Home > Tecnica

Tecnica

I grandi misteri delle dighe, delle centrali e della produzione elettrica. Vi racconteremo come funzionano le cose, come vengono fatte e a cosa servono.

Gli ultimi articoli pubblicati:

  • Gli aereofori

    Negli impianti idroelettrici alimentati da dighe - e quindi con condotte d’acqua in pressione - ci sono vari dispositivi per controllare l’aria che può entrare o uscire dalle gallerie e dalle condotte forzate. Con funzioni diverse sono generalmente posizionati o all’inizio delle condotte forzate o alla partenza delle gallerie di derivazione dai laghi. All’inizio della condotta forzata l’organo di intercettazione (generalmente valvola a farfalla), in caso di rottura della tubazione a valle, si (...)

    (continua)
  • Velocità nominale di rotazione dei gruppi idroelettrici

    La velocità nominale di rotazione degli alternatori è sempre costante anche al variare della potenza fornita dalla turbina ed erogata dall’alternatore, perché quest’ultimo è legato alla frequenza della rete elettrica cui è collegato che, come è noto, è di 50 Hz (Hertz o periodi al secondo). La velocità di rotazione dei gruppi idroelettrici è varia e dipende dal tipo di turbina utilizzata, cioè se Pelton o Francis o Kaplan. Inoltre, all’interno della stessa tipologia di turbina, la velocità che fornisce (...)

    (continua)
  • Le turbine – cenni generali

    Una turbina è una macchina che converte l’energia cinetica e/o potenziale di un fluido, ad esempio acqua o vapore acqueo, e la trasforma in energia meccanica.

    (continua)