prima o poi nel Vajont...
Contatta:

Messaggio da cestò »

Ti ringrazio tanto per queste preziose informazioni Pelton!!
Sarò sincero: lo sky dam non lo utilizzo mai. Non sapevo neanche che vi si trovano tutte quelle dighe. Anche quelle delle mie parti! :shock:
Ora lo so e quindi non mancherò di utilizzarlo. Giuro! :wink:

Per i canali di gronda...niente, non riesco ad individuare nemmeno un'opera che mi faccia risalire ai canali.
Dalla foto che hai postato però si vede che quello che proviene dall'alto, sbocca nel punto in cui ho scattato questa foto:
Immagine
GIORNATA DELLA MEMORIA PER LE VITTIME DEL VAJONT
Saluti da Marco
Avatar utente
pelton1989
Direttore di cantiere
Messaggi: 1367
Iscritto il: 01 nov 2009, 21:12

Messaggio da pelton1989 »

cestò ha scritto: lo sky dam non lo utilizzo mai.
se ti sente il cisky... :lol: :lol:

forse il canale scarica a monte nell'alveo di quel fosso... :roll:

cmq non ho informazioni precise ma quei canali ci sono! lo so per certo.

intanto propongo questo vecchio topic sulla compagnia bella :lol:

http://www.progettodighe.it/forum/viewt ... sc&start=0
Avatar utente
pelton1989
Direttore di cantiere
Messaggi: 1367
Iscritto il: 01 nov 2009, 21:12

Messaggio da pelton1989 »

ho trovato questo:


Immagine

dallo schema qui sopra si vedono chiaramente i 2 canali

e questo:

http://www.enel.it/it-IT/doc/azienda/am ... 7_2008.pdf
Avatar utente
cestò
Il grande Vajont
Messaggi: 6251
Iscritto il: 29 set 2009, 09:23
Località: Colleferro (Rm) ...ma con l'intenzione di trasferirmi prima o poi nel Vajont...
Contatta:

Messaggio da cestò »

pelton1989 ha scritto:
cestò ha scritto: lo sky dam non lo utilizzo mai.
se ti sente il cisky... :lol: :lol:
Già, speriamo che non se la prenda più di tanto... :roll:

Stai facendo una ricerca impressionante Pelton!! Complimenti, sei un grande!
Praticamente questo topic lo stiamo realizzando in collaborazione.. :wink:

Dallo schema (utilissimo) si vede che nessuno dei due canali proviene dalle pendici del Gran Sasso però, al contrario di quelli che hai tracciato tu sull'immagine di prima... :-?

Per il topic sugli impianti in Abruzzo...non sapevo che esistesse. Avevo dato per scontato che non ci fosse nulla di questa regione perchè in gallery mancava l'album. Se gli admin ritengono opportuno spostare la discussione nell'altro topic continueremo lì con questi impianti.
Domanda per gli admin: Visto che la mia ricerca comprende anche il serbatoio di Piaganini, che faccio...ripropongo Piaganini con le mie foto oppure mi collego con il lavoro di Primoli? ...o tutte e due?
Ultima modifica di cestò il 02 set 2011, 21:47, modificato 1 volta in totale.
GIORNATA DELLA MEMORIA PER LE VITTIME DEL VAJONT
Saluti da Marco
Avatar utente
Il guardiano della diga
Colui che è andato oltre all'immaginabile dello scibile dighico
Messaggi: 10220
Iscritto il: 10 gen 2006, 17:44
Località: Adegliacco-UD (Casas in Adelliaco, 762 d.C.)
Contatta:

Messaggio da Il guardiano della diga »

cestò ha scritto:Domanda per gli admin: Visto che la mia ricerca comprende anche il serbatoio di Piaganini, che faccio...ripropongo Piaganini con le mie foto oppure mi collego con il lavoro di Primoli?
Primoli?
Cioè?
Vivo la mia vita un quarto di diga alla volta,
e in mezzo a quei conci...mi sento libero!

LEDRARULE

Cence memorie nol è futûr...

LA FORZA DELL'ACQUA,
GOVERNATA DALL'UOMO
CREA LUCE E VITA
Avatar utente
cestò
Il grande Vajont
Messaggi: 6251
Iscritto il: 29 set 2009, 09:23
Località: Colleferro (Rm) ...ma con l'intenzione di trasferirmi prima o poi nel Vajont...
Contatta:

Messaggio da cestò »

Il guardiano della diga ha scritto:
cestò ha scritto:Domanda per gli admin: Visto che la mia ricerca comprende anche il serbatoio di Piaganini, che faccio...ripropongo Piaganini con le mie foto oppure mi collego con il lavoro di Primoli?
Primoli?
Cioè?
Questo:
http://www.progettodighe.it/forum/viewt ... sc&start=0
GIORNATA DELLA MEMORIA PER LE VITTIME DEL VAJONT
Saluti da Marco
Avatar utente
Il guardiano della diga
Colui che è andato oltre all'immaginabile dello scibile dighico
Messaggi: 10220
Iscritto il: 10 gen 2006, 17:44
Località: Adegliacco-UD (Casas in Adelliaco, 762 d.C.)
Contatta:

Messaggio da Il guardiano della diga »

Uh! Senza cattiveria in questo caso, ma avevo rimosso.

Comunque secondo me vai avanti con il tuo lavoro per avere un trio completo dello stesso reporter, ed adesso c'è pure il collegamento con il lavoro di Primoli.
Vivo la mia vita un quarto di diga alla volta,
e in mezzo a quei conci...mi sento libero!

LEDRARULE

Cence memorie nol è futûr...

LA FORZA DELL'ACQUA,
GOVERNATA DALL'UOMO
CREA LUCE E VITA
Avatar utente
cestò
Il grande Vajont
Messaggi: 6251
Iscritto il: 29 set 2009, 09:23
Località: Colleferro (Rm) ...ma con l'intenzione di trasferirmi prima o poi nel Vajont...
Contatta:

Messaggio da cestò »

Dopo molto tempo si torna a parlare di questo impianto...

Come già documentato in precedenza, il lago di Campotosto è un grande bacino artificiale formatosi grazie alla realizzazione di tre dighe.
Le acque di questo invaso alimentano la Centrale Provvidenza, ovvero una centrale in caverna il cui scarico alimenta a sua volta il bacino di Provvidenza come da schema:

Immagine


Provvidenza

La centrale:

Immagine Immagine Immagine Immagine
Scusatemi ma ho solo queste

Come già scritto, lo scarico di questa centrale, con l'ingresso che si trova esattamente QUI, si immette nel bacino di Provvidenza, ottenuto sbarrando il corso del fiume Vomano mediante la diga di Provvidenza.

Il bacino:

Immagine Immagine Immagine

La diga:

Immagine Immagine Immagine Immagine
Immagine Immagine Immagine Immagine
Immagine Immagine Immagine Immagine

Dati bacino e descrizione dell'opera:

Immagine

Vari particolari:

Immagine Immagine Immagine
Immagine Immagine Immagine

Nelle foto qui sopra si possono notare:

1- Ennesima opera a me sconosciuta. Comunque vi posso dire che da qui di sicuro partono le condotte per la centrale di S.Giacomo, quindi... :wink:
2- Una mira
3- Asta graduata sulla quale si può leggere la quota dell'invaso
4- La stazione A.T. esterna della centrale Provvidenza vista dalla sponda destra
5- La casa del guardiano
6- Vista dal coronamento verso valle

Alla prossima con il resto dell'impianto...
GIORNATA DELLA MEMORIA PER LE VITTIME DEL VAJONT
Saluti da Marco
Avatar utente
Il guardiano della diga
Colui che è andato oltre all'immaginabile dello scibile dighico
Messaggi: 10220
Iscritto il: 10 gen 2006, 17:44
Località: Adegliacco-UD (Casas in Adelliaco, 762 d.C.)
Contatta:

Messaggio da Il guardiano della diga »

cestò ha scritto:Immagine
Irresistibilmente bello e mastodontico l'ingresso, come li facevano un tempo...!
cestò ha scritto:Immagine
Dati bacino e descrizione dell'opera:
Fammi capire, ci sono 2 immagini che discordano...Da questa pare che tutto il calpestio del coronamento sia rivestito da lamiera striata. E' così?
Hai visto sotto quella lamiera come sono conformate le strutture?
cestò ha scritto:Immagine
...Ennesima opera a me sconosciuta. Comunque vi posso dire che da qui di sicuro partono le condotte per la centrale di S.Giacomo, quindi...
Parebbe il solito locale di manovra con lo scivolo di scorrimento della griglia a sacco. Non riesco a confermare in quanto dalla foto non vedo ne funi ne carrucole, ma in linea di massima dovrebbe essere così considerando anche, appunto, che lì sotto c'è la presa per S. Giacomo.
Vivo la mia vita un quarto di diga alla volta,
e in mezzo a quei conci...mi sento libero!

LEDRARULE

Cence memorie nol è futûr...

LA FORZA DELL'ACQUA,
GOVERNATA DALL'UOMO
CREA LUCE E VITA
Avatar utente
cestò
Il grande Vajont
Messaggi: 6251
Iscritto il: 29 set 2009, 09:23
Località: Colleferro (Rm) ...ma con l'intenzione di trasferirmi prima o poi nel Vajont...
Contatta:

Messaggio da cestò »

- Quell'ingresso imponente è piaciuto molto anche a me!

- Secondo lo schema dell'impianto quella casupola si trova dove partono le condotte, quindi credo anch'io che lì sotto si trovi la presa per S.Giacomo. Di come funzioni non ne ho idea visto che, come per il Salto e Turano, lo scivolo è privo delle funi di manovra. Potrebbe essere che abbiano abbandonato il sistema della griglia a sacco... :-?

- Il camminamento del coronamento, che poi è anche carrozzabile eccetto quando ci sono andato io perchè transennato, è ricoperto di lamiera striata solo nel tratto che sovrasta lo sfioratore. Sulle strutture sotto di essa non ti saprei dire con certezza perchè quelle strette fessure e la luce del sole molto forte non permettevano di vedere bene. Credo comunque che la passerella ricopra semplicemente quel tratto senza particolari strutture. Forse serve per proteggere la parte di camminamento sopra gli sfioratori in quanto pericolante.

Guarda queste foto:

Immagine Questo è il tratto iniziale del coronamento, quello in sponda sinistra ossia da dove sono entrato io e come vedi è privo della passerella. Sotto quella casupola a sinistra ci dovrebbe essere lo sbocco della condotta di scarico che proviene dalla centrale che, non lo dimentichiamo, serve anche come adduzione quando la centrale pompa l'acqua di Provvidenza verso Campotosto.

Immagine Questo è praticamente lo stesso punto da dove ho scattato la foto di prima ma verso la parte opposta, ossia verso la sponda destra. Si può vedere che lungo il coronamento non c'è ancora la passerella.

Immagine Da questa foto si vede dove termina il tratto con la passerella.

Immagine Se ci fai caso tra quelle colonnine-parapetto si riesce a scorgere la passerella. Da questa foto si può notare anche che è stata risistemata la superficie del paramento di monte e delle luci di sfioro.

Ricordo in oltre che la centrale di Provvidenza è del tipo a pompaggio, quindi ha la possibilità di ripompare l'acqua dal bacino di Provvidenza a quello di Campotosto con una portata massima di 32,5 mc/s, qualora se ne presenti la necessità.
Dal bacino di Provvidenza parte una condotta in galleria che alimenta la centrale di San Giacomo.
Questo tratto però lo rimando alla prossima puntata... :wink:
GIORNATA DELLA MEMORIA PER LE VITTIME DEL VAJONT
Saluti da Marco
Avatar utente
cestò
Il grande Vajont
Messaggi: 6251
Iscritto il: 29 set 2009, 09:23
Località: Colleferro (Rm) ...ma con l'intenzione di trasferirmi prima o poi nel Vajont...
Contatta:

Messaggio da cestò »

Dopo aver descritto Campotosto e Provvidenza (con annessa centrale), non mi resta che parlare della centrale idroelettrica di San Giacomo.
Come già scritto in precedenza, la centrale di San Giacomo viene alimentata dal bacino di Provvidenza, e lo fa grazie ad una condotta in galleria della lunghezza di 28,294 Km ed una condotta forzata con salto di ben 656,6 m.
Un salto ed una portata di tutto rispetto (85 m3/sec) garantiscono una potenza ed una producibilità molto elevate (448 MW - 290,89 GWh).
Dopo aver alimentato 5 gruppi Pelton ad asse orizzontale e verticale e due turbine Francis ad asse verticale, l'acqua di scarico, mediante una galleria di 1,85 Km, raggiunge il bacino di Piaganini.

Questo è lo schema del tratto in partenza dal bacino di Provvidenza:
Immagine

Questo invece è il tratto terminale della condotta, ossia il tratto che si collega con San Giacomo:
Immagine

Come si nota dallo schema, durante il suo percorso, la condotta riceve ulteriori adduzioni provenienti da alcuni canali di gronda, in modo da aumentare ulteriormente la portata d'acqua.
Sempre dallo schema si può notare che quasi parallelamente ai canali che adducono acqua al bacino di Piaganini, c'è una ulteriore condotta che aspira l'acqua dal suddetto bacino per ripomparla al bacino di Provvidenza, grazie alle due turbine Francis reversibili, con una portata massima di 7,73 mc/s. In questo modo si ottimizza il più possibile la riserva d'acqua di questi bacini.

Della centrale di San Giacomo, essendo anch'essa in caverna, ho soltanto alcune foto che ritraggono dei particolari esterni:

Il bellissimo cartello a specchio dell'Enel: 8-)
Immagine

Il piazzale d'ingresso della centrale e gli scarichi della centrale:
Immagine

La "coda" del bacino di Piaganini che riceve le acque di scarico della centrale San Giacomo:
Immagine

Lungo la strada ho visto anche l'ingresso di un tunnel che si addentra nella montagna in direzione della centrale:
Immagine

Per altre foto sull'interno della centrale vi rimando a QUESTO TOPIC di Primoli dove tra l'altro si vede anche l'interno della centrale di Provvidenza.

Alla prossima con Piaganini!
GIORNATA DELLA MEMORIA PER LE VITTIME DEL VAJONT
Saluti da Marco
Rispondi