Impianti idroelettrici lungo il fiume Liri

Dedicato alle discussioni e reportage delle dighe e centrali della Toscana, Marche, Umbria, Lazio, Abruzzo e Molise
Avatar utente
cestò
Il grande Vajont
Messaggi: 6251
Iscritto il: 29 set 2009, 09:23
Località: Colleferro (Rm) ...ma con l'intenzione di trasferirmi prima o poi nel Vajont...
Contatta:

Impianti idroelettrici lungo il fiume Liri

Messaggio da cestò »

Quelli che in questo nuovo topic andrò a descrivere, come si legge chiaramente nel titolo, saranno i numerosi impianti idroelettrici realizzati lungo il Fiume Liri. Per motivi di distanza non andrò in ordine, ossia dalla sorgente in poi come per l'Aniene, ma li aggiungerò alla rinfusa. Questo dipende dal tempo e dalle informazioni sul luogo che ho a disposizione.

Comincerei con una diga niente male: quella di Pontefiume, nel comune di San Giovanni Incarico, in provincia di Frosinone.

Vai con le foto:

Immagine Immagine Immagine

Realizzata nel lontano 1925, questa diga permette di accumulare le acque del fiume Liri in un bacino da 1.800.000 mc, per poi metterle a disposizione della centrale sita poco più a valle:

Immagine Immagine Immagine Immagine
(questo è tutto quello che sono riuscito a produrre)

Sito Enel

Sito interessante

Posizione diga

Posizione centrale

A presto... :wink:
GIORNATA DELLA MEMORIA PER LE VITTIME DEL VAJONT
Saluti da Marco
Avatar utente
sander
Direttore di cantiere
Messaggi: 1741
Iscritto il: 08 mag 2009, 19:55
Località: Maniago (PN)

Messaggio da sander »

Ottimo cestò :-D Diga storica, veramente affascinante!
Come mi avevi accennato al telefono, ti sei messo subito al lavoro :wink:

Avrei una cortesia da chiederti: so che hai parecchio materiale 'laziale' su cui scrivere. Riusciresti a caricare una foto area oppure una cartina della tua regione con su riportatati i riferimenti relativi alla posizione complessiva degli impianti?
«O xein', angéllein Lakedaimonìois hoti tede
kéimetha, tois kéinon hremasi peithòmenoi»
Avatar utente
sander
Direttore di cantiere
Messaggi: 1741
Iscritto il: 08 mag 2009, 19:55
Località: Maniago (PN)

Messaggio da sander »

Ho visto il tuo filmato...
Fantastica la cascata sul Liri!!
«O xein', angéllein Lakedaimonìois hoti tede
kéimetha, tois kéinon hremasi peithòmenoi»
Avatar utente
cestò
Il grande Vajont
Messaggi: 6251
Iscritto il: 29 set 2009, 09:23
Località: Colleferro (Rm) ...ma con l'intenzione di trasferirmi prima o poi nel Vajont...
Contatta:

Messaggio da cestò »

sander ha scritto:Avrei una cortesia da chiederti: so che hai parecchio materiale 'laziale' su cui scrivere. Riusciresti a caricare una foto area oppure una cartina della tua regione con su riportatati i riferimenti relativi alla posizione complessiva degli impianti?
Qualcosa ce l'ho...
Quando su Earth andavo alla disperata ricerca di impianti nella mia zona, ho visionato palmo a palmo ogni singolo corso d'acqua (la pazzia porta anche a questo :roll:), man mano che trovavo qualcosa di interessante (diga, piccolo sbarramento, centrale ecc.), provvedevo a piantargli sopra un bel puntalino colorato con tanto di nominativo, in modo da poterli poi rintracciare per una eventuale visita :wink:
Ne è uscito fuori un ammasso di puntalini! :shock:
Se ingrandisco per maggior chiarezza non si riesce ad inquadrarli tutti, se invece allontano l'immagine non ci si capisce una cippa :-( ...e non ho ancora finito! :shock:

Magari si potrebbe suddividere in più zone, tipo per province...
sander ha scritto:Ho visto il tuo filmato...
Fantastica la cascata sul Liri!!
Già, è molto bella...ed il suo salto viene sfruttato per una centrale ovviamente! :wink:
Ne parlerò poi, anzi, ne parlo adesso! :wink:

Premetto che questa località non l'avevo inclusa nel giro, quindi ci sono arrivato senza la minima conoscenza di quello che mi sarebbe aspettato.
Ho voluto comunque visitarla perchè non c'ero mai stato e poi avevo ancora del tempo a disposizione.
Ci troviamo QUI e come si può vedere dall'alto, il centro storico di Isola del Liri è un'isola, appunto, dove tutt'attorno scorre il Liri, appunto.
All'inizio dell'isolotto, quando il fiume si divide in due tronchi, c'è un dislivello di 28 metri rispetto l'isolotto stesso, ed è questo dislivello che poi forma la cascata.
La cascata si può ammirare guardando verso destra mentre si attraversa un ponte:

Immagine Certo...fa proprio un bell'effetto vedere una cascata nel centro storico di un paesino della ciociaria...

Vale sicuramente la pena avvicinarsi un po' di più!

Immagine Caspita...sapevo di questa cascata e a dire il vero l'avevo vista più volte in foto, ma non credevo che dal vivo fosse così bella!
E c'è anche da dire che la portata è limitata dalla stagione e anche da...qualcos'altro...

Il fiume Liri è stato da sempre sfruttato per ottenere la forza motrice necessaria a far funzionare mulini, cartiere, turbine elettriche e via dicendo. Da qui si intuisce che Isola del Liri ha da sempre avuto un eccellente rapporto con una risorsa naturale di inestimabile valore come lo è l'acqua.
Camminando per le sue strade ci si può imbattere facilmente in strutture che lo testimoniano. Ad esempio, in questa foto l'edificio ristrutturato color arancione, sembra non avere nulla di particolare, a parte il colore...ma se si fa caso a cosa c'è sotto quei vasi di gerani rossi, a sinistra del salice, si possono notare due paratoie che non so a cosa siano servite in passato.

Immagine
Forse quell'edificio un tempo era una cartiera? Chi lo sa...

Proseguendo con il giro mi sono imbattuto in questa vecchia struttura per sbarramenti, dove a lato si nota distintamente una griglia, ovviamente era una presa. Per cosa...non saprei...

Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine

Tornando indietro, con l'intenzione di tornarmene a casa anche per via della temperatura incredibilmente torrida e perchè credevo di aver visto tutto, il mio sguardo ormai allenato per certi particolari, mi cade su un edificio che credo che di acqua ne abbia vista passare molta, ovviamente in passato:

Immagine forse...un vecchio mulino? Caspita...chissà che bello! Andiamo andiamo...

Mi avvicino e poco dopo l'ingresso di quello che sembra un giardino noto questo:

Immagine Parco fluviale? Interessante...

Come in museo a cielo aperto, in questo giardino sono esposte delle vecchie macchine, sicuramente appartenute in passato ad un mulino:

Immagine

Molto bella e significativa la fontana con gli zampilli che sembrano aver sfondato la pavimentazione!:

Immagine ...come se si volesse sottolineare la potenza dell'acqua...

Avanzo ancora, sfidando un'afa bestiale, per vedere più da vicino quella ruota arrugginita che da lontano aveva catturando la mia attenzione

Immagine Non c'è che dire, davvero molto affascinante!

Ma...sbaglio, o quello che vedo sulla destra è uno sbarramento??!! :shock:

Guardiamo meglio va...che qui c'è aria di idroelettrico...

Immagine
Non ho dubbio, quello mi sembra proprio un impianto idroelettrico con lo sbarramento a monte e la rispettiva centrale poco più a valle. Ma certo, un salto di 28 m può tornare utile...

In questa foto si vede addirittura la condotta:

Immagine

Devo assolutamente raggiungere quella centrale, ma dove si passa??
Il parco fluviale ha una seconda uscita, provo questa e poi aggiro il parco all'esterno, giro una curva e...tacchete! Beccata!:

Immagine
Scritto chiaramente sul cancello: CENTRALE IDROELETTRICA

Questa volta l'Enel non c'entra:

Immagine

Attenzione, il guardiano morde! :shock:

Immagine :lol: :lol: :lol: questa poi... beh... in mancanza di personale umano... :wink:

Questo è tutto quello che sono riuscito a fotografare della facciata anteriore:

Immagine

Deciso ad arrivare alla vasca di carico, sfido una salitona da GPM e con uno zaino pesante per l'attrezzatura video-fotografica e nonostante l'afa ormai al limite della sopportazione umana, arrivo all'altezza dello sbarramento:

Immagine Immagine
Purtroppo non ho potuto fare di meglio per via della rete di recinzione.

Poco a lato rispetto la vasca di carico c'è una piccola presa col rispettivo sgrigliatore, ma quello che mi incuriosisce di più è il fatto che questa sia posta esternamente alla vasca di carico e che sia pure di recente fattura...

Immagine Anche qui il solito mistero... :-? :wink:

Ok, posso ritenermi soddisfatto, ed anche un tantino spossato!
Torno indietro e raggiungo la macchina, sapientemente (e fortunatamente) parcheggiata al fresco di un albero. Il giretto è finito.
Ripeto che per questa località non mi ero preparato assolutamente, quindi questo reportage è nato tutto per caso.

Passando attorno ad una rotonda non mi sono fatto sfuggire questa:
Immagine :wink:

Dimenticavo:
sander ha scritto:Ho visto il tuo filmato...
Fantastica la cascata sul Liri!!
Eccola QUI
GIORNATA DELLA MEMORIA PER LE VITTIME DEL VAJONT
Saluti da Marco
Avatar utente
Italianairforce
Muratore
Messaggi: 172
Iscritto il: 27 giu 2011, 01:47
Località: Cadimare

Messaggio da Italianairforce »

cestò ha scritto:
sander ha scritto:Avrei una cortesia da chiederti: so che hai parecchio materiale 'laziale' su cui scrivere. Riusciresti a caricare una foto area oppure una cartina della tua regione con su riportatati i riferimenti relativi alla posizione complessiva degli impianti?
Qualcosa ce l'ho...
Quando su Earth andavo alla disperata ricerca di impianti nella mia zona, ho visionato palmo a palmo ogni singolo corso d'acqua (la pazzia porta anche a questo :roll:), man mano che trovavo qualcosa di interessante (diga, piccolo sbarramento, centrale ecc.), provvedevo a piantargli sopra un bel puntalino colorato con tanto di nominativo, in modo da poterli poi rintracciare per una eventuale visita :wink:
Ne è uscito fuori un ammasso di puntalini! :shock:
Se ingrandisco per maggior chiarezza non si riesce ad inquadrarli tutti, se invece allontano l'immagine non ci si capisce una cippa :-( ...e non ho ancora finito! :shock:

Magari si potrebbe suddividere in più zone, tipo per province...
sander ha scritto:Ho visto il tuo filmato...
Fantastica la cascata sul Liri!!
Già, è molto bella...ed il suo salto viene sfruttato per una centrale ovviamente! :wink:
Ne parlerò poi, anzi, ne parlo adesso! :wink:

Premetto che questa località non l'avevo inclusa nel giro, quindi ci sono arrivato senza la minima conoscenza di quello che mi sarebbe aspettato.
Ho voluto comunque visitarla perchè non c'ero mai stato e poi avevo ancora del tempo a disposizione.
Ci troviamo QUI e come si può vedere dall'alto, il centro storico di Isola del Liri è un'isola, appunto, dove tutt'attorno scorre il Liri, appunto.
All'inizio dell'isolotto, quando il fiume si divide in due tronchi, c'è un dislivello di 28 metri rispetto l'isolotto stesso, ed è questo dislivello ,che poi forma la cascata.
La cascata si può ammirare guardando verso destra mentre si attraversa un ponte:

Immagine Certo...fa proprio un bell'effetto vedere una cascata nel centro storico di un paesino della ciociaria...

Vale sicuramente qla pena avvicinarsi un po' ,di più!

Immagine Caspita...sapevo di questa cascata e a dire il vero l'avevo vista più volte in foto, ma non credevo che dal vivo fosse così bella!
E c'è anche da dire che la portata è limitata dalla stagione e anche da...qualcos'altro...

Il fiume Liri è stato da sempre sfruttato per ottenere la forza motrice necessaria a far funzionare mulini, cartiere, turbine elettriche e via dicendo. Da qui si intuisce che Isola del Liri ha da sempre avuto un eccellente rapporto con una risorsa naturale di inestimabile valore come lo è l'acqua.
Camminando per le sue strade ci si può imbattere facilmente in strutture che lo testimoniano. Ad esempio, in questa foto l'edificio ristrutturato color arancione, sembra non avere nulla di particolare, a parte il colore...ma se si fa caso a cosa c'è sotto quei vasi di gerani rossi, a sinistra del salice, si possono notare due paratoie che non so a cosa siano servite in passato.

Immagine
Forse quell'edificio un tempo era una cartiera? Chi lo sa...

Proseguendo con il giro mi sono imbattuto in questa vecchia struttura per sbarramenti, dove a lato si nota distintamente una griglia, ovviamente era una presa. Per cosa...non saprei...

Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine

Tornando indietro, con l'intenzione di tornarmene a casa anche per via della temperatura incredibilmente torrida e perchè credevo di aver visto tutto, il mio sguardo ormai allenato per certi particolari, mi cade su un edificio che credo che di acqua ne abbia vista passare molta, ovviamente in passato:

Immagine forse...un vecchio mulino? Caspita...chissà che bello! Andiamo andiamo...

Mi avvicino e poco dopo l'ingresso di quello che sembra un giardino noto questo:

Immagine Parco fluviale? Interessante...

Come in museo a cielo aperto, in questo giardino sono esposte delle vecchie macchine, sicuramente appartenute in passato ad un mulino:

Immagine

Molto bella e significativa la fontana con gli zampilli che sembrano aver sfondato la pavimentazione!:

Immagine ...come se si volesse sottolineare la potenza dell'acqua...

Avanzo ancora, sfidando un'afa bestiale, per vedere più da vicino quella ruota arrugginita che da lontano aveva catturando la mia attenzione

Immagine Non c'è che dire, davvero molto affascinante!

Ma...sbaglio, o quello che vedo sulla destra è uno sbarramento??!! :shock:

Guardiamo meglio va...che qui c'è aria di idroelettrico...

Immagine
Non ho dubbio, quello mi sembra proprio un impianto idroelettrico con lo sbarramento a monte e la rispettiva centrale poco più a valle. Ma certo, un salto di 28 m può tornare utile...

In questa foto si vede addirittura la condotta:

Immagine

Devo assolutamente raggiungere quella centrale, ma dove si passa??.
Il parco fluviale ha una seconda uscita, provo questa e poi aggiro il parco all'esterno, giro una curva e...tacchete! Beccata!:

Immagine
Scritto chiaramente sul cancello: CENTRALE IDROELETTRICA

Questa volta l'Enel non c'entra:

Immagine

Attenzione, il guardiano morde! :shock:

Immagine :lol: :lol: :lol: questa poi... beh... in mancanza di personale umano... :wink:

Questo è tutto quello che sono riuscito a fotografare della facciata anteriore:

Immagine

Deciso ad arrivare alla vasca di carico, sfido una salitona da GPM e con uno zaino pesante per l'attrezzatura video-fotografica e nonostante l'afa ormai al limite della sopportazione umana, arrivo all'altezza dello sbarramento:

Immagine Immagine
Purtroppo non ho potuto fare di meglio per via della rete di recinzione.

Poco a lato rispetto la vasca di carico c'è una piccola presa col rispettivo sgrigliatore, ma quello che mi incuriosisce di più è il fatto che questa sia posta esternamente alla vasca di carico e che sia pure di recente fattura...

Immagine Anche qui il solito mistero... :-? :wink:

Ok, posso ritenermi soddisfatto, ed anche un tantino spossato!
Torno indietro e raggiungo la macchina, sapientemente (e fortunatamente) parcheggiata al fresco di un albero. Il giretto è finito.
Ripeto che per questa località non mi ero preparato assolutamente, quindi questo reportage è nato tutto per caso.

Passando attorno ad una rotonda non mi sono fatto sfuggire questa:
Immagine :wink:

Dimenticavo:
sander ha scritto:Ho visto il tuo filmato...
Fantastica la cascata sul Liri!!
Eccola QUI
Non c'e neanche,il più piccolo,infinitesimo errore in questo articolo....d'altronde da un photo-reporte come cesto' cosa ci si può aspettare
:-D :-D..e per l'alticolo :shock: :shock:
Per quella griglia di nuova costruzione credo che possa essere un presa per altri scopi...
acquedotto,irriguo un bypass,non credo che riguardi l'impianto idroelettrico
Gli aerei a terra ci vengono sempre,bisogna vedere come,dove,quando e perche
Avatar utente
cestò
Il grande Vajont
Messaggi: 6251
Iscritto il: 29 set 2009, 09:23
Località: Colleferro (Rm) ...ma con l'intenzione di trasferirmi prima o poi nel Vajont...
Contatta:

Messaggio da cestò »

Italianairforce ha scritto:Non c'e neanche,il più piccolo,infinitesimo errore in questo articolo....d'altronde da un photo-reporte come cesto' cosa ci si può aspettare
:-D :-D..e per l'alticolo :shock: :shock:
Per quella griglia di nuova costruzione credo che possa essere un presa per altri scopi...
acquedotto,irriguo un bypass,non credo che riguardi l'impianto idroelettrico
:shock: wow...che complimento! :oops:
Ti ringrazio Italianairforce! :wink:

Riguardo a questa:
cestò ha scritto:Poco a lato rispetto la vasca di carico c'è una piccola presa col rispettivo sgrigliatore, ma quello che mi incuriosisce di più è il fatto che questa sia posta esternamente alla vasca di carico e che sia pure di recente fattura...

Immagine Anche qui il solito mistero... :-? :wink:
Se si guarda bene la foto si può notare che effettivamente questa "presina"si trova fuori la vasca di carico, delimitata quest'ultima dal muro con sopra la rete di recinzione a sinistra. Sullo sfondo, coperta dal muro, c'è la presa per la centrale, riconoscibile dalle aste per lo sgrigliatore che fuoriescono da quella tettoia rossa. Oltre questa piccola presa si scorge un'auto, sulla quale un momento prima che scattassi la foto era salita una bellezza autoctona, a testimonianza del fatto che questa piccola struttura è stata come...aggiunta all'opera già esistente. Sulla sinistra, fissato al muro, c'è anche il comando per azionare una paratoietta.

Non riesco ad esprimermi in merito ad un suo possibile utilizzo... :-? :-?
GIORNATA DELLA MEMORIA PER LE VITTIME DEL VAJONT
Saluti da Marco
Avatar utente
cestò
Il grande Vajont
Messaggi: 6251
Iscritto il: 29 set 2009, 09:23
Località: Colleferro (Rm) ...ma con l'intenzione di trasferirmi prima o poi nel Vajont...
Contatta:

Messaggio da cestò »

Pontecorvo


Proseguo questo topic parlandovi dell'impianto a cui fa capo la Centrale di Pontecorvo.
L'impianto, che risale al 1960, inizia con una traversa che si trova QUI dove vengono intercettate le acque per essere poi convogliate lungo il canale di derivazione che alimenta la centrale. Questo canale è lungo circa 9 km ed ha una portata massima di 88 mc/s. Dopo aver attraversato la campagna ciociara termina QUI, a ridosso della centrale di Pontecorvo, che poi non si trova a Pontecorvo ma nel comune di Esperia, comunque in provincia di Frosinone.


La traversa

Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine
Purtroppo non ho potuto fare altre foto con una visuale migliore sulla traversa vera e propria perché il guardiano mi ha giustamente e pacatamente invitato ad uscire da quella proprietà.


La vasca di carico

Immagine Immagine Immagine Immagine
Immagine Immagine Immagine Immagine
Immagine Immagine Immagine Immagine


La centrale

Immagine Immagine Immagine Immagine
Immagine Immagine Immagine Immagine


Qualche foto su alcuni interventi al canale ed alla vasca di carico sempre dal sito della Co.Ge.DiT. :

CLICCA 1

CLICCA 2


Lungo il canale, poco prima del tratto che poi si allarga in modo da formare la vasca di carico, ho visto questa piccola presa:
Immagine Questa presa dimostra che il canale venga utilizzato anche per scopi irrigui. Come in effetti mi ha informato il signor Giovanni che abita quasi sotto la vasca di carico e che mi ha raccontato in oltre che il suo papà ha anche lavorato per la realizzazione dell'opera.
Ha lamentato il fatto che ogni tanto, le sponde del canale non riescono a trattenere l'acqua e di conseguenza si riversa nelle sue piantagioni allagandole, non solo, l'Enel non provvede mai a tagliare l'erba lungo la stradina che porta alla vasca di carico, quindi deve pensarci lui a sue spese. A proposito, mi ha chiesto che gli venissero spedite (via posta ordinaria perché il pc non ce l'ha) un paio di foto scattate dalla sommità della vasca di carico. Gliele ho spedite anche perché mi sentivo in dovere di ripagarlo avendomi fatto dono di due buonissimi cetrioli lunghi mezzo metro cadauno coltivati nel piazzale di casa sua! :mrgreen:

Un grazie al signor Giovanni per le informazioni e i cetrioli! :wink:
GIORNATA DELLA MEMORIA PER LE VITTIME DEL VAJONT
Saluti da Marco
Avatar utente
Il guardiano della diga
Colui che è andato oltre all'immaginabile dello scibile dighico
Messaggi: 10220
Iscritto il: 10 gen 2006, 17:44
Località: Adegliacco-UD (Casas in Adelliaco, 762 d.C.)
Contatta:

Re: Impianti idroelettrici lungo il fiume Liri

Messaggio da Il guardiano della diga »

Finalmente sono riuscito a leggermi tutto e completamente questo bellissimo topic!
Non c'è che dire, reportage ottimo con magnifiche foto (perchè non le carichi in gallery?).
Luoghi magnifici carichi di storia, centrali, vecchi opifici, fontane caratteristiche...
Mi piacerebbe tanto fare un giro da quelle parti.
Vivo la mia vita un quarto di diga alla volta,
e in mezzo a quei conci...mi sento libero!

LEDRARULE

Cence memorie nol è futûr...

LA FORZA DELL'ACQUA,
GOVERNATA DALL'UOMO
CREA LUCE E VITA
Avatar utente
cestò
Il grande Vajont
Messaggi: 6251
Iscritto il: 29 set 2009, 09:23
Località: Colleferro (Rm) ...ma con l'intenzione di trasferirmi prima o poi nel Vajont...
Contatta:

Re: Impianti idroelettrici lungo il fiume Liri

Messaggio da cestò »

Grazie Guardiano, sempre troppo gentile! :wink:
A dire il vero questi luoghi hanno sorpreso anche me sia per la bellezza che per la ricchezza di impianti idroelettrici, anche molto antichi, e siti archeologico-industriali in generale.
Appena ne avrò la possibilità farò altri sopralluoghi perchè c'è ancora molto da vedere lungo il Liri.
Seguirò il tuo consiglio: caricherò le foto in gallery!
Il guardiano della diga ha scritto:Mi piacerebbe tanto fare un giro da quelle parti.

MAGARI!!!!! :wink: :wink: :wink:
GIORNATA DELLA MEMORIA PER LE VITTIME DEL VAJONT
Saluti da Marco
Avatar utente
cestò
Il grande Vajont
Messaggi: 6251
Iscritto il: 29 set 2009, 09:23
Località: Colleferro (Rm) ...ma con l'intenzione di trasferirmi prima o poi nel Vajont...
Contatta:

Re: Impianti idroelettrici lungo il fiume Liri

Messaggio da cestò »

Dopo un bel po' di tempo di attesa, credo che sia giunta l'ora di ampliare il contenuto di questo bel topic.

Esattamente QUI, ovvero nel comune di Fontana Liri, c'è una piccola diga, ossia questa:

Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine
Chiedo umilmente scusa per non aver inquadrato meglio lo sbarramento, purtroppo è stato impossibile avvicinarmi di più...e per fortuna che erano appena passati a dare una sfoltita lungo il terrapieno a ridosso della diga!

Come avrete notato, da quel poco che si vede, si tratta di una diga di altezza moderata con ciglio sfiorante. Questo particolare la rende molto bella e suggestiva nonostante sia tutt'altro che...prorompente.

Accanto alla diga, in sponda sinistra, c'è l'opera di presa:

Immagine Immagine

...dove inizia il breve canale a pelo libero ed esterno per tutta la sua lunghezza:

Immagine (vista verso monte)

Esso alimenta una piccola centrale:

Immagine (notate la corona...d'acacia-alloro :wink: )

Localizziamo anche la centrale

Immagine Immagine
Non mi sono azzardato ad avvicinarmi di più dopo essere entrato già furtivamente attraverso un cancello...aperto! :shock:

I dati della centrale potete leggerli QUI

Alla prossima, sempre con il Liri! :wink:
GIORNATA DELLA MEMORIA PER LE VITTIME DEL VAJONT
Saluti da Marco
Avatar utente
cestò
Il grande Vajont
Messaggi: 6251
Iscritto il: 29 set 2009, 09:23
Località: Colleferro (Rm) ...ma con l'intenzione di trasferirmi prima o poi nel Vajont...
Contatta:

Re: Impianti idroelettrici lungo il fiume Liri

Messaggio da cestò »

Restiamo ancora nella ridente cittadina ciociara di Fontana Liri, la quale viene ricordata per aver dato i natali ad un grande del cinema italiano: Marcello Mastroianni.

Premetto che questo reportage, come quello dell'impianto precedente, è stato realizzato il 13-07-2011.

Poco più a monte dell'impianto appena descritto, c'è un altro impianto interessante, realizzato sfruttando il salto formato da alcune graziose cascatelle e sommato ad un muraglione, chiamato Muraglione Fontecupa, che si trova poco più a monte delle cascatelle stesse.
Il luogo è molto bello e la tranquillità vi regna sovrana. Proprio a ridosso dell'opera di presa c'è una località chiamata Anitrella, un borgo molto caratteristico, frazione del vicino comune di Monte San Giovanni Campano (Fr). Lo sbarramento che, come già scritto, è un modesto muraglione, fa sì che un parte dell'acqua del Liri venga deviata verso la vicina centrale Fontecupa.

Il muraglione si trova poco più a monte della diga di Fontana Liri, ossia QUI

...e di seguito potete gustarne alcune belle immagini:

Immagine Immagine Immagine

L'opera di presa:

Immagine Immagine Immagine

Sul luogo dove sorge l'opera di presa basta voltarsi dal lato opposto per vedere questo:

Immagine

In pratica nel luogo dell'opera di presa c'è già l'ingresso per la centrale!
Il viale che divide la presa alla centrale è molto breve, credo neanche 150 metri, come si può ben vedere da questa foto:

Immagine

...ed anche cliccando QUI (poco più su infatti si vede la zona con il muraglione e l'opera di presa)

Da questa presa ha inizio il brevissimo canale in galleria che culmina con una vasca di carico la quale alimenta la centrale Fontecupa che potete vedere di seguito:

Immagine Immagine

Prima di chiudere inserisco una foto dove si vede la pozza a valle del muraglione, dalla quale hanno origine le cascatelle che si insinuano in un orrido strettissimo:

Immagine

Da sottolineare che questa foto è stata scattata l'estate scorsa, quindi di acqua ce n'era ben poca rispetto il normale.

A presto! :wink:
GIORNATA DELLA MEMORIA PER LE VITTIME DEL VAJONT
Saluti da Marco
Avatar utente
Il guardiano della diga
Colui che è andato oltre all'immaginabile dello scibile dighico
Messaggi: 10220
Iscritto il: 10 gen 2006, 17:44
Località: Adegliacco-UD (Casas in Adelliaco, 762 d.C.)
Contatta:

Re: Impianti idroelettrici lungo il fiume Liri

Messaggio da Il guardiano della diga »

Rimango basito dalla bellezza caratteristica degli impianti di quelle terre. Sono davvero unici, li trovi quasi in centro, però già a due metri dalla strada l'ambiente manifesta tutto il suo aspetto selvaggio. Bello bello!
Vivo la mia vita un quarto di diga alla volta,
e in mezzo a quei conci...mi sento libero!

LEDRARULE

Cence memorie nol è futûr...

LA FORZA DELL'ACQUA,
GOVERNATA DALL'UOMO
CREA LUCE E VITA
Avatar utente
cestò
Il grande Vajont
Messaggi: 6251
Iscritto il: 29 set 2009, 09:23
Località: Colleferro (Rm) ...ma con l'intenzione di trasferirmi prima o poi nel Vajont...
Contatta:

Re: Impianti idroelettrici lungo il fiume Liri

Messaggio da cestò »

Grazie Guardiano! Gentilissimo come sempre!! :wink:
Lungo il Liri di impianti ce ne sono a decine, da come ho letto si tratta di uno dei fiumi italiani più sfruttato sia per via delle centrali che per le numerose cartiere disseminate lungo i suoi argini. C'è anche da dire che queste zone sono state pesantemente bombardate durante la seconda guerra mondiale proprio per il numero elevato di obiettivi sensibili quali polveriere ed appunto le centrali idroelettriche. Poco più a sud si diramava anche la linea Gustav, della quale ho trovato addirittura questo forum frequentato da chi va in giro alla ricerca di reperti molto particolari! :shock:

Tornando al Liri...mi ha sorpreso la ristrettezza del suo alveo nel punto subito a valle del muraglione. Qui, ovvero in prossimità delle cascatelle, la forra dove vanno a confluire le sue acque è terribilmente stretta, tanto da farmi pensare non poco a come possa essere quel luogo in occasione di piene come questa, dove è stato ripreso [il Liri] all'altezza dell'abitato di Isola del Liri (la prima cascata è quella "Verticale", la seconda è quella chiamata "del Valcatoio" dove, a sinistra, si vede la centrale C.E.I. già menzionata su questo topic. La portata totale del fiume è uguale alla somma di ciò che cade da entrambe le due cascate!

Riguardo agli impianti idroelettrici lungo il fiume, questi, vista la notevole prosperità, si trovano anche a poca distanza l'uno dall'altro. Poco più a monte del muraglione di Anitrella infatti, si trova un'altro impianto, in questo caso ad acqua fluente.
Lo indicherò sempre con flash earth mettendo il puntatore sul muraglione di Anitrella, in questo modo si noterà meglio la vicinanza tra il suddetto muraglione e quest'ultimo impianto che si trova a destra, proprio accanto al segno "meno" dello strumento "zoom": CLICCA

Di questo impianto ho potuto scattare poche foto quindi non mi pareva il caso di aprire un album in gallery. In rete poi non ho trovato assolutamente niente! :-x :-?
Intanto posto una foto del cartello con il nome dell'azienda così se avete qualche informazione in merito si può inserire una descrizione più dettagliata. Ci sono anche due numeri di telefono...che dite...sarebbe il caso che facessi una telefonata soltanto per delle informazioni tecniche?? :roll:

Immagine
Ne avete mai sentito parlare?
GIORNATA DELLA MEMORIA PER LE VITTIME DEL VAJONT
Saluti da Marco
Avatar utente
Il guardiano della diga
Colui che è andato oltre all'immaginabile dello scibile dighico
Messaggi: 10220
Iscritto il: 10 gen 2006, 17:44
Località: Adegliacco-UD (Casas in Adelliaco, 762 d.C.)
Contatta:

Re: Impianti idroelettrici lungo il fiume Liri

Messaggio da Il guardiano della diga »

Dev'essere una piccola società locale, se ti rispondono ben venga!
Certo che è impressionante vedere una portata del genere in mezzo alle case. Curioso ma anche preoccupante.
Vivo la mia vita un quarto di diga alla volta,
e in mezzo a quei conci...mi sento libero!

LEDRARULE

Cence memorie nol è futûr...

LA FORZA DELL'ACQUA,
GOVERNATA DALL'UOMO
CREA LUCE E VITA
Avatar utente
Darlazz
Geometra
Messaggi: 713
Iscritto il: 11 ago 2009, 21:23
Località: Vicenza - Veneto

Re: Impianti idroelettrici lungo il fiume Liri

Messaggio da Darlazz »

Caratteristico il muraglione! Mi diverto un sacco a vedere la vegetazione che circonda questi impianti, tra alberi e fiori é un piacere ... :-D

PS se telefoni e magari hai fortuna ti fanno visitare l'impianto :mrgreen:
mai si sa la fortuna a volte.
Avatar utente
sander
Direttore di cantiere
Messaggi: 1741
Iscritto il: 08 mag 2009, 19:55
Località: Maniago (PN)

Re: Impianti idroelettrici lungo il fiume Liri

Messaggio da sander »

Veramente notevole questo Liri :-D ed ancora di più il tuo ottimo lavoro di ricerca caro cestò :-D

Per quelli come me... che non hanno alba circa la posizione del suddetto fiume, questo sito non mi sembra per niente male: CLIC
«O xein', angéllein Lakedaimonìois hoti tede
kéimetha, tois kéinon hremasi peithòmenoi»
Avatar utente
cestò
Il grande Vajont
Messaggi: 6251
Iscritto il: 29 set 2009, 09:23
Località: Colleferro (Rm) ...ma con l'intenzione di trasferirmi prima o poi nel Vajont...
Contatta:

Re: Impianti idroelettrici lungo il fiume Liri

Messaggio da cestò »

Anche per me questi paesaggi sono particolari, che tra l'altro prima di questi reportage non avevo mai visto. Comunque, tempo permettendo :roll: , seguiranno altri luoghi ed impianti di questa fascia di Ciociaria davvero molto bella. Purtroppo non potrò documentare tutti gli impianti per via della lontananza ed anche perché alcuni sono irraggiungibili (questa volta è vero :-( ), come ad esempio questa centrale che si trova all'interno dello Stabilimento Militare Propellenti di Fontana Liri. Vista la particolarità del sito mi guardo bene dal fotografarlo :shock: :!:
Comunque, in questo sito si può trovare l'informazione inerente alla potenza della centrale: 3,6 MW suddivisi in tre gruppi (probabilmente di tipo Kaplan).
Con google maps il sito si vede ancora meglio: CLICCA (la centrale in questione si trova al centro, lungo il bordo inferiore dell'immagine; lungo il bordo superiore e poco a sinistra si vede la centrale di Fontana Liri descritta qualche post fa)

Ah...questo stabilimento si trova lungo corso Trieste! :wink:
sander ha scritto:...questo sito non mi sembra per niente male: CLIC
Avevo già visto questo sito che mi ha dato alcune interessanti informazioni però non ho mai pesato di postarlo. Grazie per averci pensato tu caro Sander! :wink:
GIORNATA DELLA MEMORIA PER LE VITTIME DEL VAJONT
Saluti da Marco
Avatar utente
cestò
Il grande Vajont
Messaggi: 6251
Iscritto il: 29 set 2009, 09:23
Località: Colleferro (Rm) ...ma con l'intenzione di trasferirmi prima o poi nel Vajont...
Contatta:

Re: Impianti idroelettrici lungo il fiume Liri

Messaggio da cestò »

Cercando informazione su di una storica centrale ciociara che spero, un giorno, di poter visitare e documentare, mi sono imbattuto in un filmato storico sull'inaugurazione di una centrale che, come recita il titolo, sembra essere quella di Ceprano. C'ho messo un po' per capire che non si trattava dell'impianto di Ceprano ma di quello di Pontefiume a S. Giovanni Incarico, che poi si trova..."a quattro passi" da Ceprano e che ho documentato all'inizio di questo thread.

Beh...buona visione!: CLICCA
GIORNATA DELLA MEMORIA PER LE VITTIME DEL VAJONT
Saluti da Marco
Avatar utente
cestò
Il grande Vajont
Messaggi: 6251
Iscritto il: 29 set 2009, 09:23
Località: Colleferro (Rm) ...ma con l'intenzione di trasferirmi prima o poi nel Vajont...
Contatta:

Re: Impianti idroelettrici lungo il fiume Liri

Messaggio da cestò »

cestò ha scritto:Immagine
Oggi ho ricevuto un inaspettato "regalo" da un collega che abita non molto distante da qui:
Immagine...
...una immagine della diga di Fiumerotto (San Giovanni Incarico - Fr) in fase di sfioro! :shock:
Un grazie a Massimo Stracqualursi per la preziosa collaborazione! 8-)
GIORNATA DELLA MEMORIA PER LE VITTIME DEL VAJONT
Saluti da Marco
Avatar utente
BianConiglio
Muratore
Messaggi: 142
Iscritto il: 05 set 2013, 18:39
Località: Milano
Contatta:

Re: Impianti idroelettrici lungo il fiume Liri

Messaggio da BianConiglio »

Non avevo mai notato questo thread. Ho avuto la fortuna, a Isola del Liri, di visitare seppur rapidamente un luogo precluso ai più, il Castello Boncompagni-Viscogliosi che ospita ancora un lanificio, l'abitazione del titolare e una centralina da 2,5 MVA dedicata, alimentata dal salto della Csscata Grande.

QUI a metà pagina il modo "da posto giusto al momento giusto" grazie al quale siamo potuti entrare e di seguito qualche foto estratta dall'album.

La Cascata Grande
Immagine

Panorama dalla Cascata Grande
Immagine

Pozzo della centrale elettrica del lanificio
Immagine

Sala quadri
Immagine

Sala quadri
Immagine

Opere di presa
Immagine

Opere di presa
Immagine
Augurati il sole, ma costruisci dighe
(Mao Tse-tung)
Rispondi