Giais e Partidor vecchia, opere ed impianti

Dedicato alle discussioni e reportage delle dighe e centrali del Triveneto. Le discussioni sul Vajont vanno invece sulla sezione dedicata a quest'impianto.
Avatar utente
cestò
Il grande Vajont
Messaggi: 6193
Iscritto il: 29 set 2009, 09:23
Località: Colleferro (Rm) ...ma con l'intenzione di trasferirmi prima o poi nel Vajont...
Contatta:

Re: Giais e Partidor vecchia, opere ed impianti

Messaggio da cestò »

luksenior ha scritto:grazie a tutti... in effetti avevo cercato la risposta in rete.... ma voi siete stati molto più esaurienti....
Più che altri il merito va senz'altro all'ottima spiegazione del Guardiano! :wink:
GIORNATA DELLA MEMORIA PER LE VITTIME DEL VAJONT
Saluti da Marco
luksenior
Perito
Messaggi: 367
Iscritto il: 30 mar 2014, 21:38

Re: Giais e Partidor vecchia, opere ed impianti

Messaggio da luksenior »

..mi sono appena scolato tutto d'un fiato il manualetto sui sifoni gregotti caricato dal guardiano... stupendo!... e molto molto interessante
Avatar utente
Il guardiano della diga
Il grande Vajont
Messaggi: 9889
Iscritto il: 10 gen 2006, 17:44
Località: Adegliacco-UD (Casas in Adelliaco, 762 d.C.)
Contatta:

Re: Giais e Partidor vecchia, opere ed impianti

Messaggio da Il guardiano della diga »

A proposito di opere storiche luksenior, anche quel manualetto appartiene a tempi di una creatività ed inventiva fantastica, soprattutto per la mancanza di mezzi e tecnologie!
Vivo la mia vita un quarto di diga alla volta,
e in mezzo a quei conci...mi sento libero!

LEDRARULE

Cence memorie nol è futûr...

LA FORZA DELL'ACQUA,
GOVERNATA DALL'UOMO
CREA LUCE E VITA
luksenior
Perito
Messaggi: 367
Iscritto il: 30 mar 2014, 21:38

Re: Giais e Partidor vecchia, opere ed impianti

Messaggio da luksenior »

...infatti..l'ho apprezzato moltissimo!
Avatar utente
paolog
Dott. Ing.
Messaggi: 2772
Iscritto il: 13 mag 2007, 08:50
Località: udine

Re: Giais e Partidor vecchia, opere ed impianti

Messaggio da paolog »

Resto senza parole quando vedo quei libretti...... E grazie delle spiegazioni. A udine di quei sifoni ne ho visti diversi, oltre all'Ex Birreria, ma non avevo mai approfondito.
Avatar utente
Il guardiano della diga
Il grande Vajont
Messaggi: 9889
Iscritto il: 10 gen 2006, 17:44
Località: Adegliacco-UD (Casas in Adelliaco, 762 d.C.)
Contatta:

Re: Giais e Partidor vecchia, opere ed impianti

Messaggio da Il guardiano della diga »

Sabato ero in zona con l'amico sander, ed il desiderio di vedere il sifone Gregotti in versione invernale era tanta così, sebbene l'imbrunire fosse alle porte, via di corsa per una rapida visitina!

Bhè, un pò più di quanto visibile nel periodo estivo si vede...
Immagine

Si riescono a distinguere le luci rompigetto dello stadio più a valle:
Immagine

Per comodità reinserisco foto d'epoca e schema di funzionamento:
Immagine
Immagine

Anche lo sbocco della galleria di Colle di Giais è ben più visibile:
Immagine

Ed infine un simpatico dettaglio, spiando all'interno della griglia in sommità all'opera:
Immagine

Osservazione personale:
abbiamo constatato comunque, che quel sito rimane un "baracjar" anche d'inverno, una selva di rovi e vegetazione selvaggia. Sarebbe magnifico se qualcuno si prendesse la briga di "pulire" la zona, tipo quanto fatto a Malnisio. Ma questa, mi sa, è pura utopia... :roll:
Vivo la mia vita un quarto di diga alla volta,
e in mezzo a quei conci...mi sento libero!

LEDRARULE

Cence memorie nol è futûr...

LA FORZA DELL'ACQUA,
GOVERNATA DALL'UOMO
CREA LUCE E VITA
Avatar utente
cestò
Il grande Vajont
Messaggi: 6193
Iscritto il: 29 set 2009, 09:23
Località: Colleferro (Rm) ...ma con l'intenzione di trasferirmi prima o poi nel Vajont...
Contatta:

Re: Giais e Partidor vecchia, opere ed impianti

Messaggio da cestò »

Anche questa sarebbe un'opera da salvare e riportare agli antichi splendori. Ma possibile che ci ostiniamo a dare importanza alle cose superflue e ci dimentichiamo di queste fantastiche opere d'arte??!! :-x :-(
GIORNATA DELLA MEMORIA PER LE VITTIME DEL VAJONT
Saluti da Marco
Avatar utente
Il guardiano della diga
Il grande Vajont
Messaggi: 9889
Iscritto il: 10 gen 2006, 17:44
Località: Adegliacco-UD (Casas in Adelliaco, 762 d.C.)
Contatta:

Re: Giais e Partidor vecchia, opere ed impianti

Messaggio da Il guardiano della diga »

Dovevi vedere cosa non c'era sul canale di scarico: LO SCHIFO!!!

Pneumatici, borse da donna (probabile bottino di furti), cassette di plastica, bombolette, bottiglie, flaconi di detersivo...LO SCHIFO!!!

Cristo, siamo nel 2015, possibile esistano a sto mondo ancora tante teste di minkia??? :-x
Vivo la mia vita un quarto di diga alla volta,
e in mezzo a quei conci...mi sento libero!

LEDRARULE

Cence memorie nol è futûr...

LA FORZA DELL'ACQUA,
GOVERNATA DALL'UOMO
CREA LUCE E VITA
Avatar utente
cestò
Il grande Vajont
Messaggi: 6193
Iscritto il: 29 set 2009, 09:23
Località: Colleferro (Rm) ...ma con l'intenzione di trasferirmi prima o poi nel Vajont...
Contatta:

Re: Giais e Partidor vecchia, opere ed impianti

Messaggio da cestò »

Il guardiano della diga ha scritto:Dovevi vedere cosa non c'era sul canale di scarico: LO SCHIFO!!!

Pneumatici, borse da donna (probabile bottino di furti), cassette di plastica, bombolette, bottiglie, flaconi di detersivo...LO SCHIFO!!!

Cristo, siamo nel 2015, possibile esistano a sto mondo ancora tante teste di minkia??? :-x
Hai detto bene, sono proprio delle teste di....
Il problema è che non solo non diminuiscono ma col tempo aumentano sempre di più. Ormai rispetto ZERO! :evil:
GIORNATA DELLA MEMORIA PER LE VITTIME DEL VAJONT
Saluti da Marco
emilio taboni
Direttore di cantiere
Messaggi: 1304
Iscritto il: 19 mag 2014, 18:12
Località: ..BOVEGNO ( Brescia )

Re: Giais e Partidor vecchia, opere ed impianti

Messaggio da emilio taboni »

..ormai chi riesce e tener testa a tanto scempio e ha mettere un po' di ordine sono
associazioni di volontariato tipo alpini ecc.( non quelle a scopo di lucro che ce ne sono a bizzeffe ) almeno dalle nostre parti fanno delle belle cose non so.. Certo
l'educazione civica l'hanno tolta anche dai programmi scolastici cosa volete dalla gente....

..Emi..
Avatar utente
paolog
Dott. Ing.
Messaggi: 2772
Iscritto il: 13 mag 2007, 08:50
Località: udine

Re: Giais e Partidor vecchia, opere ed impianti

Messaggio da paolog »

Ottima quella dell'"educazione civica"..... Già come popolo non "abbondiamo", se poi non la insegnano nemmeno a scuola, il passaggio è breve.... E poi chi ne dimostra almeno un pò, spesso passa per "sciocco" per non dire di peggio.... Vabbè......
Avatar utente
cestò
Il grande Vajont
Messaggi: 6193
Iscritto il: 29 set 2009, 09:23
Località: Colleferro (Rm) ...ma con l'intenzione di trasferirmi prima o poi nel Vajont...
Contatta:

Re: Giais e Partidor vecchia, opere ed impianti

Messaggio da cestò »

Scusatemi se continuo un momento con l'OT che si è creato ma credo che l'argomento sia lo stesso interessante.
Come si dice...i bambini non fanno ciò che dici, fanno ciò che fai.
Da qui non ci vedo l'utilità nell'introdurre a scuola educazione civica, anche perché, son sicuro, durante quella misera ora alla settimana a disposizione faranno tutto tranne che seguire la lezione, come chattare col compagno seduto due banchi dietro, oppure giocare a carte o anche rollarsi una sigaretta o addirittura...indursi un'erezione ( :shock: ). Mia moglie è una insegnante e me ne racconta di "belle"...ad esempio, proprio pochi giorni fa, ha dovuto fare gli straordinari per una riunione per decidere se sospendere o meno una ragazzina che aveva staccato il crocifisso e l'aveva sbattuto per terra. La ragazzina è stata sospesa (come era giusto secondo me)...ma le basterà per capire la gravità del suo gesto? Non credo... a casa sminuiranno l'accaduto indignandosi della punizione e la società continuerà a fregarsene di tutti i nostri valori, acquisiti anche con il sacrificio dei nostri avi.
Quindi non mi stupisco se un giovanotto fuma, quando anche i propri genitori lo fanno davanti a loro e buttando poi la cicca per terra, non mi stupisco se hanno un linguaggio scurrile quando anche papà e mamma bestemmiano e dicono parolacce alla loro presenza. Non mi stupisco se i ragazzi non rispettano i più grandi visto che i loro genitori se ne sono fregati di richiamarli all'ordine quand'erano più piccoli, per via di un dilagante lassismo che ormai "alberga" in tutte le cose. Pertanto ci dovrebbero essere più attenzioni all'interno della famiglia e nella società stessa più che nella scuola, almeno secondo il mio punto di vista.
Sul fatto che chi dimostra un po' di educazione sia considerato sciocco sono assolutamente d'accordo, infatti, quando richiamo o faccio notare alle mie figlie degli errori, mi dicono sempre che sono troppo esagerato. Io magari lo sono in senso positivo, loro in senso negativo. Si vede che io all'educazione delle mie figlie ci tengo. Meno male poi che ci sono anche dei ragazzi assennati e con dei sani valori, a loro va tutta la mia stima che ovviamente estendo ai loro genitori in quanto li hanno saputi Crescere nel vero senso della parola.
Rinnovo le scuse per essermi anche dilungato abbastanza...
GIORNATA DELLA MEMORIA PER LE VITTIME DEL VAJONT
Saluti da Marco
Avatar utente
Il guardiano della diga
Il grande Vajont
Messaggi: 9889
Iscritto il: 10 gen 2006, 17:44
Località: Adegliacco-UD (Casas in Adelliaco, 762 d.C.)
Contatta:

Re: Giais e Partidor vecchia, opere ed impianti

Messaggio da Il guardiano della diga »

Non voglio allungare questo OT ma ti dò pienamente ragione: il degrado morale ed il decadimento dei valori di questa società sono situazioni palpabili, noi possiamo combatterle nel nostro piccolo senza mai stancarci. Le istituzioni però dovrebbero darci un mano, invece pare che tutto vada nel verso sbagliato. :-(
Vivo la mia vita un quarto di diga alla volta,
e in mezzo a quei conci...mi sento libero!

LEDRARULE

Cence memorie nol è futûr...

LA FORZA DELL'ACQUA,
GOVERNATA DALL'UOMO
CREA LUCE E VITA
emilio taboni
Direttore di cantiere
Messaggi: 1304
Iscritto il: 19 mag 2014, 18:12
Località: ..BOVEGNO ( Brescia )

Re: Giais e Partidor vecchia, opere ed impianti

Messaggio da emilio taboni »

..Questo effetto ce lo stiamo trascinando dal sessantotto anno in cui iniziarono le
rivoluzioni tutto permesso, sei politico a scuola, questo non si può proibire si è scambiata la democrazia
nella libertà di fare tutto quello che si vuole calpestando la liberà e le idee altrui e da questo
tutto un rincorrersi, questo si abolisce, questo non di fa, insomma tutto al negativo
rispetto a una volta, a scuola ai miei tempi l'educazione civica era una materia obbligatoria quando un a maestra richiamava a magari ci scappava un scapellotto nessuno
diceva niente era per la tua educazione, perché avevi combinato qualcosa di sbagliato
se poi tornando da scuola dicevi qualcosa ai genitori, per tutta risposta ne arrivavano
altri e il più delle volte erano i genitori che andavano a scusarsi con l'insegnante non come adesso che in genitori denunciano gli insegnanti, per non correggere i loro figli, per quelle cose non è mai morto nessuno, ma l'educazione civica e rimasta
nel nostro comportamento civico ( che tradotto è rispettare le persone e le cose specialmente quelle che sono della collettività e non ultimo rispettare il modo di
pensare degli altri )credo di essere uscito da tutti gli schemi canonici spero mi vogliate Perdonare...
..Bye..Emi..
Avatar utente
Nicola
Comunista
Messaggi: 26
Iscritto il: 30 ott 2015, 18:42
Località: Veneto
Contatta:

Re: Giais e Partidor vecchia, opere ed impianti

Messaggio da Nicola »

Il guardiano della diga ha scritto: 29 gen 2014, 16:54 Riprendendo il topic, si nota purtroppo che al peggio non c'è mai fine... :-(
Pensate che questi vetri si siano rotti da soli? Autolesionismo...?
Immagine

Uno sguardo all'interno, per quanto è permesso dalle inferriate e dalla rete anti-intrusione:
Immagine
Immagine

La centrale è ora un gran magazzino di pezzi vari, ma come si può vedere sono presenti ancora i due gruppi.
E qui una delle tante domande: personalmente mi sono sempre chiesto perchè sono state sostituite le 3 macchine originali ad asse orizzontale con le due macchine ad asse verticale. Quelle della centrale Pitter hanno funzionato perfettamente fino alla chiusura della stessa, eppure qui a Giais è stato fatto un investimento importante e i gruppi sono stati sostituiti... :roll:
Eppoi, visto comunque le due condotte forzate già in questa configurazione in origine, com'era effettuata la divisione delle portate all'interno della centrale? :roll:
Era presente forse una anello della condotta (vedi Pelos vecchia), magari interno all'edificio? :roll:

Ho recuperato una rara foto d'epoca della sala macchine; purtroppo era già "fotocopia" sulla tesi di laurea dalla quale l'ho recuperata (vedi informazioni foto): / Ciao, potresti dirmi su quale articolo hai trovato quella foto della sala macchine? anche per leggere qualcosa che potrebbe interessarmi, grazie.
Immagine

Sono presenti i due gruppi principali ed il terzo "sottratto" a Malnisio; giù in fondo, con un pò di fantasia, le turbine delle eccittatrici, come alla Pitter.

La bellezza di queste curve chiodate è unica, soprattutto quando penso che allora non esisteva software di calcolo per lo sviluppo delle lamiere calandrate ma solo tanti calcoli e disegni tecnici!
Immagine

Piccoli dettagli artigianali, come le lavorazioni dei parapetti sul canale di scarico:
Immagine

Costruzioni d'altri tempi anche le grondaie in ghisa:
Immagine

A terra, vicino all'edificio, pile intere di questi strani siluri:
Immagine
Immagine

All'inizio pensavo a sbarre collettrici, ma poi abbiamo visto che il materiale dell'occhiello o del perno terminale non è rame ma acciaio inox e che quello che poteva essere l'isolamento è calcestruzzo.
Quindi ecco un'altra domanda: cosa sono questi "cosi"? :roll:

Sui muri esterni dell'edificio ho raccolto queste foto dei vari isolatori sparsi a decine. In realtà ho visto 3 tipi diversi nella forma ma una foto ho dovuto cestinarla.
Appassionati dell'isolatore, accontentatevi! :wink: :lol:
Immagine
Immagine

Breve visita anche all'abitazione della proprietà, adiacente a quella delle maestranze.
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine

Non è raccomandabile accedere a questi edifici in quanto i soffitti potrebbero essere pericolanti.

Il lato occidentale della centrale presenta supporti ed isolatori:
Immagine
Forse queste erano le uscite per la stazione esterna.
Altra domanda: dove dirigeva poi la stazione esterna? :roll:

Si perchè è da lassù...
Immagine

...che partiva la linea a 30000 volts che alimentava la città di Udine.
In questa foto d'epoca si vede bene anche il primo traliccio delle terne:
Immagine

That's all folks!
Siamo su un forum e quindi...apriamo la discussione e colmate le mie lacune che voglio dormire tranquillo di notte! :wink:
:mrgreen:
Rispondi